venerdì 21 settembre 2007

Cari Amici,
scrivo a tutti voi, a tutti coloro che hanno pensato di esprimere il proprio disappunto per questo episodio che oggi mi vede coinvolto.
A tutti voi voglio dare la mia versione dei fatti, quella cioè di una persona che una domenica mattina, tornando da una visita non prevista con un’automobile non di servizio e senza autista o altro, ha imboccato la strada sbagliata e, alla prima automobile che ha incontrato - peraltro con una famiglia a bordo a cui rivolgo ancora una volta il mio sincero e autentico rammarico e dispiacere per l’accaduto – si è fermata e ha capito di essere contromano!
È arrivata la polizia stradale, che ovviamente mi ha riconosciuto ma alla quale non ho potuto mostrare la patente perché l’avevo dimenticata nella borsa dei giorni di lavoro. Ma avevano giustamente bisogno di identificarmi e così ho chiesto se potesse servire il tesserino della mia esperienza parlamentare, l’unico documento che avevo in quel momento nel portafoglio. Durante l’ora che ho passato nell’attesa di chiarire i fatti e di assistere l’evidente disagio dell’altro automobilista coinvolto, ho subito riconosciuto il mio errore e mi sono dichiarato immediatamente pronto a pagare la sanzione prevista. Gli agenti mi hanno detto che avrei ricevuto il verbale a casa.
Sento il clima di questi ultimi mesi, respiro questo indiscriminato giudizio sulla “politica” e per questo, subito dopo, ho telefonato al Questore e l’ho pregato di verificare che il procedimento amministrativo seguisse celermente il suo corso. Ho voluto evitare, in altre parole, qualunque eventuale situazione di privilegio, l’opposto di quello che è stato interpretato e raccontato oggi.
Cari Amici, dopo trentacinque anni di guida mi arriverà una multa e saranno presi dei giusti provvedimenti riguardo alla mia patente, in seguito a un errore che ho commesso mentre sono presidente della Regione Liguria. Vi chiedo se pensate che debba pagare per quello di cui sono responsabile o per altro.
Il mio pensiero va ancora alla famiglia che ho rischiato di coinvolgere in tutto questo e che per fortuna è sana e salva.
Ma penso anche a questa Italia ridotta a farsi raccontare ogni giorno notizie non vere, interpretazioni manipolate.
Ognuno si prenda le proprie responsabilità.
Claudio Burlando

630 commenti:

1 – 200 di 630   Nuovi›   Più recenti»
Leonardo ha detto...

L'etica la si vede in queste situazioni.
Lei SI doveva far multare.
Al comune cittadino, come sarebbe andata? Se poi la gente appoggia le estremizzazioni di Grillo non potete certo lamentarvi.

Anonimo ha detto...

Lei ha dimostrato, a differenza del suo alleato Mastella (che censura i commenti sul suo blog) di avere almeno gli attributi per rispondere senza nervosismi e con grande educazione a tutti coloro che in queste ore la stanno rimproverando per quanto le è accaduto. Purtroppo deve capire che non siamo più disposti a sopportare altri privilegi da parte di chi è nostro delegato in parlamento o in altre istituzioni. Il vento è cambiato. Lo dica anche ai suoi amici e colleghi. La saluto con rispetto.
Fabrizio (Frascati, Roma)

Anonimo ha detto...

Claudio, caro nostro dipendente, non preoccuparti, può succedere a tutti di sbagliare.

Mi chiedo però questo: se ci fossi stato io al tuo posto e alla richiesta della patente di guida o di un documento d'identità avessi mostrato la tessera da studente di 30 anni fa, secondo te, sarei ancora in libertà con il mio autoveicolo a disposizione?
ovviamente no.

trasparenza, e legge uguale per tutti, mio caro dipendente.

e nessun privilegio a nessuno!

reset

V

Anonimo ha detto...

Caro Claudio, mi spiace molto avere appreso del suo comportamento. A dire il vero, lam credevo un politico (e naturalmente una persona) a modo. Aldo

Anonimo ha detto...

Io non le credo.

Francesco da Modena

massimiliano ha detto...

Egregio Burlando,
le campane che suonano son sempre diverse, e ritengo corretto e giusto che lei abbia potuto suonare la sua.
Da una parte abbiamo le notizie apparse sui vari notiziari, on line e non.
Ora la sua versione.
Come può aver verificato contrastano!
Chi ha ragione non sono io a dirlo, non c'ero e non ho visto.
Solo una cosa.. metta sul blog la ricevuta di pagamento della multa che le manderanno...
Questo sono sicuro placherebbe tutti gli animi!
E' umano errare, prendere strade sbagliate e parcheggiare a volte in doppia fila.. noi paghiamo.
Faccia vedere che anche lei ha preso la multa e la ha pure pagata.
Questo gesto placherà sicuramente gli animi!
con stima
M. Cafferata

Anonimo ha detto...

bisogna capirlo.......
era abituato all'auto blu
si è scordato come si guida.
V

Anonimo ha detto...

Credo che le persone si fidino troppo delle versioni giornalistiche (spesso con particolari esagerati o inventati). Forse la versione di Burlando corrisponde (sostanzialