sabato 22 settembre 2007

Ho ricevuto molti commenti al mio “post” di ieri e in queste ore ne ho letto la maggior parte. Continuano gli insulti, ma molti sono sinceramente solidali. Sono impressionato di come possa essere stato travisato il mio comportamento di domenica e evidentemente -anche se solo in parte- il modo di raccontarlo.
Ma ho provato a farlo e continuerò, nella speranza che questo diventi anche un luogo di maggior impegno a capirsi. Il blog è nato per questo, per le critiche e le proteste ma spero anche per le idee.
Oggi vi racconto che la relazione di servizio che la polizia stradale ha scritto domenica, appena successo il fatto, si è trasformata in una serie di provvedimenti: sospensione della patente di guida per un anno, decurtazione di dieci punti dalla stessa, una sanzione pecuniaria di 3508 Euro (più i 72 per non aver avuto la patente al seguito) e il fermo amministrativo per tre mesi dell’auto.
È la conferma del fatto che da subito io avevo ammesso il mio errore e mi ero disposto a pagarne le conseguenze. Ma la prima versione giornalistica dell’episodio, del tutto distorta, ha autorizzato molti di voi a pensare che io volessi “farla franca”… Non potevo e soprattutto non volevo farlo. Leggo ancora nei commenti che sarebbe apprezzato da molti di voi dimostrare che ho pagato. Lo farò, se pensate che questo possa rimediare in parte al furore che è conseguito al mio sbaglio. Tutti sanno tutto, adesso. Possiamo cominciare a riflettere? Possiamo cominciare a capire che cosa significa l’odio che così facilmente monta contro chi fa politica? E quale sia la risposta giusta che devono dare i politici, tutti i cittadini che credono nella democrazia, e naturalmente anche il mondo dell’informazione?
Claudio Burlando

162 commenti:

Andy ha detto...

parole solo parole!
I fatti sono questi: lei ha ricevuto un trattamento diverso da ciò che invece spetta a qualsiasi cittadino di questo paese.

il resto sono, come detto, parole

Tonino Bozzi ha detto...

Su questa faccenda ho un paio di domande da fare.
Non le rivolgo agli avversari politici di Burlando i quali hanno, ovviamente, tutto il diritto di cercar di trarre il massimo vantaggio dal suo infortunio.
Le rivolgo a quelli che una volta si chiamavano benpensanti, a quelli che, diciamo, cercano di giudicare imparzialmente le vicende di cui vengono a conoscenza attraverso il filtro dei media.
La prima è questa: dopo essersi reso conto di aver fatto uno sbaglio (grave quanto si vuole, ma sempre sbaglio e non arroganza, credo) cosa avrebbe dovuto fare Claudio Burlando? Quali azioni, esattamente, avrebbe dovuto compiere?
E vi prego di credere che non è una domanda retorica.
La seconda, frutto di una mia autentica curiosità, è quest’altra: dato per scontato che sono d’accordo con san Matteo (oportet ut scandala eveniant), ma perché questa faccenda è venuta fuori solo dopo cinque giorni? Chi l’ha tirata fuori? E esattamente attraverso quale iter?
Grazie dell’ospitalità.
Tonino Bozzi

Copan ha detto...

L'odio nei confronti dei politici è dovuto al fatto che la gente è esasperata.

La politica dei soliti è ormai finita e abbiamo ampiamente capito che non funziona.

Fassino e gli altri non si rendono conto che cio' che hanno fatto e che intendono fare non funziona.

Mi domando perchè i politici si ostinano a stare sempre li' nonostante i loro rimedi siano inutili. Molti ormai credono che sia solo una farsa e poi le notizie dei giornalisti vere o false che siano sono l'indicatore dello sbando a cui siamo arrivati.

L'invito a tirarsi indietro come unico primo rimedio è rivolto a tutti i politici o almeno a quanti hanno solo sfiorato la politica fino ad oggi. BASTA!

Francesco ha detto...

Sig. Burlando,
le dico sinceramente che lei non mi convince perchè ci sono delle anomalie nel racconto riportato dai media;tra l'altro nella sua ammissione di colpa lei evita di fare riferimento a tali anomalie.
Secondo lei è comprensibile per la gente normale (alla quale appartengo anche io e non lei essendo uno della casta) che di fronte a degli agenti venga mostrato un tesserino da parlamentare scaduto?
Se lei dice che l'avevano riconosciuta che bisogno vi era di mostrare il tesserino?
Per essere maggiormente sicuro che avessero capito chi era lei?
Perchè non se ne era disfatto di tale tesserino ormai inutile e lo conservava nel suo portafoglio?
Essendo piccolo tale portafoglio (come è stato riportato dai giornali) vuole che in 2 anni lei non abbia controllato cosa le poteva servire all'interno dello stesso?
A me capita ogni tanto di disfarmi di cose che non servono e si accumulano innutilmente nel portafoglio.
Le chiedo, inoltre, lei pensa che sia normale che tali agenti debbano chiamare in questura per sapere come comportarsi e che lei a sua volta chiami il questore per, a suo dire, chiedere rigore nell'applicazione delle leggi?
Non pensa che avrebbe potuto chiedere severità agli agenti stessi se proprio ci teneva a mostrare la sua integrità morale nei confronti delle leggi?
Crede che ad un normale cittadino (le assicuro che lei non lo è anche se rimarrà stupito dalla notizia) sarebbe successo lo stesso?
Un'ultima domanda.
Dopo tutte le nafandezze di cui i politici italiani si sono e continuano a macchiarsi (politicanti, mi scusi, errore mio), crede che, alla luce anche dei leggeri dubbi che mi sono venuti in mente, le basta scrivere due righe dicendo quello che LEI vuole dire e non gli altri sentire per archiviare questa inutile perdita di tempo proprio ora che si è in fermento per queste sacrosante e benedettissime primarie?
Mi rendo conto che non sono capace di parlare come voi della casta e le chiedo scusa ma spero che il concetto sia stato chiaramente espresso.

Francesco Italiano

dario ha detto...

Caro sig. Bozzi,
una qualsiasi figura pubblica, politico o magistrato, ma anche (purtroppo) velina di turno che sia, deve solo comportarsi con rispetto, nei confronti dei cittadini, delle istituzioni, delle leggi.

Devo riconoscere al sig. Burlando che perlomeno adesso sta cercando di comportarsi in tal modo, anche se questo non lo esula dal fatto che in quanto politico, dubito che sia sempre stato una persona corretta.

Per quanto riguarda l'iter della notizia, francamente non mi interessa come e perchè sia stata veicolata ai media, l'importante è che queste cose, vengano sempre portate alla luce. Chi ci rappresenta non può e non deve essere scorretto, e naturalmente come tutti (quelli che contano) ha il diritto di replica.
Se poi un avversario politico voglia rovinare una persona con questi mezzi, questa è solo la dimostrazione di come queste persone abbiano bisogno di tornarsene a casa, a godersi le loro pensioni privilegiate: neppure si rendono conto che contro una massa che chiede che tornino tutti a casa, dovrebbero fare quadrato, proteggere la casta stessa, indipendentemente dal colore.

ma in fondo meglio per noi...

Il Bello del Web ha detto...

Ti dovevi dimettere: te lo ripeto 3 volte come Campioni del Mondo (ma con molto più entusiasmo) - dimettiti dimettiti dimettitiiiii!
Ti dico solo una cosa: io voterò alle primarie del Pd, mi piace Veltroni, ma se tu ti candidassi con lui,io voterei per un altro.
E' uno scandalo che pensi di farla franca con una multa, ti devi dimettere e basta! (e te lo dico da iscritto ai Ds). Se fossi ligure, ridarei indietro la mia tessera

Riccardo ha detto...

Claudioooo. Perdonami per il TU.

Dai su, bevici sopra.
Sono uno di quelli che ti ha massacrato. Ma non prendertela, TI VOGLIO BENE! Credimi in fondo in fondo, ma proprio in fondo, te ne vogliamo tutti!

Nessuno vuole premere "grilletti" come NESSUNO VUOLE VEDERE PIU' TRATTAMENTI DI FAVORE ALLA "CASTA" O AI "VIP" DA PARTE DELLA POLIZIA O ALTRO. La cavolata c'è stata e non prendermi in giro.

Non è colpa tua, il vero problema non sei tu. Il problema è nel sistema di favoritismi crescenti che si sono creati da 20 anni a questa parte, ed è questo che noi cittadini pretendiamo venga cambiato. Più rispetto per il cittadino e all'intelligenza umana.

La legge, con controvoglia e tanta fatica da parte dell'amicone questore, è stata rispettata.

Per me la questione finisce qui.
Facciamo pace. OK? :)

P.S.: Litigare fa bene ed è giusto, può essere cosa utile. Litigare è cosa umana.........la cosa veramente diabolica è la non immediata riappacificazione.
(me la sono inventata adesso)

stefania ha detto...

Caro Burlando
Vorrei prima di ogni altra cosa, scusarmi per aver pensato - almeno inizialmente e sopratutto in seguito a ciò che mi è parso di capire dai giornali - che volesse usurfruire di favoritisti di << casta >>. Sono contenta di aver sentito la Sua immediata e sincera volontà di far fronte alle proprie responsabilità. Volevo dimostrarLe, anche se potrò sembrare impopolare, la mia più sentita solidarietà. Quello che è successo è un pericoloso errore che credo chiunque poteva commettere.
Stefania E Alessandro

Salvatore ha detto...

bisogna capire che non tutti i nostri politici sono uguali, prendiamo l'esepio del On. Burlando, spero veramente che ci sia qualche altro parlamentare o politico che segua il suo esepio, ma sono convinto che i loro capricci e quelli dei propri figli li pagheremo noi poveri cittadini, comunque apprezziamo il gesto di Claudio e speriamo che non sia l'ultimo!! saluti

Mic ha detto...

Egregio Governatore,accettiamo la sua versione dei fatti, ci mancherebbe. Del resto la sanzione che è stata comminata ci sembra adeguata.
A questo punto resta però da chiarire il punto più IMPORTANTE.
Per quale ragione nell'edizione del TG3 del 17/09 è stato detto testualmente che " all'arrivo della pattuglia purtroppo non è stato possibile identificare il guidatore"?
Eppure il Questore è intervenuto in difesa degli agenti, dicendo che la contestazione non è stata immediata vista l'ovvia identificazione del conducente...
Bene Governatore,ci auspichiamo che porti a termine la sua operazione di cittadino esemplare e che in qualità di Governatore richieda le dimissioni IMMEDIATE di chi fra il Questore Presente e il direttore del TG3 ha fornito ai cittadini notizie FALSE.
O si pensa che basti una multa per comprare un po' di credibilità???
Non vorrà mica far pensare ai cittadini che gli organi di informazione regionale abbiano, finchè hanno potuto "coperto" la notizia?
Si attendono provvedimenti SERI.
Anticipatamente LA ringraziamo.

tt ha detto...

carissimo burly, per forza qualcuno è solidale, ma nn è neppure minimamente paragonabile alla valanga di cittadini che disapprovano e stigmatizzano il tuo comportamento. Anche considerato che una bella fetta di post fortemente critici sono stati cancellati dai tuoi burlyboys. Sbaglio o in democrazia conta la maggioranza... quindi please DIMETTITI DIMETTITI DIMETTITI

Mic ha detto...

Egregio Governatore,accettiamo la sua versione dei fatti, ci mancherebbe. Del resto la sanzione che è stata comminata ci sembra adeguata.
A questo punto resta però da chiarire il punto più IMPORTANTE.
Per quale ragione nell'edizione del TG3 del 17/09 è stato detto testualmente che " all'arrivo della pattuglia purtroppo non è stato possibile identificare il guidatore"?
Eppure il Questore è intervenuto in difesa degli agenti, dicendo che la contestazione non è stata immediata vista l'ovvia identificazione del conducente...
Bene Governatore,ci auspichiamo che porti a termine la sua operazione di cittadino esemplare e che in qualità di Governatore richieda le dimissioni IMMEDIATE di chi fra il Questore Presente e il direttore del TG3 ha fornito ai cittadini notizie FALSE.
O si pensa che basti una multa per comprare un po' di credibilità???
Non vorrà mica far pensare ai cittadini che gli organi di informazione regionale abbiano, finchè hanno potuto "coperto" la notizia?
Si attendono provvedimenti SERI.
Anticipatamente LA ringraziamo.

marco ha detto...

siamo alle solite sicuramente la polizia conosceva benissimo il sign. burlando !!! approfittando di un tesserino da ex parlamentare cercava di farla franca !! che ci faceva con un tesserino da ex parlamentare ? i tesserini non vanno riconsegnati ? ahhhhhhhh forse serve a ricevere servizi per la casta ? complimenti complimenti vivissimi cari compagni parlate bene ma razzolate male vergognatevi ...speriamo una veloce dipartita di questo governo di inetti e privilegiati

gianniguelfi ha detto...

Sono oramai 8 ore che tutti i quotidiani online hanno dato la notizia delle sanzioni comminate dal prefetto di Genova a Burlando (decurtazione di 10 punti e sospensione della patente per un anno + 3500 euro di multa) e da questi tranquillamente accettate. Tutti meno uno: il Giornale. Li ancora campeggia il titolo "La tessera da deputato salva Burlando dalla maximulta".
Chissà se domani faranno la necessaria rettifica, almeno sull' edizione cartacea, dando notizia di quanto disposto dal prefetto?
Io dico di no.

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

ClaGe71 ha detto...

Egregio Governatore,
come puo appellarsi alla comprensione dei cittadini in un momento storico che sottolinea il declino totale della fiducia degli Italiani verso la politica. Puo confermare pubblicamente con certezza che tutte le volte che ha fatto, diciamo qualcosa che i cittadini hanno considerato "bene", lei si è preso le responsabilità del caso, pagando equamente.
Doveva pensarci prima. Se uno di noi sbaglia 20 volte, paga 20 volte.
La preghiamo di non postare e dire altro sull'argomento, per buon gusto almeno.
Sinceramente un Genovese.

Giuly ha detto...

Prima di tutto volevo complimentarmi sul fatto che ieri i post potevano
essere fatti da anonimi oggi invece NO, chissà perchè questa bella
novità...dobbiamo temere rappresaglie? Non mi stupirei neanche un pò.
La prossima settimana sono in ferie e voglio sfruttare almeno un giorno
per andare in auto contromano, in superstrada
(o autostrada, devo ancora decidere) solo per gusto di emulazione.
Sicuramente la polstrada mi tirerà solo le orecchie e non mi farà
nessun genere di multa...sono un cittadino come lei signor Burlando
giusto?...al che telefonerò pure io al questore e lo implorerò di
farmi un mazzo tanto. Io credo alla sua versione dei fatti,
credo anche alle favole, a Babbo Natale e alla Befana e,
da non più anonimo, la rimando affanculo...con rispetto parlando.
Se poi vuole veramente dialogare con tanta gente che non sopporta
più i vostri privilegi e il vostro modo di vivere nel paese dei
balocchi (e questo solo per la casta e amici cari) di materiale su cui
discutere in questo blog ce ne sarebbe tantissimo, per cui si faccia
avanti e dimostri di essere un cittadino e non solamente il numero
di tessera (scaduta) di parlamentare. Io guadagno 700 euro al mese
ma se le serve un portafoglio più grande glielo regalo volentieri...
Dolce e Gabbana o basta un tarocco? Devo ammettere che le fa onore
aver risposto alle critiche e spero che questa esperienza le serva
per avvicinarsi alla gente comune. Però mi prude, la tastiera scalpita,
il neurone chiama...e un ultimo VAFFANCULO mi viene dal cuore.
Cordiali saluti.

pietro ha detto...

ti hanno fatto il test antidroga e antialcool?

Razza Piave ha detto...

iniziate a dimettervi politicanti parolai se avete un minimo di dignità e senso della vergogna.
Mastella, Burlando e Co. siete bravi ogni volta a rigirare la frittata e farvi passare addirittura come vittime!!
dimezzatevi quantomeno i lauti e immeritati stipendi prima di ritornare a pontificare senza vergogna.

Copan ha detto...

Ho letto sul sito di Grillo che mancano all'appello 98 miliardi di euro è vera questa cosa?

C'e' qualcuno che deve allo stato 98 Gigaeuro.

Perchè nessuno parla pubblicamente di questi 98 miliardi?

Volevo chiedere a Burlando se come politico amico di Veltroni puo' raccogliere informazioni e fare un post a riguardo.

Razza Piave ha detto...

La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte invece trovo che assomiglia molto di più alla prima. (Ronald Reagan)


quella italiana purtroppo è un grandissimo bordello, dove le solite mummie vivacchiano in Parlamento e pensano che basti, ad esempio, cambiare il nome PC-PDS-DS -PD per abbindolare la gente.
Le facce e le "idee" purtroppo rimangono sempre le stesse
QUelle di vetusti e sorpassati politicanti che sono solo da rottamare.
Basta con Notre Dame Andreotti, Ponzio PIlato Mastella e parassiti foraggiati lautamente.
Levatevi dalle scatole gerontocrati!

Enrico Boaselli ha detto...

Gent.mo Sig Burlando, non sono un Suo elettore in quanto risiedo in Toscana e comunque elettore di centrodestra, Le voglio rappresentare il mio apprezzamento per il Suo comportamento e Le suggerisco di attivarsi, per quanto Le sarà possibile, per modificare le sanzioni applicabili all'infrazione che, in maniera ovvimanete involontaria così come credo sia capitato a tanti altri automobilisti che non hanno certamente intenzioni suicide nel prendere contromano un'autostrada.
Ritengo infatti che la cosa veramente grave e che dovrebbe far pensare, non mi risulta che nessuno fin qui l'abbia fatto, è la possibilità che sia materilamente possibile imboccare una corsia di accesso autostradale in senso contrario senza che nessun avvertimento, se escludiamo i veicoli che procedono nel senso corretto, metta sull'avviso l'automobilista dell'errore commesso.
La tecnologia ci aiuta senza dubbio (basterebbero delle coppie di fotocellule che interrotte nella sequenza errata dalla vettura controsenso attivino sbarre e/o segnalazioni ottiche).
La gravità delle sanzioni previste è palesemente eccessiva anche e soprattutto per l'evidente involontarietà dell'infrazione che è si particolarmente pericolosa ma altrettanto palesemente commessa senza volontà.
Cordialmente
Enrico Boaselli
e.boaselli@tiscali.it

eloisa ha detto...

La risposta che devono dare i politici è quella di rinunciare a tutta una serie di insopportabili privilegi: stipendi ed indennità eccessivi, autoblu, aerei di stato usati per fini personali, benefit vari, nepotismi, etc. etc. Si legga il libro di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo e mediti. Siamo stanchi di avere dei politici che pensano più ai vantaggi personali che all'interesse del Paese. Più etica, meno "lucanica"!!!

Salim Jappelli ha detto...

Egregio presidente, purtroppo la Sua storia convince poco noi comuni mortali... Io non sono del parere che Lei debba dimettersi ma, per una volta, vediamo di sapere la verita'. Tutti noi facciamo delle "belinate"...Lei era in ritardo e voleva andare a vedere il Genoa. Ma il fatto di presentare un vecchio tesserino da parlamentare per farsi riconoscere mi da' fastidio. Proprio Lei dice che la pattuglia l' ha riconosciuta... allora perche' usare questo stratagemma ? Avrebbe potuto declinare le Sue generalita' ed in un minuto sarebbe arrivata la risposta. Molto piu' onesto, vero ? Per "riparare" parzialmente alla Sua "distrazione", perche' non propone la restituzione del tesserino in possesso degli ex parlamentari ? Sarebbe un gesto dignificativo e - probabilmente - riavvicinerebbe i cittadini alla politica. Lei sa bene cosa vuol dire...
Cordiali saluti

Salim Jappelli

salimjappelli@tin.it

giulio ha detto...

Noi genovesi siamo anarchici dobbiamo imparare a rispettare i cartelli stradali. Saluti e buon lavoro da un tuo ex concittadino di marzano

Bruno ha detto...

Egregio Signor Burlando,

tutto sommato mi spiace per la disavventura capitatale: posso immaginare cosa significhi restare senza patente qualche mese; meno male che non è andata peggio di cosí... Tuttavia quest'evento ha portato alla luce, semmai ve ne fosse bisogno, un problema ben piú grave.

Rileggendo i molti, troppi commenti trucidi nei suoi confronti, non posso che rassegnarmi nel constatare il livello di degrado culturale e sociale raggiunto dal nostro Paese, come ho già scritto. Ci sarebbe da indagare (e polemizzare, visto che non sono d'accordo con lei) sui motivi di tale crisi; chissà se la responsabilità è della classe politica che ha governato questo Paese negli ultimi quarant'anni, o la stessa classe politica non è altro che il risultato della società italiana stessa? Una società cosí incline all'intrallazzo, al nepotismo e al consociativismo talvolta criminale, da lasciar intendere che non sia poi tanto uno stereotipo quello dell'«italiano mafioso»... Del resto quando all'estero, dove vivo, mi chiedono se la mafia esiste, rispondo che certo che sí, ma non la mafia che si vede nei giornali o nei film; trattasi di una sorta di "costume mafioso" che purtroppo permea la società intera.

Ma come al solito sono uscito dal seminato... Rilegga per cortesia quel che ho scritto alle 20.38 di ieri e provi a mettere in pratica, almeno in Liguria, i suggerimenti di una persona che vive guidando in tutt'Europa e ben conosce i problemi delle strade e della grottesca segnaletica italiana.

Cordiali saluti,

Ghevèn

pravda ha detto...

Codice della Strada: Art. 200. Contestazione e verbalizzazione delle violazioni. (1)
1. La violazione, quando è possibile, deve essere immediatamente contestata tanto al trasgressore quanto alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta.

2. Dell'avvenuta contestazione deve essere redatto verbale contenente anche le dichiarazioni che gli interessati chiedono che vi siano inserite. Nel regolamento è indicato il relativo modello.

3. Copia del verbale deve essere consegnata al trasgressore e, se presente, alla persona obbligata in solido.

Non si parla di redazione di relazione di servizio e successiva notifica del verbale. Come mai questa procedura atipica?

Aveva detto di non aver imboccato l'autostrada, ma la sanzione che lei dice le abbiano comminato è quella relativa alla circolazione sulle Autostrade. E meno male che ha scelto la strada della sincerità...

Il Moralizzatore ha detto...

adesso mi raccomando Burlando: l lavoro in autobus o in bicicletta!!

non pensare nemmeno per un secondo di utilizzare una bella auto blu con autoista pagata da noi contribuenti.

l'errore l'hai fatto tu, e tu ne pagherai le conseguenze.

mfdmfd ha detto...

la marea di commenti anche fuori dalle righe rende conto del livello di frustrazione cui ci siamo condannati. condannati dalla condanna a subire l'offesa del privilegio - pensi ai mastella e rutelli recenti - costretti all'ansia perfino feroce nel temere che guidare contromano possa essere sottilmente interpretato e sistemato con documenti che non hanno ragione di essere - mentre proprio quegli altri mancano.
non mi piace, né la frustrazione, né il privilegio, neppure quest'ansia.

Il Moralizzatore ha detto...

ma onestamente, qualcuno davvero crede che Burlando stava viaggiando senza alcun documento? suvvia...

e ora bicicletta e/o autobus/taxi a SUE SPESE.

niente auto blu pagata da noi, altrimenti questa multa costerà a tutti noi un anno di auto blu più autista

pravda ha detto...

Un commento alla restrizione circa la possibilità di lasciare commenti anonimi:
Tra due giorni gli italiani si saranno dimenticati della vicenda, LEI CONTINUERA' NORMALMENTE LA SUA VITA DI SODDISFAZIONI. Magari farà pure ricorso e riavrà la patente, la macchina e non pagherà la multa, e anche se pagasse la sanzioni chissenefrega... tanto l'autista lo paghiamo Noi. ALMENO POTEVA LASCIARCI SFOGARE!!!!!!!!!
Un pò di generosità verso la plebe Burlando... SUVVIA!

Il Moralizzatore ha detto...

leggo qui che qualcuno ritiene plausibile che ci si immetta contromano in una corsia di accesso all'autostrada.

secondo me è possibile solo se si è incapaci di guidare, anzi di intendere e volere.
a meno che uno non lo faccia pensando di fare "la furbata" e di non essere sgamato.

in entrambi i casi questa persona non è sufficientemente qualificata per porsi alla guida del Paese.

Il problema vero dell'Italia è che come Burlando ci sono altri 1.000 parlamentari. Su 1.000 non ho idea di quanti si sarebbero comportati come lui. Troppi, comunque troppi per sopportare tanta ignoranza in Parlamento (e nelle istituzioni regionali-provinciali-comunali in genere)

Mario ha detto...

LE SCRIVO QUI QUELLO CHE LE HO APPENA MANDATO VIA MAIL IN RISPOSTA...

(prendo per vero quello che dice sebbene la vicinanza con le primarie mi insospettisca un po'...)

***

Ho letto e apprezzato molto la sua risposta collettiva.
E' la prima volta che un politico risponde a una mail o scrive qualcosa in risposta su un blog. Fa piacere.
Mi spiace a questo punto averle scritto senza vedere prima l'evoluzione delle cose, ma la rabbia che ormai tutti proviamo verso una certa classe politica è tale che non ho saputo trattenermi e d'istinto le ho scritto, letta la notizia (evidentemente molto "pompata" dalla stampa, se ciò che lei ha dichiarato è vero). Poichè mi sembra una persona ragionevole ed educata (o forse - ma è comunque una bella virtù - solo molto consapevole e preoccupata del livello di nausea a cui siamo arrivati), spero che farà tesoro della vicenda e spiegherà ai suoi colleghi politici, per averla vissuta sulla sua pelle, come ormai siano percepiti i privilegi e certi atteggiamenti dalla gente comune. Le giuro che O LE COSE CAMBIERANNO drasticamente (non solo per quel che riguarda i privilegi, la mancanza di moralità e l'arroganza spesso dimostrata ma anche per quel che riguarda l'impegno vero e proprio nelle questioni concrete, al di là delle vane chiacchiere) oppure qualcosa di TURBOLENTO succederà. C'è molto più fermento di quello che crede, in giro, non si ferma tutto a grillo e il vday, basta poco (e mastella sta andando nella direzione giusta perchè scoppi una rivoluzione popolare) perchè la gente è STUFA.
Lo stesso PD, mi spiace dirlo, sa proprio di poco. Ero dell'idea di votarlo e darvi fiducia ma davvero è senza contenuti SERI e poco innovativo. Ed è un peccato.
Pensateci, pensateci, pensateci.
Cordiali saluti (non si dimetta ma bacchetti la polizia, che non tentenni troppo le prossime volte...)
Mario

PS - i commenti anonimi erano troppo violenti eh?!!!

Il Moralizzatore ha detto...

i commenti possono essere anonimi anche ora. non sarà mica una stupida autenticazione di google ad impedire l'anonimato.

ora no autoblu a nostre spese solo BICICLETTA

borrello1 ha detto...

Tutti gli essere umani possono commettere errori, ma mi piacerebbe sapere perchè Lei va in giro dolo con una tessera, scaduta, da parlamentare,che dovrebbe lasciare a casa? Lo dico io il perchè, potrebbe sembre farLe comodo! e come me, altri lo pensano e non sono pochi! In passato ho svolto servizio alla polstrada, e mi sono trovato, On. e deputati, che ancor prima di chiedergli i documenti si qualificavano parlamentari! Capisce certo il perchè! Non voglio certo dire che tutti sono uguali, ma la legge, purtroppo non è uguale per tutti, come dovrebbe essere. Per i poveri cristi forse si, per i potenti no! saluti....e speriamo.... che la legge faccia il suo reale corso.

Paolo ha detto...

caro Burlando, ti lamenti dell' odio che la gente nutre verso chi fa politica. di che ti stupisci? tu e i tuoi compagni non fate altro da oltre 60 anni! certo quando poi la questione vi tocca, allora vi lamentate. chi è causa del suo mal pianga se stesso.
tanti auguri.

thermonuke ha detto...

Ci piacerebbe vedere pubblicato scannerizzato il verbale,
redatto solo dopo il polverone, altrimenti l'avrebbe sicuramente fatta franca come sperava.

E la ricevuta di pagamento della multa.

Aspettiamo.

Max Zanna ha detto...

Dimostri la sua buona volonta' e coscienza pulita:

- Strappi pubblicamente il TESSERINO dei SUPERPOTERI

- Pubblichi la sanzione pagata

- Pubblichi il verbale

- Chieda pubblicamente scusa alla famiglia che (grazie a dio) non ha distrutto

E poi faccia un'atto di amor proprio ... si DIMETTA ... mi creda la sua vita politica ormai e' finita, da qui in poi non la molleranno piu', ed ogni motivo sara' buono per farle il culo.

Buona notte Burly.

Un tuo CARO AMICO.

jelena72 ha detto...

"Possiamo cominciare a riflettere? Possiamo cominciare a capire che cosa significa l’odio che così facilmente monta contro chi fa politica? E quale sia la risposta giusta che devono dare i politici, tutti i cittadini che credono nella democrazia, e naturalmente anche il mondo dell’informazione?
Claudio Burlando"

e vabbene, riflettiamo- lasciando da parte per questa volta quello che e' successo- Allora, Sig.Burlando come si sentirebbe lei al mio posto, con una famiglia da mantenere, un lavoro e poco piu' di 1200 euro al mese, affitto etc e tutti i conti che parecchie volte nn quadrano e non si arriva a fine mese sapendo che a Montecitorio c'e' gente che, per stilare delle leggine sopratutto in loro favore ( o per dormire sulle poltrone di velluto, scaccolarsi, leggersi Novella, telefonare al cellulare...)prende dai 5000 ai 13000 euro al mese, non ha particolari competenze o curricula straordinari e gode di: autoblu, viaggi pagati, pasti pagati, case pagate, ricchi premi e cotillons! ecco, nei miei panni lei come si sentirebbe?
Preso per il culo?
bene: proprio come mi sento io- che vi ho votato da quando ho l'eta' per farlo---x poi constatare che siete tutti fatti con lo stampino...
lei vuole riflettere per rinnovare la politica. Ma cosa vuole migliorare? come? .... guardi, in tutta onesta'... garibaldi ha ottenuto grandi cose con l'ausilio di mille persone. Noi schifati siamo piu' di mille. Non sarebbe cosi' difficile detronizzarvi- senza usare la cattiveria. Venire in Parlamento e togliervi le sedie da sotto al culo, opla', e poi tutti fuori. A casa. Senza distinzioni. E non ci sarebbe nemmeno tanto da investigare su chi siamo o non siamo.... siamo tutti rintracciabilissimi,almeno io lo sono, le forze del Di-sordine mi beccano in un nano secondo ma sono talmente disgustata che non ho nemmeno voglia di tramare nell' ombra. E poi, sarei certa di fare una cosa giusta, di aiuto al mio Paese, e quindi.... kissenefrega!
Che reato sarebbe mandarvi tutti a casina? Reato di Bonificazione da incompetenti privilegiati nullafacenti???? Guardi, me lo beccherei volentieri......
continuo a sognare Quel giorno e le do' la buonanotte, Presidente.

ps: si ricordi di pagare la mia multa, eh? lunedi dovrebbe arrivarle in regione.... grazie.

Milano_Crociata ha detto...

LOS ANGELES - Nuovo guaio per Britney Spears. Questa volta, pero', con la giustizia. L'ex lolita del pop e' stata accusata di omissione di soccorso e guida senza patente. L'episodio in questione risale ad agosto, quando la Spears urto' un'automobile in un parcheggio a Los Angeles. Non ci furono feriti, ma secondo il giudice il comportamento della cantante e' da assimilarsi ad una omissione di soccorso, reato per cui sono previsti fino a sei mesi di reclusione e 1.000 dollari di multa.

E'più noto ClaudioBurlando o BritneySpears? E'più pericoloso fare 1,5 km contromano in autostrada o ammaccare un auto? Però lei si è sentito in dovere di chiamare il questore per raccomandarsi di essere punito, mentre la ragazza rischia 6 mesi di prigione. Veda lei se è il caso di indignarsi o no. Apprezzo però che non abbia cancellato i commenti negativi, questo va riconosciuto.

thiuda ha detto...

... ma l'alcol test te lo hanno fatto?

rastaman ha detto...

BURLANDO CONTROMANO

Come vedi sono qua:
monta su, non ci avranno
finchè questo cuore non creperà
di ruggine, di botte o in macchina.
C'è una notte tiepida
e un vecchio politico
da fermare insieme,
in qualche posto accosterà
a causa di una pattuglia, ma
credo che meriti di piu'
ma intanto son qua io
e ti offro di pensarci su:
è una situazione di cent'anni almeno.
Burlando contromano.
Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.
Non saremo delle star
ma siam noi, con questi giorni
fatti di ore andate per
un weekend e una patente che non c'è.
Non si può sempre perdere
per cui giochiamoci
certi vizi non puoi spegnerli.
Se è un parlamento è nostro perlomeno.
Burlando contromano.
Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.
Fantasmi sulla A dieci.
Dai finestrini passa odor di mare, diesel,
merda, corruzione.
Il patto è multarli di piu'
prima di perderci.
Forse ci sentono lassu'.
è un pò come spazzare via il governo.
Burlando contromano.
Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.
Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.
Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.

Massimo Guido Liso ha detto...

Da maggiori poteri derivano maggiori reponsabilità, questo lei dovrebbe saperlo.
Troppo comodo correre ai ripari dopo, ha provato a sottrarsi alle sanzioni, come un italiano medio direbbe Prodi, ma voi rappresentate tutti gli italiani, quindi siete colpevoli due volte. Una come cittadini ed una come rappresentanti del nostro paese. Ci avevate promesso di difendere la costituzione e le leggi, VERGOGNA.
Massimo Guido Liso
P.S. Non preoccupatevi per il voto, vi voterò anche alle prossime elezioni, ma solo perchè dall'altra parte è anche peggio..

gianniguelfi ha detto...

Mi piacerebbe tanto sapere se quelli che strepitano contro la classe politica ultimamente sono andati a votare o meno.
Presumo di no.
E naturalmente diranno di averlo fatto per protestare contro le alte indennità e gli inauditi privilegi della "casta".
In altre parole, pur avendo, grosso modo ogni 2-3 anni, la possibilità di dire la loro, alcuni volontariamente vi rinunciano.
Però non rinunciano certo a protestare e a lamentarsi della casta.
Dicono che votare non serve perchè tanto non cambia nulla.
Sarà. Ma con un vero e proprio colpo di mano alle ultime elezioni la CDL ci tolse anche la facoltà di scegliere il nome del candidato.
Di modo che i parlamentari furono scelti dalle segreterie dei partiti e non dai cittadini.
Quella coalizione politica avrebbe dovuto essere severamente punita dagli elettori. Quella era l' occasione per chi da anni non votava per protesta, di farsi sentire andando a votare per la coalizione avversa. Invece mancò poco che la CDL vincesse le elezioni.
Quindi di che cazzo vi lamentate?
Perché se volevate che le vostre proteste avessero qualche efficacia, non siete andati a votare contro coloro i quali, oltre averci tolto la facoltà di scelta, tutt' ora accusano di golpismo i magistrati di Tangentopoli, e cioè gli uomini ai quali dobbiamo l' unico vero grande ricambio di personale politico in Italia?

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

thiuda ha detto...

A chiunque avrebbero fatto per prima cosa almeno il test dell'alcol. Lo hanno fatto?

Il Moralizzatore ha detto...

gianniguelfi non dire cazzate!

a che minchia serve il voto nominale se poi ci sono i ripescaggi con gli scarti?
sai a cosa serve? a fare pesare i micragnosi voti di politici piccoli come Mastella, Bertinotti, Casini e compagnia bella.

quei 1000 voti sono miei, te li vendo.

e comunque sei OT qui si parla della multa di Burlando e delle sue auspicate dimissioni.

A LAVORARE!
in bicicletta

yngnrjnwrrnrynwr ha detto...

Personalmente sono portato a credere alla sua versione dei fatti, ma perché non si dimette?

Staff ha detto...

oramai sono veramente amareggiato... ma non di vedere che lei ha di fatto mostrato di appartenere alla casta di privilegiati, oramai vi viene così naturale sentirvi al di sopra della gente " normale", ma vedere come esistono ancora delle persone che si bevono i suoi discorsi da politicante...
si è preso la multa salata???
se la paga con i soldi dei contribuenti, 3500€ e rotti potrebbero essere una multa salata per un normale cittadino... non per lei che ne prende 10 volte tanto al mese.
Ritiro della patente?
che ci vuole... puo' avere la macchina pagata dalla regione con tanto di autista!
sequestro dell'auto per un anno???
la regione, noi che paghiamo le tasse, gliene mettiamo a disposizione quante ne vuole...
complimenti ancora per riuscire ad infinocchiare tanta gente che in nome dell'ideologia la segue ciecamente.
prima o, poi dovrà finire

lucacci ha detto...

Dai burli, su ormai è passata, nn sei mica te il problema, in fondo è una cretinat che è stata montata ad arte da nn so chi, quanti italiani che parlano di favoritismi spesso si rivolgono a questo o a quello per qualke cosa, va bè lascian perdere, pagato hai pagato, scusato ti sei scusato, pr me è piu che sufficiente.
Il problema nasce dal malcontento popolare nei confronti della politica che nn si sa piu raffrontare cn la gente, per un certo verso ti stimo, vai a leggere il blog di mastella, sarebbe da sputargli in faccia solo a leggere le sue risposte arroganti e i suoi post aggressivi, se fosse successo a lui il tuo fatto, avrebbe insultato tutti.
Io nn abito in liguria e anche se quel che è successo nn è diciamo trasparentissimo, la colpa allora nn è tua ma degli agenti di polizia.
Cmq per me va bene così. almeno hai dimostrato di essere una persona che si sa raffrontare in modo pacato ed educato cn i cittadini.
ciao

lucacci ha detto...

e comunque devi spiegare perchè giravi con la tessera scaduta di depurato e anche perchè nn sn piu consentiti commenti anomini, mi raccomando, nn mastellarti

gianniguelfi ha detto...

RE: Il Moralizzatore ha detto...
gianniguelfi non dire cazzate!

Tu devi essere uno di quelli che accusano il pool di Milano di golpismo, vero Moralizzatore? E si che hanno spianato la strada al Patacca di Arcore. Dovresti essergliene grato.
Quanto a Burlando non vedo perché dovrebbe dimettersi. E cmq anche se dovesse farlo, gli consiglio di tirarla qualche anno per le lunghe. Come fece Previti.

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

gianniguelfi ha detto...

RE: yngnrjnwrrnrynwr ha detto...
Personalmente sono portato a credere alla sua versione dei fatti, ma perché non si dimette?

Perchè non si dimette?
Perché aspetta che prima lo faccia Dell' Utri. Il governatore è uno che rispetta le code e non vuol passare davanti a nessuno, cosa credi?


http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

gianniguelfi ha detto...

RE:Staff ha detto...

Certo che è proprio un fesso, sto Burlando. Pur avendo come confermi tu una flotta di autoblu a disposizione, con tanto di chauffeur in berretto e guanti bianchi, girava con la sua macchina come un Fantozzi qualsiasi.
E' inutile, gli ex-post-ancora comunisti proprio non sanno stare al mondo.

g

Salvatore ha detto...

Ma lei pensa veramente che visto ormai il giudizio che noi cittadini abbiamo di voi politici (che non ci rappresentate minimamente) possiamo credere alle sue parole? Lei ha cercato di cavarsela e di fronte la disarmanete verità ha dovuto imbastire una scusa e riempirci di belle parole.
Se ci scappava il morto? Come si sarebbe comportato? Come minimo si dovrebbe dimettere da tutte le sue cariche così come tutti i suoi colleghi e seguire anche solo il 10% di quello che Grillo vi ha proposto.
Ormai noi cittadini siamo stanchi di essere presi per i fondelli e quando il barile è pieno comincia a tracimare...

ANIMALI ha detto...

LEI E' LA VERGOGNA DELLA CITTA' e non solo...
se ha dignità si dimetta subito
Non abbiamo bisogno di piccoli "personaggi" come lei MERITIAMO DI PIU'
GRILLO pensaci tu...

senza stima un suo deluso ex sostenitore

andrea ha detto...

Di questa vicenda, resta la sua immagine arrogante. Ha commesso l'infrazione pensando come al solito di poter fare ciò che vuole. Durante il fermo i cittadini scampati al pericolo ed i poliziotti hanno testimoniato come lei fosse seccato ed infastidito per questa lesa maestà.Ora, tardivamente, è inutile che cerchi di fare il cittadino modello. Provi a dare l'esempio e si levi dai piedi. Lo dice un cittadino che purtroppo lo ha votato.
Andrea

Il Moralizzatore ha detto...

Il qualunquista Gianni Guelfi ha detto:

Tu devi essere uno di quelli che accusano il pool di Milano di golpismo, vero Moralizzatore? E si che hanno spianato la strada al Patacca di Arcore. Dovresti essergliene grato.
Quanto a Burlando non vedo perché dovrebbe dimettersi. E cmq anche se dovesse farlo, gli consiglio di tirarla qualche anno per le lunghe. Come fece Previti


gianni, fai congetture assurde, proponi ipotesi ridicole: o con te o con previti? ma sei ridicolo!!
Ti dico hai sbagliato. due volte.
La prima perchè mi hai appiccicato addosso un etichetta sbagliata.
La seconda perchè sei tra i fessi che "siccome l'ha fatto Previti..." in pratica alimenti e giustifichi i privilegi dei politicanti italioti.
Ma vergognati! Che si inizi da Previti o da Burlando a me non me ne frega nulla. Chiunque è nelle condizioni di doversi dimettere, si DEVE dimettere per rispetto dell'Italia e degli italiani!!
Burlando compreso.

A LAVORARE
IN BICICLETTA!!!

guido ha detto...

Cara Burla, hai detto che hai letto quasi tutti i post e che molti sono di solidarietà. Due cose mi sfuggono:
primo, i post di solidarietà a me sembrano un numero risibilissimo (e probabilmente qualcuno l'ha pure scritto il tuo amico questore); secondo, se tu avessi letto bene, avresti letto, tra le righe, una domanda ricorrente: "cosa ci fai ancora con il tesserino da parlamentare in tasca????".
Attendiamo pazientemente una risposta plausibile, anche ponderata insieme al questore.

supermachine ha detto...

Bravo Burlando per il mea culpa!
Solo un paio di cose però...
1) La sanzione è giusta al 90%. Dovevano farti anche il test alcolico.
2) Telefona al prefetto di Treviso e digli di sanzionare ZAIA (ex presidente provincia di treviso) come hanno fatto con te!
3) Poi dimettiti comunque, in America chi sbaglia viene tagliato fuori.
4) Decurtati anche la pensione da parlamentare e donala alle vittime della strada.

Proposta di legge:
per stimolar attenzione ai nostri dipendenti propongo che per ogni errore venga decurtata pensione o busta paga a favore di iniziative sociali, ovviamente queste non devono essere gestite da familiari o parenti dello stesso.

Pensa positivo perchè sei vivo, perchè sei vivo
:-)

fiora cristian ha detto...

Egr. Sig. Burlando, come molti apprendo i risvolti della vicenda dai media e ne deduco oggi della sanzione a Lei riservata (non in qualità di politico, ma in qualità di cittadino). Non sono un suo elettore e nè tantomeno un residente in Liguria (Lombardia), ma la vicenda ha incuriosito anche il sottoscritto (come tanti, del resto, perchè capitato ad un personaggio della pubblica amministrazione). Sarebbe facile moralizzare la vicenda, ma credo sia superfluo, sopratutto perchè potrebbe succedere a chiunque (e quel chiunque non me ne voglia)... Soprassedendo alle prossime Sue vicende (che immagino non saranno peraltro piacevoli... multa, sospensione della patente, sequestro del veicolo, ecc..) capisco il suo disappunto del leggere quanti si sono lanciati sul Suo blog in declamazioni di disapprovazione e denigramento della persona. La lascio con un pensiero: proprio Lei, così tanto coinvolto nella "res publica", potrebbe ora adoperarsi al fine di migliorare la sicurezza stradale... potrebbe "prestare" il suo volto (conosciuto peraltro) al fine di sensibilizzare gli organi competenti per un maggior controllo... come dire: se ho sbagliato, è perchè è possibile commettere errori, mica perchè sono pirla! credo che nessuno faccia apposta la manovra per la quale ahimè Lei è tanto famoso ora... ma magari potrebbe essere un buon motivo per un impegno sociale in tal senso... buon lavoro e non se la prenda... può capitare.
Cristian Fiora

stefano ha detto...

Non si rende conto che parlare di democrazia in Italia è utopia. Provi a vivere con lo stipendio di un normale operaio tartassato dai numerosi balzelli che ogni giorno vi inventate per coprire le costosissime spese derivanti dalla politica. Per Lei pagare e scontare questa sanzione è ininfluente ma lo provi a chiedere a qualche dipendente che guadagna 900 o 1000 euro al mese se per i prossimi mesi potrà recarsi al supermercato a comprare lo stretto necessario per vivere, pagare l'affitto e le bollette, tenendo ben presente che lo stesso non potrà utilizzare l'auto blu sostitutiva con autista compreso, armandosi di una vecchia bicicletta e pedalare per i prossimi 365 giorni. Fatevi un'esame di coscienza e se pretendete che la gente vi rispetti cominciate voi ad avere più rispetto per i cittadini.

Caterina ha detto...

Sig. Burlando,

Le scrivo per porle una domanda: adesso che le è stata ritirata la patente per un anno, come intende spostarsi? Come andrà al lavoro, in bicicletta? A piedi? In autobus? O forse la Regione Le assegnerà un'altra macchina, questa volta però con un bell'AUTISTA? E QUEST'AUTISTA, CHI LO PAGA?? La Regione?? Quindi noi??
E' sacrosanto che le abbiano ritirato la patente e fatto la multa, ma questo a mio avviso non basta. Le persone che coprono cariche istituzionali e rappresentano i cittadini, sono tenuti a comportamenti ineccepibili. Da Ligure, io non voglio più essere rappresentata da Lei, e Le chiedo di dimettersi dalla presidenza della Regione.
La Liguria merita di meglio.

Caterina Parodi

Gjako ha detto...

Col senno del poi....
tutto troppo facile.
In realtà i fatti da considerare sono questi (anche considerando vera la SUA versione dei fatti):
A- NON E' CAPACE A GUIDARE;
B- PERDE LA COGNIZIONE DELLO SPAZIO CHE LA CIRCONDA(prende contromano una strada come quella non è facile!);
C- E' UNA PERSONA DISTRATTA (dimentica TUTTI i documenti, TRANNE il suo vecchio tesserino da deputato,mah!);
D- CERCA INUTILI GIUSTIFICAZIONI (scarsa dignità)

Ad uno come lei, signor Burlando, non affiderei il CONDOMINIO, figuriamoci una regione o peggio, la Nazione.

Per la versione del SUO amico questore, ovvio la difenda, la maggior parte degli errori e omissioni li hanno commessi i suoi uomini!

S P A R I T E dalla corcolazione ed A N D A T E a lavorare.

Saluti

Stanchi Massimo ha detto...

Caro Burlnado ora anche le e nel gruppetto dei famosi a genova. 1) Il sindaco Pericù che voleva levare la Lanterna simbolo di Genova. Il Buon Merella con la bellessima storia su Ami. Non voglio elencare altri illustri. Oggi lei povero tappino, che e costretto a chiamare il prefetto per farsi multare dagli agenti. Ma lei pensa che i cittadini sono dei fessi? Ieri ha cancellato dal blog tutti i post che le davano contro, posso capire gli eccessi, poi a messo l'opzione che che non si può postare da anonimi, in questo modo a messo un tappo in bocca a chi voleva esprimersi anche a chi l'ha difesa. Come avrà nontato ci sono pochissimi post sul blog, questo e dovuto al fatto che le persone hanno paura di essere rintracciati e subire delle ritorsioni. Questa e la libertà di parola che predicate i diritti dei cittadini ? Io non ho paura delle ritorsioni le lascio anche il mio indirizzo cosi che mi possa far trovare dai suoi amici o querelare.
Stai sereno mi riccorderò bene di te e del tuo gruppetto quando andrò a votare
Burlando sei un pagliaccio e Vaffanculo.
Massimo Stanchi Via Pre 10/5 Genova

guido ha detto...

oh, dovresti farti riprendere mentre vai al lavoro coi mezzi pubblici ora (visto e considerato che sei senza macchina e senza patente, a meno che tu non voglia usare la bicicletta), e poi mettere il video in rete, se hai il fegato per prenderli i mezzi pubblici.
Se poi hai timore che i tuoi elettori e la tua gente potrebbero non apprezzare il fatto di averti in mezzo a loro, bè allora, forse è meglio che usi l'auto blu.
(tanto sappiamo che finirà così, anzi magari ti ci stanno già portando a fare la spesa con l'auto blu che ti paghiamo noi)

Marco ha detto...

Per Massimo.
Ma te lo sei letto il regolamento del blog del tuo, suppongo idolo, Beppe Grillone nazionale? E ti lamenti perchè hanno tolto i messaggi anonimi? Gurda che questi sono dei n00bs del belino, non si aspettavano il successo, ma avrebbero fatto bene a chiudere da subito, ah ah...

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

tt ha detto...

Amici incazzati, ho postato un commento sul blog di Grillo su questo fenomeno della cancellazione dei messaggi nella giornata di ieri perchè io sono stata oscurata di tutti i miei interventi.
Se volete lasciare il vostro "diasappunto" potete farlo commentando il mio post pubblicato alle 11.09 io mi chiamo Carla Bita

Daniele C ha detto...

Commenti solidali?
Ma come si fa ad essere solidali con un uomo che guidava contromano???
Lei è un assassino, se ne rende conto o no????
Bell'esempio che da guidando col cellulare!!
Dovrebbe vergognarsi e farsi frustare in pubblica piazza!
VERGOGAN!!!!!!!!!!

Marco ha detto...

Cara Carla :D
Ha ha, ma Beppe Grillo chi? Quello che ti chidede il codice fiscale per postare e poi cancella i maessaggi a suo insindacabile giudizio?
Ma andate via tutti quanti, politici, beppe grillini, n00bs del belino, imparate cos'è la vera libertà e sparite.
ANARCHY!

Simona S. ha detto...

Egregio sig. BURLANDO si dice che sbagliare è umano, perseverare diabolico.

Mi riferisco al fatto che spero Lei non venga "pizzicato" nel prossimo futuro con AUTO BLU E AUTISTA (che pagano ovviamente i contribuenti) per andare allo STADIO, al Supermercato e/o comunque per situazioni NON inerenti la sua carica.

Anche se sono dubbiosa in generale: le brutte/pessime abitudini e PRIVILEGI della CASTA ragionevolmente sono talmente radicati che cambiare stile sarà ESTREMAMENTE difficile!

Comunque, personalmente, sono rimasta MOLTO DELUSA dall'esibizione del SUO TESSERINO PARLAMENTARE SCADUTO ergo mi permetto DUE consiglii:

1)ol TESSERINO SCADUTO LO BUTTI

2) ai Colleghi di Opposizione EVITI ATTEGGIAMENTI E/O PREDICHE DI ETICA E MORALE, sia sociale che politica.

La saluto cordialmente ma in verità con poca stima (a proposito che AUTO BLU usa? un'AUDI 6 o una LANCIA Thesis... io uso una Punto).

SPdrums ha detto...

>>Oggi vi racconto che la relazione di servizio ... si è trasformata in una serie di provvedimenti: sospensione della patente di guida per un anno, .. e il fermo amministrativo per tre mesi dell’auto.
È la conferma del fatto che da subito io avevo ammesso il mio errore e mi ero disposto a pagarne le conseguenze.<<

Così ora dovremo anche pagargli l'autista!! ahahah... complimenti..

>>Tutti sanno tutto, adesso. Possiamo cominciare a riflettere? Possiamo cominciare a capire che cosa significa l’odio che così facilmente monta contro chi fa politica?<<

Ma lei per caso ha riletto questo suo post? Lo sente il tono che ha usato? E sventola ai quattro venti che è tutto "a posto" poichè son stati presi i provvedimenti del caso (del caso? mah..).. Sono allucinato.. davvero.. è come se uno ammazzasse qualcuno, si facesse qualche anno di galera, fuori con questo beneamato indulto e poi si lamentasse se la gente lo guardasse male: "ma che avete tutti? M'hanno pure messo in galera, eh!?"..

assurdo.. complimenti ancora..

PS: sarebbe bastato fare una bella inversione a U, sa? Proibita sì, ma non credo quanto giocare al tiro a bersaglio con le altre macchine...

Stanchi Massimo ha detto...

Vedo con piacere che abbiamo un nuovo San Giorgio che difende il Buon BURLADO dai Cattivi.(giusto che ci sia, tutti siamo liberi di esprimerci)
Qui non siamo in discusione noi e su che cosa scriviamo sul blog ma certi comportamenti di questi politici, che noi votiamo e loro con i nostri voti portano a casa uno stipendio da favola con tutto il resto...e poi Grillo....io personalmente di lui me ne batto il belino.
Ciao

Riccardo ha detto...

Odio verso la politica.

Non odio la politica, senno non sarei qui! Semmai odio un po' i politici.

I politici devono "intercettare" quello che noi pensiamo attraverso sondaggi con domande e risposte preconfezionate.
PATETICI, venite in internet e ve lo dico direttamente io!

Sono stufo di vedere politici sempre pronti a solidarizzare con pregiudicati e con personaggi con curriculum molto "coloriti". Ad esempio PIER FERDINANDO CASINI ed altri che non perdono mai occasione per solidarizzare con i delinquenti.
E se poi noi cittadini facciamo una petizione popolare, tranquilla, pacata, democratica, veniamo bollati come terroristi e violenti.

CASINI, D'ALEMA, VELTRONI ed altri, sembrano che trattino IL POPOLO come un nemico politico da combattere, usando un linguaggio ispirato a tecniche di marketing, senza coerenza. Ma stiamo scherzando? E poi con i delinquenti non mancano mai di solidarizzare

MA CON NOI CITTADINI, che veniamo presi in giro e che viene insultata la nostra intelligenza (neanche fossimo cerebrolesi), chi solidarizza?

Il Moralizzatore ha detto...

Burlando ce l'hai la bici? se no facciamo una colletta e tela regaliamo noi.
sai per noi sarebbe comunque un risparmio evitare l'utilizzo 7 giorni su 7 di una auto blu con autista a tua disposizione.

quindi da domani, mi raccomando, al lavoro ci vai in bici. A fare la spesa ci vai a piedi. A vedere la partita ci vai in autobus. e paga il biglietto come tutti gli altri tifosi.

tanto la grana non ti manca...

speriamo che il costo di questa multa non ricada su noi cittadini per più del doppio della sanzione.

auto blu? ahi ahi ahi... devi usare la BICICLETTA!!

Marco ha detto...

Bravo Massimo hai capito proprio tutto, dai che ti do un suggerimento:
http://www.indymedia.org/it/

Amalia ha detto...

Quanta indignazione!E'evidente che a Lei è capitato quello che capita a chiunque ha un attimo di distrazione.
Cordiali saluti
Amalia

Riccardo ha detto...

Spett. Burlando
un'altra cosa che non va in ITALIA e che genera odio E' IL GIORNALISMO.

Non è possibile che chi denuncia un politico o un potente viene trattato da criminale e il vero criminale viene trattato dai giornalisti come una vittima. Magari di un "complotto".

E' UN INSULTO ALL'INTELLIGENZA!

E' inutile che i giornalisti ci bombardano per farci un lavaggio del cervello. Una volta poteva funzionare, OGGI GENERA SOLO ODIO! Perchè c'è internet dove ci si può confrontare e valutare "i diversi punti di vista", e scoprire la verità.

Esempio:
1) Processi a Berlusconi, nessuno dice mai veramente in cosa consistono questi processi, ma è tutto un coplotto delle toghe rosse (ma non era previti che corrompeva i giudici?). E l'informazione dobbiamo andare a cercarcela da soli in internet.

2) abusi sessuali. Una ragazza denuncia Amedeo Goria con prove schiaccianti. La ragazza viene criminalizzata e Goria, nel nome del CE l'HO DURISMO ITALIANO viene promosso ai mondiali.

Esistono una infinità di esempi, che non mi metto ad elencarli tutti, che sono un insulto all'intelligenza o che i giornalisti non vogliono o non sono capaci di spiegare. E' ANCHE IL GIORNALISMO ITALIANO CHE GENERA ODIO, perchè noi cittadini ci sentiamo insultati, presi in giro e vorremmo reagire, sensa sapere a volte come fare. E questi media sopravvino CON I MIEI SOLDI.
MA CON ME MANGERANNO ANCORA PER POCO!

guido ha detto...

Solo per capire, ti senti sveglio dopo aver pubblicato la vignetta di staino sul blog???
Pensi di essere autoironico??
Pensi che l'autoironia possa farti riguadagnare punti???
Certo che vi sentite culturalmente superiori voi politici vero???
Ma smettila, e leva la vignetta, che magari staino mentre la disegnava era pure incazzato.
Sei proprio un uomo triste (se l'uomo c'è sotto al politico).

P.s. della tua autoironia non ce ne facciamo niente.
Anzi, se riesci a usarla per andare al lavoro, anzichè prendere l'auto blu, faresti cosa gradita.

gianfranco ha detto...

Caro Burlando,

in un momento di grande stanchezza per la politica Italiana (almeno in termini di risposte ad un bisogno reale di chiarezza e trasparenza) vorrei, per un attimo, dimenticare quest'ultima ed esprimerLe, da uomo a uomo,la mia solidarietà per aver fronteggiato a viso aperto e con la massima serenità (l'Uomo vero è colui che ammette di aver sbagliato) l'ondata di pattume che gli ordinari italo-qualunquisti ed una buona parte di Suoi colleghi (immuni dalla presenza di travi nella propria iride?) hanno pensato bene di sospingerLe addosso.
Certo che una maggiore tempestività nella comunicazione...
Con riguardo al politico, comunque, vorrei ricordare l'episodio cui ho potuto assistere domenica scorsa (quella del fattaccio) nel pomeriggio: il Governatore della Liguria, trovatosi davanti ad un'abnorme fila creatasi all'ingresso distinti dello stadio Luigi Ferraris (anche per la micidiale miscela tra ottusità della normativa ed incapacità organizzativa del servizio di accesso allo stadio) anziché cercare il modo di superarla, si è speso personalmente per cercare di fluidificarla....

Un saluto cordiale

gianfranco ha detto...

Caro Burlando,

in un momento di estrema stanchezza per la politica Italiana (anche per la difficoltà, talora anche conclamata, di fornire risposte trasparenti) vorrei solo esprimerLe, da uomo a uomo, la mia personale solidarietà per l'atteggiamento dimostrato in occasione della ben nota vicenda autostradale che L'ha vista coinvolta: l'Uomo vero è colui che ammette di aver sbagliato.

Certo che una maggiore tempetività nella comunicazione avrebbe contribuito....

Con riguardo al politico vorrei solo ricordare un episodio cui mi è capitato di assistere la scorsa domenica (quella del fattaccio): il Presidente della Regione Liguria trovatosi di fronte ad un'abnorme fila per l'ingresso allo Stadio Luigi Ferraris di Genova (settore 2 distinti) anziché eluderla (ed entrare) si spendeva personalmente per cercare di fluidificarla...

Un saluto cordiale.

Angelo ha detto...

Vede, caro Burlando, quando, molto tempo fa, i politici si comportavano come lei ha fatto, la maggior parte delle persone facevano spallucce o ci scherzavano sopra, lo facevano esclusivamente perchè, anche loro, godevano di una certa immunità: le tasse.Oggi i tempi sono stati (da voi) cambiati e se i cittadini rispettano di + vogliono essere rispettati di +. Con questo suo gesto arrogante lei ha dato prova di una totale insensibilità e arroganza dando in pasto una versione da "Fattoria degli animali".
Mi permetta ancora una domanda: la sua patente era per caso scaduta o non aveva il bollo in regola?
Poco cordialmente. Angelo

nikkilota ha detto...

uno che pensa ( e poi nei fatti applica i risvolti di tale pensiero) che i cittadini se la devono cavare da soli poichè sono figli di n.n mentre lui della casta basta che presenta un tesserino e fa una telefonatina al questore ed aggiusta tutto.... non fa pena ?? ma quando è andato a rappresentare il popolo, non ha pensato che avrebbe dovuto dare l'esempio agli altri?? E' come se il Questore camminasse senza patente, senza cinture, senza assicurazione e bollo e poi viene a fare ai cittadini la ramanzina sull'etica civica !!! Se fosse onesto dovrebbe dimettersi subito, e non aspettare che qualcuno glielo chieda !! ma poi come fa con la candidatura ai ds ?? Poi diventerebbe un " povero cristo " qualsiasi..... uhm.. non ci avevo pensato !! Allora mi rettifico : continui a fottere i cittadini e se presenta il tesserino ( scaduto ) da parlamentare può darsi che la fanno votare per se stesso 2 volte.... non si sa mai sono sempre 2 voti in più !!
Si Vergogniiiiiiiiiiiiiiiii.

davidege ha detto...

ovviamente le è stato fatto il test per la rilevazione del tasso alcolemico e di eventuali stupefacenti, come sarebbe stato fatto ad ogni comune cittadino, vero?

RUTTO ha detto...

Caro Burlando c'è poco da giustificarsi, Lei si arrampica sugli specchi. Non credo ad una sola parola di quel che scrive. Le infrazioni al C.d.S. vanno contestate sul posto tranne il casi in cui gli agenti accertatori siano impossibilitati a farlo e mi pare che nel suo caso motivi di impedimento non ve ne fossero. Il fatto che la multa Le è stata contestata in seguito potrebbe essere motivo di accoglienza di ricorso da parte del Prefetto se Lei dovesse presentarlo. I poliziotti l'hanno lasciata andare via solo perchè temevano dure rappresaglie da parte dei superiori. Solo quando la notizia è diventata di pubblico dominio si è optato per la soluzione che tutti conoscono. Cio' non serve a sminuire il disprezzo che gli italiani onesti, lavoratori e che pagano le tasse nutrono nei confronti dei politici che non fanno altro che pensare ai propri interessi personali ed al loro portafoglio.
Con sincero disprezzo.
B.----

andrea ha detto...

BURLANDO, E' SCANDALOSO IL SUO COMPORTAMENTO SE NE RENDE CONTO???
SPERO CHE UN' INTERROGAZIONE PARLAMENTARE POSSA FARE MAGGIOR CHIAREZZA E CHE LEI ABBIA IL CORAGGIO DI DIMETTERSI.
LEI HA DECISO DI ASSUMERSI LE SUE RESPONSABILITA CINQUE GIORNI DOPO QUANDO LA NOTIZIA ERA SU TUTTI I GIORNALI.
IN QUALSIASI PAESE PIU CIVILE DEL NOSTRO, UN POLITICO CHE RICOPRE CARICHE ISTITUZIONALI AVREBBE CONSEGNATO LE DIMISSIONI DOPO UNA VICENDA COME QUELLA CHE L HA VISTA PROTAGONISTA.
QUESTO E' IL MOTIVO DELL' ODIO DI CUI PARLA, ANCHE SE L 'ODIO E' UN ARGOMENTAZIONE BANALE PER RIVOLTARE LA FRITTATA. NON HA ANCORA SPIEGATO COME MAI IL TESSERINO SCADUTO NON LO AVEVA DIMENTICATO. ADESSO GIRERA IN AUTO BLU IMMAGINO!?! QUANTE AUTO BLU CI SONO IN ITALIA,BURLANDO???? LO SA QUANTO CI COSTANO???? E' STATO CALCOLATO CHE LA POLITICA IN ITALIA CI COSTA 4 MILIARDI DI EURO ALL' ANNO, BURLANDO E' SCANDALOSO, NESSUN POLITICO PARLA DI RIDURRE LE SPESE. LA POLITICA IN ITALA COSTA 5 VOLTE CHE NEL REGNO UNITO, 10 VOLTE LA SPAGNA..POI FRANCAMENTE GLIELO RIPETO: E' ESTREMAMENTE OFFENSIVO CHE LEI RITENGA CHE I CITTADINI LIGURI e ITALIANI POSSANO CREDERE AL FATTO CHE I DOCUMENTI LI AVESSE DIMENTICATI MA IL TESSERINO SCADUTO QUELLO LO AVEVA IN TASCA PER CASO.
BURLANDO LA SUA VICENDA E' SCANDALOSA, E' VERGNOSO IL MODO IN CUI CONTINUA A RIVOLTARE LA FRITTATA..

Mirco Marazzina ha detto...

caro Burlando,
i fascisti di Biasotti e i neo fascisti di Grillo ti attaccano solo perchè sei di sinistra.
Ricordiamo al mondo che tu non hai ucciso nessuno mentre Beppe Grillo ha 3 morti sulla coscenza...TRE MORTI...E' STATO CONDANNATO AD UN ANNO E 3 MESI PER OMICIDIO COLPOSO.....ma ovvimanete quando si tira fuori questa storia tutti a dire "cosa c'entra?" Io da un pregiudicato come Grillo non mi faccio insegnare nulla.
Per Andy: SEI UNO ZEREO ASSOLUTO.

luca ha detto...

vedi Claudio,
il problema non è se paghi lamulta o no, se ti ritirano la patente o no. il problema è che tu sei tornato a casa in macchina, una persona comune se ne tornava a piedi. a te la contravvenzione non è stata consengata subito, ad una persona normale probabilmente sì. nessuno si può permettere di telefonare direttamente al prefetto a te sì, possiamo pensare che veramente, se non fosse venuto alla luce questo fatto, la multa e la sospensione della patente ci sarebbero state veramente? permettimi di dubitarne.
secondo te, se sul giornale fosse apparso che ti avessero comminato una contravvenzione e che ti avevano ritirato la patente per l'accadimento, secondo te ci sarebbe stato tutto questo trambusto? io credo proprio di no; se ti fossi comportato da persona, civile (perchè di inciviltà, permettimi di dire, si è trattato)magari ti si poteva dare unicamente dello sciocco e dello stolto, e finiva lì; il fatto che tu non abbia avuto lo stesso trattamento di tutti noi permettimi di credere che si tratta comunque di unabuso di potere, multa o no. perchè a casa a piedi non ci sei tornato, punto e basta.

cordiali saluti,
luca parascosso

p.s.: mi dispiace che tu abbia voluto cancellare le risposte inserite nei commenti precedenti, mi dispiace che non si possano più postare commenti anonimi che poi, volendo, tanto anonimi. sicuramente le critiche e gli insulti fanno male ma bisogna saperli accettare in situazioni e cariche come la tua, noi tutti siamo anonimi, nessuno ci conosceanche se ci firmiamo, siamo nessuno, tu no, tu sei comunque conosciuto. e se apri un blog su internet devi accettare le regole del gioco, non le puoi modificare quando ti viene comodo. è troppo facile ricevere solo elogi.

vaffa..... ha detto...

20 MOTIVI PER EVADERE LE TASSE o per alcuni V-DAY

1- NUMERO PARLAMENTARI . Ne abbiamo più degli USA. In proporzione ne dovremmo avere molti meno
2- COSTO PARLAMENTARI. I parlamentari italiani sono i più pagati sia in parlamento che all’Unione Europea
3- COSTO QUIRINALE. Costa più il Quirinale che la Regina d’Inghilterra
4- COSTO POLITICA. Circoscrizioni, Comuni disabitati, Province (Si continua a farne invece di abolirle) Comunità montane, ECC.ECC.
5- AUTO BLU E AEREI DI STATO. Auto blù ne abbiamo più degli USA
6- PENSIONI PARLAMENTARI. Parlano sempre di riforme per i poveri mai della loro
7- SPECO DENARO PUBBLICO. Opere inutili e incompiute
8- ICI FABBRICATI ECLESIASTICI. Noi sudditi paghiamo l’affitto in casa nostra (Forse le spese di manutenzione sono diventate reddito?)
9- ESEMPIO CHE CI DANNO. Vedi BIONDI ,VISCO, BERLUSCONI, PREVITI ECC.ECC.
10- PRIVILEGI PARLAMENTARI, POLITICI IN GENERE, BOIARDI DI STATO, MAGISTRATI ECC.ECC.
11- FINANZIAMENTO AI GIORNALI. Perché devo finanziare quel lecaculo di FERRARA (solo come esempio)
12- FINANZIAMENTO AI PARTITI. Il referendum lo aveva abolito
13- STIPENDI E LIQUIDAZIONI MANAGER PUBBLICI. Dai risultati che ottengono qualcuno dovrebbe pagare i danni che ha fatto
14- CANONE TV. O il canone o la pubblicità (VOGLIAMO PARLARE DELLA SENTENZA SU RETE 4)
15- AUTOVELOX. Rapina autorizzata a danno dei cittadini qualunque (I POLITICI pagano le multe a loro richiesta, BURLANO insegna)
16- QUALITA’ DEI SERVIZI. Nonostante il livello di tasse sia uno dei più alti d’Europa i servizi tutti fanno schifo
17- TASSE IMPROPRIE. Bollo auto (pago anche se non la uso), canone TV (come sopra), ordini professionali (VEDI NOTAI)
18- TRASPARENZA SULLE SPESE.
19- REGIONI A STATUTO SPECIALE. Che senso hanno dopo 60 anni di repubblica
20- ACCISE SULLA BENZINA. Ce ne sono di anacronistiche (vedi canale di Suez e altre che non ricordo)
Ce ne sono molti altri ma mi sembra che questi bastino

Lino ha detto...

E polizia e prefetto??
Se veramente le cose stanno come dice Burlando i veri impuniti colpevoli sono i poliziotti e il prefetto che non hanno fatto il loro dovere. I poliziotti omissione d'atti d'ufficio, sarebbero stati obbligati come minimo a sequstrare il mezzo visto che il conducente era sprovvisto di patente. Ed il prefetto a sua volta ha fatto favoritismi concordando telefonicamente la multa con Burlando (a quale altro cittadino sarebbe stato concesso?), e per non aver preso le giuste misure nei confronti dei poliziotti colpevoli. Burlando ha fatto solo quello che avrebbe fatto chiunque: dopo aver fatto un'errore "ci ha provato....". Poi la cosa é divenuta pubblica e gli é andata male.
In sostanza questo non é un tanto un caso di PRIVILEGI quanto di FAVORITISMI e illeciti praticato dalle forze dell'ordine.
Per favore per un minimo di giustizia, punite poliziotti e prefetto.

vaffa..... ha detto...

RISPOSTA A MIRCO MARAZZINA che scive
"caro Burlando,
i fascisti di Biasotti e i neo fascisti di Grillo ti attaccano solo perchè sei di sinistra."

Sono un sessantenne che ha sempre votato a sinistra. Credevo che col precedente governo si fosse toccato il fondo, ma al peggio non c'è limite.
PRODI più che VALIUM mi sembra un morto che parla
FASSINO e DALEMA se non hanno niente da nascondere perchè non rinunciano all'immunità parlamentare
VISCO che vuol fare il terrorista con chi non paga le tasse , ma che fa gli abusi edilizi (sarei curioso di sapere se ha ripristinato i luoghi allo stato precedente come prevede la sentenza)sostituisce i vertici della finanza quando toccano gli amici
BURLANDO fa vedere la tessera da ex
parlamentare per non pagare la multa (CHE SANZIONI SONO STATE PRESE A CARICO DEI POLIZZIOTI CHE NON LO HANNO MULTATO), salvo poi fare la verginella e richiedere un trattamento severo dopo lo sputtanamento. Troppo comodo anch'io vorrei la possibilità di pagare le multe a richiesta.L'unica cosa giusta che aveva fatto era il blog .Ora ha censurato anche quello, o almeno non gradisce più commenti anonimi. Deve avere il coraggio di prendersi anche qualche insulto
VELTRONI il nuovo che avanza. Col latte in bocca era già lì
BASSOLINO Napoli RUMENTA (Per chi non è ligure rumenta stà per spazzatura)
CLEMENTE MASTELLA per non intasare il server dico solo l'ultima, ha trasferito i giudici che gli creavano qualche problema.
Non so più per chi votare per cui alle prossime o mi astengo ho scivo qualche parolaccia

Mirco Marazzina ha detto...

per Vaffa:
hai 60 annie hai votato a sinistra?
Capisco perchè per 60 anni ci hanno impedito di andare al governo!
Ma finiscila fascistello...sei solo un fascistello amico di Storace o di Biasotti o peggio del pregiudicato Grillo.
Perchè non hai messo nell'elenco Selva (AN) o i suoi compari...

per Andrea:
mi viene il voltastomaco nel pensare che ci siano esseri viventi come te in giro per il mondo...L'Italia è nella merda grazie a persone come te...

Lino ha detto...

Ribadisco che in questo caso Burlando non ha colpe, é la polizia ed il prefetto ad essere i veri colpevoli, se facevano il loro mestiere correttamente Burlando diventava un martire.
Burlando ha invece colpe infinitamente più gravi: per esempio non ha impedito che si fermassero i lavori di raddoppio della ferrovia tra Andora e San Lorenzo dopo 2 anni di incredibili disagi per la popolazione locale e centinaia di milioni di euro (di tutti noi) spesi per nulla, ci troviamo con strade dissestate, deviate e pericolose grazie ai lavori, migliaia di tonnellate di cemento inutile a far da monumento all’incapacità degli amministratori e centinaia di nuovi disoccupati. Propongo la gogna per tutti i responsabili (tra i quali appunto Burlando)
Grazie Burlando….

Mirco Marazzina ha detto...

Per il Moralizzatore (dei miei stivali):

Per me è un dovere credere a chi? Mi vien da ridere....Non credo in Dio credo ad uno che scrive su un blog.
Io fascista? Può darsi. Almeno i Fascisti ( quelli veri...non quelli di oggi) sono morti per un ideale, certamente sbagliato, ma per un ideale.
Idiota? Puoi dire quello che vuoi...mi ci pulisco il deretano con le tue offese....e poi suvvia...il tuo Signore e Padrone, il pregiudicato Grillo parlante, non ha mandato a vaffanculo un sacco di gente? Non posso farlo io?
Siamo in democrazia? La rete non è un'espressione libera, democratica e senza censura? (sempre parole del tuo Signore e Messia)...quindi ti dico Vaffanculo a te e a gente come te.

filippo ha detto...

Al Presifente della regione Liguria

Non ho dubbi che non provi un moto di vergogna o di consapevolezza per il suo comportamento, come hanno dichiarato le persone che hanno rischiato di essere travolte dal suo SUV.
Come dimostra il suo blog.con un'abile ricostruzione "addomesticata" dei fatti, cerca di minimizzare o stravolgere la realtà. Ciò che non si modifica o cancella, è che le persone corrette e leali non si sentono rappresentate da lei. In un altro Paese uno come lei sarebbe stato costretto alle dimissioni, qualora ostinatatamente cercasse di restare incollato alla poltrona.

Il Moralizzatore ha detto...

marazina, pulisciti le orecchie e ascolta:

io di grillo me ne sbatto le balle
tu parli a vanvera
non sta a te giudicare gli ideali altrui

sei davvero poca cosa. addio.

Mirco Marazzina ha detto...

Per il moralizzatino...demoralizzato!:
Vai via di già? Meno male...l'aria stava diventando irrespirabile...grazie...finalmentefai una cosa giusta!
Mi domando perchè perdo il mio prezioso tempo con gente simile...

genovese ha detto...

un ultima domanda . . .
come mai un presidente di regione ed ex ministro dei trasporti circola con una vettura intestata ad una importante societa' di brokeraggio assicurativo che ha in essere importanti contratti con aziende statali e parastatali . . a pensar male si fa peccato sig. governatore?

genovese ha detto...

sig. governatore lei e' uno di quelli che strilla contro il conflitto di interessi . . ?
la mia macchina e' intestata a me e le relative spese , bollo raddoppiato incluso , le sostengo io in prima persona e con il mio portafogli ( che ho sempre con me unitamente a carta d'identita' e patente !) . mi suggerisca come si fa ad averne in uso una nel fine settimana ( dopo aver circolato tutta la settimana su auto blu ... audi se non sbaglio ) da una societa' che matura utili da contratti assicurativi con aziende statali !!!!
la prego lo suggerisca a me e a tutti quelli che si fanno un mazzo tanto dalla mattina alla sera, e magari spieghi anche come si fa ad abitare in villa in albaro

sono tutti uguali ha detto...

Ma lo sapevate che Berlusconi viaggia sempre in un aereo di Stato? Quando è venuto a Genova è arrivato con due aerei: uno suo (bontà sua) e quello di Stato.
E la scorta? Perchè deve avere la scorta adesso che non è piu Presidente del Consiglio?
Sono stato in Sardegna. Davanti alla sua Villa (una delle tante) c'è sempre una ( a volte due) pattuglia dei Carabinieri.
Chi paga? NOI!!!!
Vi ricordate quella sceneggiata di "preghiera per Cornigliano" organizzata da un tipo di Forza Italia? Per una cazzata del genere (oltre a non servire nulla vi hanno partecipato 20 persone!)sono stati mobilitati 40 tra Carabinieri e Poliziotti (vi erano 4 o 5 camionette): chi paga? Perchè chi organizza una manifestazione (non mi importa il colore politico e per cosa) non si paga la sicurezza? Perchè quei 40 Poliziotti e carabinieri mobilitati per una cazzata come quella che abbiamo vissuto a Cornigliano l'altro Venerdi non erano a pattugliare le strade? E intanto io pago!

Rosario ha detto...

Incredibile comportamento di un tutore delle istituzion, forse era ubriaco o forse chi lo sa?
Solo le dimissione ripossano dare dignità a questo incredibile comportamento.
Ci sarebbe tanto da dire dico solo
Burlando vattene a fare l'operaio,
ma con dignità.

sono tutti uguali ha detto...

Cosa ci si può aspettare? Gatti (ex Assessore Regionale di Alleanza Nazionale) sorpreso anni fa che guidava oltre 120 Km all'ora in Corso Italia: si è dimesso? Lascio a voi la risposta!

vaffa..... ha detto...

PER MIRCIO MARAZZINA
Se hai notato non ho messo nessuno di quelli della destra (POTREI METTERLI QUASI TUTTI). Non mi interessano , possono fare quello che vogliono fino a quando gli italiani li votano, io guardo quello che fanno i miei rappresentanti e se fanno schifo lo dico. Quando vado a votare non firmo una cambiale in bianco.
Mi devono rendere conto di quello che fanno altimenti vanno AF. Per ora il cervello mio è ancora in funzione, il tuo sarebbe ora che lo accendessi.

Mirco Marazzina ha detto...

Per Vaffa: sei sicuro di avercelo?
Guarda che ti hanno fregato!

Schifo ha detto...

DERBY 23/09/2007 ore 17:22

Pre partita con tensione nel quartiere di Marassi a Genova in vista del derby di questa sera tra Genoa e Samp. Due gruppi delle opposte tifoserie di sono affrontati nella zona di via Monticelli. Intorno alle 15.30 circa 250 tifosi rossoblu sono partiti in corteo da piazza Alimonda e hanno percorso corso Sardegna in direzione dello stadio. Arrivati all'altezza di via Monticelli hanno incontrato un gruppo di supporter della Samp che stavano raggiungendo lo stadio per sistemare gli striscioni e allestire la gradinata. E' bastato un attimo. "Non c'è stata aggressione da parte di una o dell'altra fazione -dice il capo di gabinetto della Questura, Sebastiano Salvo- Le due tifoserie si sono affrontate contemporaneamente". Tra l'altro i tafferugli sono arrivati a metà pomeriggio, del tutto inaspettati anche per le forze dell'ordine che in quel momento si stavano organizzando e che quindi sono arrivate sul posto in ritardo. I tifosi hanno iniziato a lanciarsi petardi, poi con i caschi in testa, sono volate bottiglie; qualcuno ha utilizzato armi di fortuna come bastoni e catene. Non risultano feriti, nè fermi di polizia. "Analizzeremo le telecamere" dice ancora il capo di gabinetto della Questura di Genova. Dopo l'arrivo della polizia la situazione si è però calmata e i due gruppi sono stati divisi. Qualche auto e qualche motorino parcheggiati nella zona di via Monticelli risultano danneggiati. (Davide Lentini)

MI VERGOGNO DI ESSERE GENOVESE!

gianniguelfi ha detto...

Ogni minuto nasce un fesso, diceva più di 100 fa Phineas Taylor Barnum (googlate il nome se volete sapere chi era, fessi).
E' un' annotazione valida ancora oggi. Basta vedere quanti abbocchino all' amo del primo istrione che appare sulla scena, sia esso l' homunculus in camicia verde, il Patacca di Arcore o il grillo saltellante.
Da un po' di tempo in qua l' esca preferita da costoro per acchiappare i fessi è sempre la stessa: i politici. Che naturalmente sono "tutti ladri" e quindi vanno "cacciati tutti" per essere sostituiti naturalmente dagli istrioni stessi, poiché, a sentir loro, politici non sono. O al massimo sono "prestati" alla politica, come ama dire di se stesso il cavalier Patacca, malgrado siano ormai 13 anni che poggia le chiappe sugli scranni di Montecitorio. E ad andarsene non ci pensa nemmeno.

Una volta raggiunto lo scopo, che è quello di fare il mestiere che prima, a parole, denigravano, ovviamente non disdegnando le laute prebende annesse, gli istrioni si comportano né più né meno di coloro che han sostituito mettendosi, come prima cosa, a fare i propri porci comodi, vuoi sistemando le aziende di famiglia (Berlusconi) o i cognati e i nipoti a Brussel (Bossi).
E i fessi che credendo fossero "nuovi" e "diversi" li han votati?
Si ricordano di loro alla vigilia elezioni, per definirli (Berlusconi) "gente che ha fatto al massimo la seconda media, e non sedeva nemmeno tra i primi banchi"

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

Il Moralizzatore ha detto...

marazzina, addio è riferito a te.
era un gentile invito ad andare fuori dalle balle.
purtroppo non l'hai capito. come molte altre cose, del resto.

BURLANDO IN BICICLETTA

Marco B ha detto...

Egregio Signor Burlando,

Mi piacerebbe che rispondesse, magari a mezzo stampa, ad una serie di domande che tutti i cittadini liguri si stanno ponendo in questi giorni.

Data la sua non idoneità alla guida per i prossimi 12 mesi, dovuti alla sospensione della patente come da codice della strada, come farà a muoversi per espletare le sue funzioni di Presidente della Regione Liguria?
Immagino che o si sposterà con i mezzi pubblici, o dovrà per forza di cose farsi accompagnare da una persona auto-munita.
Chi pagherà il costo dei trasporti pubblici (inclusi i taxi) e/o lo stipendio della persona che la accompagnerà? Lo farà lei di tasca propria, come farebbe un qualunque cittadino che si trovi nella sua situazione, oppure il suo - come da lei definito - "grave errore di circolazione stradale" verrà a gravare sui contribuenti? Inoltre, con quale auto si muoverà? Le verrà concesso un mezzo di proprietà della regione? Dove verranno recuperati i fondi per tale mezzo? Li metterà lei di tasca propria, o verranno recuperati dal bilancio della Regione Liguria, che ha come maggiori entrate le tasse pagate dai contribuenti?

Mi auguro che lei possa trovare il tempo per rispondere a queste importanti domande. Si ricordi che le entrate della Regione Liguria non sono di sua proprietà, ed è pertanto suo preciso dovere rendere conto di come tali denari verranno utilizzati, e soprattutto fugare ogni dubbio che l'errore da lei commesso non andrà a gravare sulle spalle dei contribuenti.

leonetto ha detto...

Caro Claudio, scusa se ti do del tu ma mi pare il minimo visto che io pago le tasse per mantenere te e tanti altri fannulloni di politicanti come te.
Non fare la vittima per la vicenda che ti ha visto coinvolto. Se stavi in USA ti sbattevano in gattabuia. Sai che là chi commette infrazioni al C.d.S. va in galera a prescindere da chi sia l'autore?
Invece per tua fortua sei in Italia, il paese in cui la Polizia è costretta ad ossequiare i potenti pena ritorsioni a loro danno. Purtroppo anche questa volta la pena pecuniaria saremo noi italiani onesti a pagartela con le nostre tasse e col nostro lavoro. Tu che ne sai del lavoro, non hai mai fatto niente in vita tua.
Con inosservanza.
B.

Giorgio 75 ha detto...

ma guarda quanti moralisti che escono tutti assieme e come Plinio e Biasotti chiedono le dimissioni di Burlando.
Scusate ma ha preso la multa, gli hanno sospeso la patente e tolto i punti.
Perchè le dimissioni?
Mi sembra pretestuoso che pe run fatto privato si debba dimettere da un incarico che è voluto dalla maggioranza dei liguri (lo so che vi brucia ma è cosi).
Quindi Caro Caludio hai fatto bene a chiedere scusa, pagherai quello che devi pagare e finisci il tuo mandato.
I Liguri ti valkuteranno per quello che hai fatto e non per la vita privata.
Ai destrosi che scrivono qui imparate a rispettare le istituzioni.
Ma lo so che per voi è impossibile.

Mr. Bean ha detto...

Chissa quanto destrosi e fascistelli che leggono questo blog come gli gireranno le balle leggendo questa notizia:


FISCO ALZA IL TIRO:
345 EVASORI "PAPERONI"

Il Fisco alza il tiro puntando sui Vip
e sui redditi alti. Tra gennaio e ago-
sto sono 345 gli evasori "paperoni" che
hanno saldato con il fisco cartelle
esattoriali superiori ai 500.000 euro.

Tra questi super evasori, sottolinea la
società Equitalia che cura la riscos-
sione per il Fisco e l'Inps, almeno una
dozzina ha già pagato importi superiori
a 5 milioni di euro. Il Fisco è riusci-
to ad incassare entro 60 giorni oltre
la metà degli importi contestati, senza
mettere in atto nessuna misura di coer-
cizione. Dalla rilevazione emerge che è
la Lombardia la regione con il maggior
numero di evasori con 103 "paperoni"
incappati nella rete del Fisco.

margherita ha detto...

Le analisi del sangue e quelle di routine che vengono fatte a chi compie cose del genere sono passate in cavalleria, come sarebbe successo per tutto il resto se qualcuno non avesse fatto un pò di casino!!!! MA VERGOGNATI BURLANDO!!!!!! E si vergognino quei disonesti che volevano coprirlo!!!!!! Margherita.

Copan ha detto...

Scusate ma Burlando a quale partito appartiene?

Mirco Marazzina ha detto...

per Copan:

Ai DS-Ulivo.

ma sai Copan qual'è il problema? Che lo stesso fosse capitato ad uno dei Destra tre quarti di quelli che hanno scritto contro Burlando non ci sarebbe stati (che detto fra di noi poi alla fine sono 1 forse 2 persone che cambiano nick per far vedere che sono tanti...ridicoli!)
Ha sbagliato, paga e basta!
Quelli che scrivono vergognati e dimissioni hanno votato Berlusconi, Previti, Biasotti ecc. ecc. ....pensa te che faccia che hanno!!!! RIDICOLI!

gianniguelfi ha detto...

Marco B ha detto...
Egregio Signor Burlando,

Mi piacerebbe che rispondesse, magari a mezzo stampa, ad una serie di domande che tutti i cittadini liguri si stanno ponendo in questi giorni.

Data la sua non idoneità alla guida per i prossimi 12 mesi, dovuti alla sospensione della patente come da codice della strada, come farà a muoversi per espletare le sue funzioni di Presidente della Regione Liguria?
Immagino che o si sposterà con i mezzi pubblici, o dovrà per forza di cose farsi accompagnare da una persona auto-munita.
Chi pagherà il costo dei trasporti pubblici (inclusi i taxi) e/o lo stipendio della persona che la accompagnerà? Lo farà lei di tasca propria, come farebbe un qualunque cittadino che si trovi nella sua situazione, oppure il suo - come da lei definito - "grave errore di circolazione stradale" verrà a gravare sui contribuenti? Inoltre, con quale auto si muoverà? Le verrà concesso un mezzo di proprietà della regione? Dove verranno recuperati i fondi per tale mezzo? Li metterà lei di tasca propria, o verranno recuperati dal bilancio della Regione Liguria, che ha come maggiori entrate le tasse pagate dai contribuenti?

Mi auguro che lei possa trovare il tempo per rispondere a queste importanti domande. Si ricordi che le entrate della Regione Liguria non sono di sua proprietà, ed è pertanto suo preciso dovere rendere conto di come tali denari verranno utilizzati, e soprattutto fugare ogni dubbio che l'errore da lei commesso non andrà a gravare sulle spalle dei contribuenti.

23 settembre 2007 19.43


Ecco un altro ossessionato dalle auto blu.
E mai uno, MAI UNO, che ricordi che Burlando stava guidando la SUA auto e non quella di servizio.
Ma dimmi un po', Marco B. (a proposito, quando uno fa domande "importanti" sollecitando addirittura una risposta a mezzo stampa, sarebbe bene che avesse il coraggio di firmarsi per esteso), dimmi un po', dicevo, ma se l' errore di guida anziché Burlando l' avesse commesso un altro tamponando la sua auto e rendendola inservibile in modo tale da costringerlo a usare l' auto blu, tu cosa avresti detto, che faceva bene oppure avresti cmq preteso l' uso dei mezzi pubblici?

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

emanuele ha detto...

Caro presidente, ma gliel'ha detto che era in missione per conto di Dio?
Comunque anch'io tendo a lasciare a casa la patente ancora valida e a portarmi un alicenza di pesca scaduta da 4 anni, il valore affettivo non è minimamente paragonabile.

Il Moralizzatore ha detto...

guelfi sveglia!!
innanzitutto burlando non stava guidando la sua auto, ma un'auto di terzi (evitiamo di dire di chi...)

secondo
se ad un rappresentante tamponano l'auto gli viene fornita un'auto sostitutiva? a me pare di no.
si arrangia.

terzo:
burlando non dovrà usare l'auto blu per il tragitto casa-lavoro, casa-stadio, casa-supermercato, ecc...
poi, se crede, potrà anche nolegiare un jet privato per andare allo stadio. basta che non usi auto blu per questioni private. questo è quanto asseriva Marco.

al solito fai fatica a capire l'italiano...

Stanchi Massimo ha detto...

Forse non avete le idee chiare. Partimo dal fatto che siamo tutti indignati per questi nostri politicanti che , e qui mi ripeto, con i nostri voti portano a casa stipendi da favola con privileggi pazzeschi inclusi e tutte le possibilità che hanno di fare business visto il ruolo che coprono. Noi stiamo qui a litigare perche quello di sinistra e un fanfarone e quello di destra non e da meno. Ma voi trovatemi un politico PURO, che non ha fatto abusi, che non possiede aziende grazie al ruolo che copre,che non ha fatto reati, insomma uno di quelli che si può definire Santo.Quando lo trovate verificate se e di sinistra o destra e a questo punto avete una ragione valida per litigare. Noi siamo cittadini che sistematicamente e quotidianamente veniamo inchiappettati dal politico di turno. La politia vuole il nostro granone per fare la bella vita, che noi non possimo permetterci.Io che personalmente vedo i politici di Genova, posso garantivi che nessuno di loro mangia un panino mentre guida per poter recuperare del tempo come faccio io, frequentano trattorie che per mangiare a mezzo giorno ti partono 60 euro a cranio e a volte ci vanno con la famiglia. Poi hanno un rimborso spese. quindi non litighiamo e pensiamo a questi personaggi, ma in primis proteggiamoci le chiappe.

Copan ha detto...

Grazie per la precisazione del partito di appartenenza.

Comunque sono tante le cose da rimproverare ai politici e anche ai giornalisti.

L'episodio dell'incidente ha scatenato l'ira della gente pero' i problemi sono le segnaletiche, le strade con i continui e interminabili lavori, le buche, i pedaggi eccessivi.

E poi ci sono i politici che appaiono sui giornali o in tv e ora anche nei blog fieri dei loro rimedi: sono sempre pronti a fare e a sistemare le cose.

Pero' i risultati sembrano non esserci e la gente che vota purtroppo è indotta a scegliere sempre tra gli stessi.

Che la classe politica italiana sia diventata una casta?

Chi sa?

isaac ha detto...

Caro burlando
Scannerizzi e posti multa verbale e quant'altro in suo possesso per dimostrarci la sua onestà!
Di tutte le cose che ha detto, una è sacrosanta...cioè che l'informazione in italia è una vergogna!! Faccio un esempio per tutti..STUDIO APERTO si fa chiamare telegiornale ma non lo è! E' un covo di arrampicatori sociali senza anima che si fanno chiamare giornalisti, pronti a vendere ancke i genitori per fare uno SCOOP! Certo che la politica va cambiata, ma bisogna fare qlcosaanche per l'informazione! Tutto parte da li, tutto quello che siete e fate viene filtrato dalla tv e dai giornali.
Resta il fatto che lei ha commesso un errore gravissimo che spero paghi in tutti i sensi!!

paolo burlato ha detto...

Burlando

la sua versione non regge: il portafoglio è piccolo, non c'è posto per la patente, ma c'è posto per una tessera da ex parlamentare della quale avrebbe dovuto disfarsi.

Li si sta burlando di noi: nomen est omen.

Paolo Burlato

andrea ha detto...

allora, non che tu abbia fatto male a farti giudicare coem normale cittadino quale sei...ma se non ci fosse stati tutto questo casino dii grillo e della casta, lo avresti fatto? mmm ne dubito...comunque, quando hai idea di farti un giretto in Veneto, avvertimi, ok?

andrea ha detto...

...e comunque in Svezia si sarebbe dimesso all'istante

Marco B ha detto...

Guelfi said:
Ecco un altro ossessionato dalle auto blu.
E mai uno, MAI UNO, che ricordi che Burlando stava guidando la SUA auto e non quella di servizio.
Ma dimmi un po', Marco B. (a proposito, quando uno fa domande "importanti" sollecitando addirittura una risposta a mezzo stampa, sarebbe bene che avesse il coraggio di firmarsi per esteso), dimmi un po', dicevo, ma se l' errore di guida anziché Burlando l' avesse commesso un altro tamponando la sua auto e rendendola inservibile in modo tale da costringerlo a usare l' auto blu, tu cosa avresti detto, che faceva bene oppure avresti cmq preteso l' uso dei mezzi pubblici?


Guelfi,
Innanzitutto il tuo commento riguardo al "coraggio" mi sembra fuori luogo. Non ho visto una tua levata di scudi nei confronti di altri bloggers che hanno sollevato questioni simili e non si sono firmati per esteso. Questo mi dice che forse il mio commento ha colpito nel segno, ed invece che dibattere sui fatti, hai preferito l'attacco personale. Pazienza, questione di stile.

Venendo alla seconda parte del tuo intervento, noto la tua abilita' nel creare fumo facendo finta di non capire. Chiaramente il riferimento era a tutte quelle occasioni private (o non) in cui normalmente un funzionario pubblico utilizza i propri mezzi. Poi se ti fa piacere che i tuoi soldi (ammesso che tu sia ligure) vengano utilizzati per far accompagnare - ad esempio - il signor Burlando allo stadio, quello e' affar tuo. Io, se permetti, non sono d'accordo.

gianniguelfi ha detto...

Il Moralizzatore ha detto...
guelfi sveglia!!
innanzitutto burlando non stava guidando la sua auto, ma un'auto di terzi (evitiamo di dire di chi...)


Bene, abbiamo assodato che non era su un' auto blu ma su una di terzi di cui pagava personalmente la benzina.

secondo
se ad un rappresentante tamponano l'auto gli viene fornita un'auto sostitutiva? a me pare di no.
si arrangia.


E chissenefrega del rappresentante. Non ha certo le incombenze o le responsabilità di un presidente di regione

terzo:
burlando non dovrà usare l'auto blu per il tragitto casa-lavoro, casa-stadio, casa-supermercato, ecc...
poi, se crede, potrà anche nolegiare un jet privato per andare allo stadio. basta che non usi auto blu per questioni private. questo è quanto asseriva Marco.

al solito fai fatica a capire l'italiano...


No, Marco scrive che non dovrà usare l' auto blu per espletare le sue funzioni di presidente.
Sono argomenti da serve, come vedi. Serve, quale voi dimsotrate di essere.

g

gianniguelfi ha detto...

Guelfi,
Innanzitutto il tuo commento riguardo al "coraggio" mi sembra fuori luogo. Non ho visto una tua levata di scudi nei confronti di altri bloggers che hanno sollevato questioni simili e non si sono firmati per esteso. Questo mi dice che forse il mio commento ha colpito nel segno, ed invece che dibattere sui fatti, hai preferito l'attacco personale. Pazienza, questione di stile.


Colpito nel segno il tuo commento?
Non farmi ridere che ho le labbra screpolate
Quello di firmarsi per esteso è una richiesta che ho fatto a te ma vale per tutti


Venendo alla seconda parte del tuo intervento, noto la tua abilita' nel creare fumo facendo finta di non capire. Chiaramente il riferimento era a tutte quelle occasioni private (o non) in cui normalmente un funzionario pubblico utilizza i propri mezzi. Poi se ti fa piacere che i tuoi soldi (ammesso che tu sia ligure) vengano utilizzati per far accompagnare - ad esempio - il signor Burlando allo stadio, quello e' affar tuo. Io, se permetti, non sono d'accordo.

Ti risulta che Burlando usi l' auto blu per andare allo stadio o a far la spesa?
No, e allora torna quando lo farà.
Mi avete stufato con questi argomenti da comari pettegole.
Spero almeno che tu abbia votato alle elezioni regionali. Se non lo hai fatto non hai alcun diritto di lamentarti.

g

Giorgio Azzalin ha detto...

Egr. Sig. Burlando se e' vero quello che dice, usi la potenza di Internet pubblichi il verbale preso e firmato dalla polizia e Lei con data e ora dell'infrazione a quel punto potra' usarlo per fare una campagna contro la stampa . Internet e' un arma a doppio taglio da una parte la puo' scagionare dall'altra non da spazio alle balle.

Forza stiamo aspettando il verbale originale con le firme e date confermabili e ce ne stiamo tutti zitti.

Saro'il primo a scusarmi e le perdonero' anche il tesserino ,lo considerero' segno di umanita'
Giorgio Azzalin

sergio ha detto...

gianniguelfi ha detto...

Spero almeno che tu abbia votato alle elezioni regionali. Se non lo hai fatto non hai alcun diritto di lamentarti.


Sottoscrivo in pieno.
Uno può essere di sinistra, destra o centro, non importa: avrà sempre il mio rispetto.
Ma chi non vota, chi non partecipa, chi fa spallucce e dice che tutto fa schifo e poi non fa nulla ma pensa solo alla squadra di calcio o si incolla alla Tv per guardare il Grande Fratello, ebbene, ha tutto il mio disprezzo.
Solo chi vota e partecipa h il diritto di lamentarsi. Gli altri, per cortesia, dovrebbero quantomeno stare zitti.

Il Moralizzatore ha detto...

marazzina: non sono tenuto a dirti con chi, quando e come mi sono candidato. di sicuro non chi pensi tu.

di certo non ho mai imboccato un'autostrada in contromano.

per il resto con la tua pochezza mi costringi a rivalutare controvoglia anche i fascisti. peccato, un'altra occasione persa.

Il Moralizzatore ha detto...

Guelfi scrive:
E chissenefrega del rappresentante. Non ha certo le incombenze o le responsabilità di un presidente di regione

ma chissenefrega di un cretino come Burlando invece!!!

mi sta molto più a cuore un padre di famiglia che un sottopancia dei politicanti italiani, foraggiato e mantenuto dallo stato che si bulla con un tesserino scaduto, perchè è talmente stordito da dimenticarsi la patente a casa e così scemo da pensare che noi crediamo che lui ha imboccato l'autostrada al contrario per sbaglio.
se fosse vero dovrebbe dimettersi per manifesta incapacità di intendere e volere.

Mirco Marazzina ha detto...

Già uno che non si scrive con il proprio nome e cognome ma con lo pseudonimo Il moralizzatore fa ridere, poi se parliamo di pochezza...bhe sei un campione.
Non lo vuoi dire perchè i casi sono due: hai detto il falso oppure sei uno dei tanti trombati.

Io non posso candidarmi perchè è incompatibile con il mio lavoro.

gianniguelfi ha detto...

E mentre le comari del blog continuano a scandalizzarsi sull' uso delle auto blu, da Visco ci giunge un' altra buona notizia.
Ora come minimo mi aspetto che le comari, per coerenza, subissino di mail i quotidiani affinché pubblichino i nomi di chi ha sottratto milioni allo Stato e quindi a tutti noi.
Milioni di euro, altro che uso improprio delle auto blu


Da Corriere.it

In Lombardia il record dei superevasori. Sono 103 quelli che hanno dovuto versare importi superiori ai 500mila euro. Seguono i 50 del Lazio e i 42 della Campania.

ROMA - È la Lombardia la regione con il maggior numero di «evasori-Paperoni» incastrati dal fisco e che tra gennaio e agosto hanno versato importi superiori ai 500 mila euro. La classifica regionale degli evasori che hanno pagato cifre equivalenti al vecchio miliardo di lire sono stati 103. In seconda posizione il Lazio, con 50 evasori, seguito dalla Campania (42) che supera Emilia Romagna (34), Toscana (27) e Piemonte (18). In cinque regioni italiane - Alto Adige, Basilicata, Marche, Molise e Valle d' Aosta - nessun contribuente ha pagato una somma superiore ai 500 mila euro.
L'EVASIONE DEI SUPERICCHI - Non si tratta di evasione da sopravvivenza e nemmeno di piccoli errori nelle dichiarazioni, ma di ricchi che evadono. Tra loro ci sono infatti anche una dozzina di super-paperoni ai quali il fisco - attraverso Equitalia che cura la riscossione dell'evasione scoperta per il Fisco e per l'Inps - ha contestato cifre da capogiro e che hanno già pagato importi superiori a 5 milioni di euro.

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

Il Moralizzatore ha detto...

marazzina...

ironia portami via, eh.

sei proprio ottuso, oltre che incompatibile :(

Enrico Da Molo ha detto...

Caro Claudio,
ti ho espresso la mia solidarietà in privato (via sms) e lo faccio ora in pubblico (in rete). Già venerdì avevo postato un commento sul Secolo XIX in cui dicevo:
"Non condivido i commenti così violenti. Ha chiesto scusa, ha chiesto di essere trattato con la massima severità, ha convocato una conferenza stampa per spiegare l'accaduto: cosa doveva fare di più? Impiccarsi in Piazza De Fearri? Suvvia, un po' di buonsenso...".
Un appunto però mi sento di fartelo: avresti dovuto tirare fuori TU la vicenda, non aspettare che uscisse sulla stampa.
Comunque, ribadisco la mia solidarietà.

Beppi ha detto...

Dott. Burlando,
Tralascio il fatto che lei dice di aver ricevuto "insulti e messaggi di solidarietà" (mi pare che vi fossero molti messaggi contrari al suo comportamento e ben pochi insulti, ma si vede che lei ritiene tali i primi).
Lei dice che bisogna il blog è un luogo di proposte e di idee e che si deve cominciare a riflettere su questo montare dell'odio antipolitico.

Bene, un'idea: cominci lei a spiegarci come mai l'addizionale regionale sulla benzina, che la rende la più cara d'Italia, e che doveva essere una-tantum (o emergenziale non ricordo), non è mai stata tolta.

Un'altra idea: ci spieghi se è vero e come mai lei stava usando una macchina intestata ad una società e non la sua personale.

Ancora: ci dica quali sono i suoi programmi per il prossimo anno, come si sposterà?

Come lei capirà, questo ingiusto sentimento antipolitico verrebbe di sicuro colpito a morte, se risponderà a queste semplici domande.

Grazie.
Beppi Menozzi.

Beppi ha detto...

Aggiungo una cosa, dott. Burlando.
Ci dica dove sono finiti i preziosi mattoni del molo storico trovato durante la costruzione del sottopasso.

Mi fermo qui. Ma forse questi spunti le faranno capire che le persone non sono così stupide, qualcosa "vedono".

Beppi Menozzi.

guido ha detto...

il blog dovrebbe servire a scambiare idee, opinioni e via dicendo.
Due domande si sono rincorse in questi giorni sul blog:
1 COSA CI FA ANCORA COL TESSERINO DA PARLAMENTARE DIETRO????;
2 COSA CI FACEVA CON UNA MACCHINA AZIENDALE NEL FINE SETTIMANA???
Se le andasse di rispondere, ci farebbe piacere sentire cosa ha da dire a riguardo.
Fino ad allora, la smetta di fare il martire.
Ah, è più facile rispondere alle domande dei giornalisti (che gliele mandano prima) piuttosto che a quelle dei cittadini vero????

Groover ha detto...

è brutto da dire, ma voi politici siete proprio tutti uguali.
che tristezza.

speriamo che si dimetta, che le devo dire di più?

Diego L. ha detto...

Volevo rispondere a chi critica i commenti anonimi: tali commenti sono stati resi possibili da chi ha fatto il blog stesso, ed avendo la possibilità di commentarli anonimamente, non vedo perchè una persona non possa optare per questa scelta, come se le critiche che abbianoo un nome siano migliori di quelle in cui il nome non venga apposto. Detto questo, una persona comune potrebbe chiedere ad esempio, come mai in questi giorni di assidua frequentazione al blog, siano stati inseriti diversi sbarramanti o difficoltà maggiori nell'inserire i proprio commenti, a discapito delle persone che hanno poca dimistichezza col web; un mal pensante potrebbe dire che c'è la volontà di limitare i danni.
La questione morale, sull'intera vicenda che ha coinvolto il Sig. Burlando, è ancora in piedi e non è ancora stata presa nessuna posizione. Espletata giustamente la parte sanzionatoria per quella etico-morale siamo ancora in alto mare. Vede Sig. Burlando, io sono contrario a chi sostiene che in italia ci sono problemi ben più importanti da risolvere che dedicarsi al suo caso; siamo arrivati ad un punto di non ritorno, in cui a tutti noi è passata la voglia di sembrare un gregge di pecore pronti a posizionarsi supinamente a qualsiasivoglia circostanza. Oggi c'è un gran desiderio di aprire gli occhi in tutte le direzioni volendoci vedere chiaro in tutto quello che è la vita pubblica, che altro non è che la nostra stessa vita che affidiamo nelle mani di persone come Lei, dalle quali pretendiamo che siano prima di ogni altra cosa, meritevoli della nostra fiducia e quindi la questione etico-morale assume un'importanza rilevante e principale. Ritengo sotto questo profilo cosa gravissima che lei non abbia chiesto scusa pubblicamente per essersi servito di un tessserino, a qualsisivoglia titolo, che non dovrebbe nemmeno esistere.
Ecco, sotto questo profilo lei non merita la nostra fiducia.
Le mie sono parole semplici di una persona semplice e mi sembra che possano anche essere lette nel dovuto modo.
A meno che devo pensare che certe persone applicano nella maniera più comoda a loro stesse un famoso detto che così recita: non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere.
Carpe diem sig. Burlando.

paolo1957 ha detto...

Forse nessuno ci ha fatto caso,ma il fatto che un Presidente di Regione guidasse personalmente una macchina privata,ha veramente del singolare , nel paese delle 150000 auto blu date a cani e porci , dove un parlamentare prende un ambulanza per andare in tv.... Un Ministro addirittura un aereo per vedersi un Gran Premio ..quella di Burlando è ben poca cosa ..premetto non sono un suo ammiratore nè un Dipendente della Regione sono solo un semplice metalmeccanico, per me hai solo fatto una cazzata come poteva succedere a chiunque,e questo ti rende in qualche modo vicino a noi..hai esibito il tesserino perchè non avevi altro ,forse questo lo potevi evitare ma la vera notizia ripeto è quella che non avevi l' autista e la macchina di Stato...per quello che può servirti hai la mia solidarietà.
Paolo

Diego L. ha detto...

Dimenticavo di evidenziarle una cosa Sig. Burlando.
Nonostante siano stati cancellati moltissimi commenti, lei sostiene che molti di quelli che non hanno cancellato sono solidali.
Molti dovrebbe significare la maggior parte, altrimenti non si spiegherebbe l'uso di tale parole.
Ecco, credo che lei difetti molto in matematica perchè sono POCHI, non molti, a meno che col suo scritto non volesse sviare anche l'evidenza.
Come le ho detto nel post precedente...CARPE DIEM Sig. Burlando

FabryB ha detto...

Anch'io come "Andy" concordo col fatto che Lei ha ricevuto un trattamento diverso da ciò che invece spetta a qualsiasi cittadino di questo paese.
Non mi arrabbio tanto con Lei ma mi arrabbio piuttosto con le Forze dell'Ordine che appena hanno visto il tesserino da parlamentare (e che comunque non mi sembra neanche carino il fatto di mostrarlo agli agenti... giusto come dire "sono un parlamentare non potete farmi niente"... non è una bella cosa, o per lo meno non la trovo gentile), non hanno alzato un dito. Cosa che se succedeva a noi comuni mortali... ci facevano un braso non da poco....!!! Va bene un errore può capitare a tutti, però per lo meno ognuno deve avere il coraggio di prendersi le sue responsabilità e rimediare dove ha sbagliato... (cosa che poi Lei ha fatto e di questo gliene rendo merito). Il resto poi sono tutti commenti fatti per fare audience sui tg e sui giornali tanto per vendere....!!! Ma purtroppo in generale una cosa che devo dire dell'Italia è che la legge non è veramente uguale per tutti! E con questo chiudo il mio discorso! Arrivederci a tutti!
Un saluto Fabrizio!

tiziana ha detto...

Guardi, onestamente non si tratta di demonizzare nessuno. Attenendomi alle sue parole, posso anche credere al suo errore umano e alla sua buonafede. Detto ciò, sappiamo benissimo che lei ha ricevuto un trattamento privilegiato, tesserino o non tesserino, riconoscimento o meno. Lei non è stato sottoposto ai test di normale routine che hanno luogo in quelle circostanze. Lei non ha avuto revoca della patente ed immediato stato di fermo del mezzo. Se lei avesse realmente voluto ricevere un trattamento come quello di un qualsiasi cittadino, non avrebbe atteso per sentire il questore. Almeno non ci reputi degli stupidi... Noi veniamo quotidianamente spremuti come limoni per molto meno. Lei sarà solo un malcapitato, un caso tra i tanti che dobbiamo sentire ogni giorno. Noi, invece siamo un popolo incazzato e stanco di privilegi parlamentari. Tanto le vostre multe le pagate con i soldi che vi autoconferite con quegli stipendi da capogiro...

paolo1957 ha detto...

x castigamatt
hai ragione a essere incazzato lo sono anch io ho detto che non sono un ammiratore di nessuno ma da più di trent' anni tiro la carretta ho fatto scioperi per tutto e tutti vietnam cile e quant altro ' e non ci ho guadagnato un cazzo ...ne ho visti tanti capipopolo gridare dai palchi e poi accomadarsi in poltrona D'Alema urlava e ora va in barca a vela i vari Mughini Ferrara e Liguori ex direttore di studio aperto erano di lotta comunista guardali ora come vivono ,i fessi che li hanno sostenuti invece sono ancora qui ,non fidatevi troppo dell urlatore di turno ...

Max ha detto...

Io penso che non sia tanto un problema di "casta", ma di mentalità italiana.
Quanti se conoscono un amico vigile non hanno mai chiesto se gli può togliere la multa?
Quanti se conoscono qualcuno che possa aiutare a far trovare un lavoro al figlio non chiedono un aiuto?
Quanti se hanno un amico all'ingresso di una disco o palasport non chiedono di entrare senza pagare e/o senza fare coda?
Qual che voglio evidenziare è il principio, e non importa la rilevanza dei c.d. privilegi, tanti o pochi che siamo, chiunque se gli è consentito fa il furbo.
Qualcuno molti anni fà disse "chi è senza peccato scagli la prima pietra".
Beh, io non posso proprio tirare neanche un sassolino perchè ho un amico che mi fa entrare in disco senza fare coda...
...vedo, però, con piacere che, invece, ci sono tanti e tanti "puri"! :-)
...o almeno cosi dovrebbe essere, altrimenti, per usare un altro detto "da che pulpito viene la predica".
Sulla vicenda credo che Burlando, almeno, sia stato uno dei pochi a riconoscere il proprio errore...non mi risulta siano in molto a farlo.
Sulle dimissioni...se io prendo una multa, quand'anche dovessi chiedere in giro se posso farmela togliere (e non è il caso di Burlando), non ci penso neanche a licenziarmi...!?!?
Invece mi domando: ai giornalisti che hanno raccontato parecchie cose non vere sulla vicenda per fare lo scoop (come fanno i comici per guadagnare di più) cosa verrà fatto? Nulla...
e così continueremo a sfogarci con il personaggio di turno a prescindere da tutto e da tutti.
...scusate il mio sfogo...!
Max

paolo1957 ha detto...

aggiungo al mio post di prima una riflessione... è bello vedere che a intervalli questo povero paese che cerca di alzare la testa per darsi una dignità ,che non avrà mai perchè e nel nostro dna tutto quello che di peggio sappiamo fare ,sapete cosa dicono degli italia all estero ? che è fatta a forma di stivale perche non si può stare in tanta merda con una scarpa bassa ...la casta fa cosi perche NOI siamo cosi messi li anche noi approfitteremmo , guardate la lega nord sembravano i paladini dell onesta e ora sono li a roma ladrona seduti a tavola ... i vari capipopolo istigatori dai palchi siedono comodamente nei salotti tv a predicare moderatezza,gente che prendeva il premio Ceausescu ora va a caccia di banche che i socialisti rubavano lo sapevano tutti... ma quanti hanno avuto il posto o la casa comunale ? sono stufo di ipocrisia l italiano deve riaquistare solo una cosa la sua dignita il senso comune del bene dalle piccole cose ...non si puo parlare di sicurezza stradale e poi vedere nel sud la gente senza casco ...basta dobbiamo essere noi a cambiare mentalita se no i prossimi che arriveranno faranno lo stesso.Paolo (disilluso dalla vita )

Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
claudio ha detto...

Cortese Ing Burlando,

purtroppo chi è in posizioni come la sua, con una militanza legata alla gente, come quella del suo partito, ha il dovere della coerenza.

Il problema non è non avere documenti o sbagliare un senso unico - talvolta capita anche se assai meno grave del caso in questione che avrebbe potuto avere gravissime conseguenze- ma quello di non avere documenti tranne il tesserino da ex parlamentare mostrato agli agenti.

Con quale scopo non è chiaro. Ma questo è quanto successo.

Leggiamo di autisti AMT licenziati per aver sbagliato, di autisti dell'AMIU cui sarà, forse, riservato stesso destino.

Non è vero, dunque, che si può anche sbagliare. O meglio si può, se ciò vale per tutti.

In questo clima, poi, dove è necessario dimostrare che la politica non è casta, non è rete di interessi (si parla in generale), non è occasione di consolidare sul pubblico (per pochi) e socializzare solo i costi (per tutti), prima di far perdere ulteriormente credibilità all'ambiente, ci attendiamo un beau geste, tipico delle altre democrazie, ma quanto mai necessario in questo preciso istante.

Ci liberi, per favore, della sua presenza. Perchè se si sbaglia, si sbaglia tutti allo stesso modo.

Non è giusto che per alcuni lo sbaglio richieda l'estrema decisione (perdita del lavoro) e per altri no.

La saluto cordialmente.

Claudio

Luca ha detto...

Il fatto che, come dice lei stesso, ha telefonato al Questore affinché le fossero comminate le sanzioni previste dalla legge, la dice lunga... Troppo lunga... Io, per esempio, non avrei avuto bisogno di fare quella telefonata per essere multato, non so se mi spiego.
E poi le cifre: se davvero le hanno fatto pagare 72 euro per aver lasciato la patente a casa, faccia ricorso! La sanzione è di 36 euro, non 72 (ex art. 180 cc. 1' e 7' CdS).
Distrazione?

marta ha detto...

condivido il discorso sulla mentalità tutta italiana di Max e Paolo.
Effettivamente dovrebbe essere la società tutta a dare l'esempio.
Mi sento di esprimere solidarietà al Presidente Burlando, che sicuramente ha commesso un errore, per il quale pagherà più di un "comune" cittadino, ma ora l'intera vicenda viene facilmente strumentalizzata da ogni parte.
Se per chiedere le dimissioni si deve far leva su una vicenda simile, vuol dire che non si trovano veri elementi a sostegno di tale richiesta.

s. b. ha detto...

SECONDO VOI, CHE CHIEDETE IMMINENTI RISPOSTE ALLE 1000 DOMANDE E ALLE PROVOCAZIONI, IN QUESTO MOMENTO IL SIG. BURLANDO NON AVRA' FORSE ALTRO DI CUI OCCUPARSI??
PENSATE CHE SIA COSì SCANDALOSO E INACCETTABILE CHE UN PRESIDENTE DELLA REGIONE NON RIESCA A RISPONDERE OGNI 10 MINUTI AI BLOGGER CHE PORBABILMENTE NELL'ORARIO DI LAVORO USANO UNO SPAZIO WEB PER SFOGARE RABBIA E URLARE INSULTI A CASO???


ALTRA COSA:
I REGOLAMENTI SUI BLOG NON SONO UN'INVENZIONE DI BURLANDO. ANDATE A VEDERE IL SITO DI GRILLO O DI QUOTIDIANI ON-LINE.
NON SI TRATTA DI CENSURA, MA DI BUON SENSO.

LA VIOLENZA CHE E' NATA DA TUTTA QUESTA FACCENDA HA DELL'INCREDIBILE!
PROCESSO E CONDANNA COME SE AVESSE LANCIATO UNA GRANATA SU UN ASILO NIDO!!
MA BASTA CON QUESTI "GIUSTIZIERI" CHE SI DICHIARANO IRREPRENSIBILI!
L'ERRORE NON E' CERTO SOTTOVALUTATO. MA PIU' CHE SCUSARSI E PAGARE IL GIUSTO, COSA DOVREBBE FARE?

ADESSO L'ULTIMA è CHE PER MIGLIORARE LA SUA POSIZIONE DOVREBBE PASSARE LA MATTINA, IL POMERIGGIO, LA DOMENICA, LA NOTTE A RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL BLOG!!

MA NON AVETE ALTRI ARGOMENTI DI CUI PARLARE? IDEE CONCRETE SU COME MIGLIORARE IL NOSTRO PAESE? NON C'E' QUALCOSA DI PIU' INTERESSANTE SU CUI DIALOGARE DI UN ERRORE DI GUIDA?

Max ha detto...

...sono d'accordo s.b.
Quando si alimenta, con cognizione di causa, un certo clima, le idee o le proposte passano in secondo piano.
D'altronde è noto che è sempre facile criticare gli altri, in qualunque ambito ci si trovi.
Uno sfogo può starci, per carità, ma l'accanimento onestamente no.

Diego L. ha detto...

S.B. scrive
ALTRA COSA:
I REGOLAMENTI SUI BLOG NON SONO UN'INVENZIONE DI BURLANDO. ANDATE A VEDERE IL SITO DI GRILLO O DI QUOTIDIANI ON-LINE.
NON SI TRATTA DI CENSURA, MA DI BUON SENSO.

Non mi sembra che il blog fosse strutturato come dici non più di 48 ore fa e la colpa non è certo degli altri, evidentemente stava bene che ci fossero commenti anonimi, cosa che di per se non fa torto...evidentemente c'è stato motivo per FILTRARE

paolo1957 ha detto...

Faccio un esempio pratico per spiegare quello che ho detto prima, qui a Pegli qualcuno ha avuto la buona idea di realizzare 80 box sotterranei sotto un parco di una villa storica (villa Rosa) recentemente restaurata e adibita a scuola elementare ( 500 bambini )ci arriverebbe anche un cretino che scavare un buco vicino a una casa cosi antica si rischia di vederla crollare...cosi è nato un comitato che cerca di opporsi alla costruzione anche per non vedere i propri figli respirare polvere per 3 anni e non rischiare di finire come a S.Giuliano ...ora il comune dopo avere approvato cerca di fare marcia indietro ma il tar ha sbloccato i lavori ,ebbene di chi è la colpa di tutto ciò ? certo la pubblica amministrazione ha le sue responsabilita ma se ti opponi viene a migliori consigli, ma quei furboni che hanno comprato i box sapendo dove li facevano ? se in italia ci fosse più comune senso di giustizia questi non dovrebbero neanche avere la faccia di uscire di casa e invece sono li tranquilli, che aspettano l evolversi della situazione... ecco il marcio dove sta ,una minoranza di affaristi senza nessuna coscienza ma organizzati e con i soldi che pensa di poter fare cio che vuole tiene tutti in ostaggio e manda i suoi burattini avanti a raccontare musse alla gente e a esporsi per loro .. ,altro che strada contromano ,qui dobbiamo invertire la rotta ,bisogna tagliare il legame tra la politica e gli affari....il vero nemico e in mezzo a noi!!!!! paolo

Attanasio ha detto...

Il problema, Signor Burlando, lei lo sa benissimo, non sta nell'infrazione stradale commessa: può capitare, specie nel dedalo autostradale di genova, specie se si sta telefonando come probabilmente faceva lei: ha avuto la sanzione, forse perfino eccessiva.
Il problema, lei lo sa, sta in quel tesserino.
Nel paese che piacerebbe a me, signor Burlando, e che forse piaceva anche a lei una volta, quei tesserini rimangono in tasca, anzi, non ci sono tesserini che paese che io, e una volta anche lei, vorrei.
Lei obietta che lo ha tirato fuori perchè unico documento di riconoscimento..signor Burlando, lei la scorrettezza l'ha commessa non tanto quando l'ha tirato fuori, ma quando l'ha messo in tasca.
Vede, signor Burlando, mi fa specie che lei provenga dal PCI. Il PCI che conoscevo io era formato da gente come mio padre, che pur essendo quasi cieco non chiese mai la pensione di invalidità perchè "i comunisti, diceva, non chiedono privilegi".
Lei obietterà , forse, che non ci sono più i comunisti..è vero, forse è questo il proble

Derek Contro Tutti ha detto...

PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!PAL-LON-CI-NO!

Antonio Corsetti ha detto...

Sig. Burlando,
onestamente nei commenti che ho letto non ho trovato insulti, non posso purtroppo leggerli tutti attualmente sono 155 più gli oltre 600 della volta scorsa,ma di contro lei continua ad accusare i lavoratori della stampa di perseguitarla e di fare male il loro lavoro, questo piuttosto, se non adeguatamente provato è molto pesante.
Rifletta magari su come sarebbero andate le cose se un episodio analogo al suo fosse successo in qualche altro paese d'Europa come ad esempio Inghilterra, Francia, Germania, Austria ..., Svizzera, che non a caso, in questo momento, risultano molto più vivibili, progrediti e democratici del nostro!
Antonio Corsetti

Michael ha detto...

Basta con queste accuse al goverantore Claudio Burlando.
"Dimettiti, non sai guidare, ma cosa hai fatto, vergonati etc etc etc".
Il colonnello Burlando si è dimostrato invece un eccellente pilota nello schivare decine di automobilisti su quel pezzo di strada. E con quel pachiderma di Mitsubuischi, poi. Facile parlare quando si va tutti nella stessa direzione.
Penso proprio che il generalissimo Claudio Burlando abbia partecipato a qualche corso di guida estrema.

Ma quandu l'e' che ti te cati u frigideu ha detto...

Caro Burlando,

Quello che mi farebbe piacere sapere e' che cosa e quanto ha bevuto, ingerito, sniffato o si e' inettato prima di entrare in autostrada contromano. Invece di lasciarla andare dopo che lei ha mostrato il suo tesserino scaudto da parlamentare, la polizia avrebbe dovuto portarla dentro e fare i necessari controlli, come avrebbero fatto con qualunque persona non appartenente alla sua casta. Ci si preoccupa tanto dell'antidoping dei ciclisti ma poi l'Italia e' portata in contromano da delle persone come lei. Qualunque stupidaggine lei faccia scrivere nel suo blog ai suoi accoliti che la sostengono contro ogni evidenza, lei ha fatto una figura pessima, il contrario dell'intelligenza, e dovrebbe ritirarsi suqualche monastero dell'Himalaya e smettere di impestarci. Ma quandu l'e' che ti te cati u frigideu Burlando!

claudio ha detto...

Scusi Sign. Governatore,

per essere sicuro che non ci prende tutti in giro e per verificare la lunghezza del naso di certa stampa, è vero o meno che quel giorno era agli Erzelli con Castellano? E' vero o meno che il giorno per il quale chiese congedo al consiglio regionale per recarsi a Roma, era in realtà in un negozio di albaro a far spese o window shopping?

Grazie/Claudio

piergi ha detto...

se ....

Burlando nella descrizione dei fatti dice la verita',allora possiamo anche accettare la sua versione,ma non giustificarlo per le infrazioni commesse.

nicola ha detto...

mi chiedo perche non le hanno fatto il palloncino....
e se non fosse venuta fuori tt qst storia che sarebbe successo?
nicola

Viva la Mercedes! ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Viva la Mercedes! ha detto...

Caro Claudio,

ho visto in Tv la tua replica alla mozione di sfiducia della Destra in Consiglio Regionale.
Come al solito li hai distrutti (solo un cretino direbbe il contrario).
Erano talmente in bambola che alla fine volevano ritirarla !
Un Consigliere della Destra ha detto perfino che il fatto che ti ha coinvolto non c'entra nulla( allora perchè ti volevano sfiduciare?).
Hai fatto benissimo ad attaccere quel barbafinta di B(i)asotti.
Perchè non ci parla e ci spiega le sue consulenze e le sue gare( forse truccate? Chissà...vederemo).
Mi farebbe piacere sapere quante Mercedes ha comprato la Regione quando quel barbafinta era presidente (con la p minuscola).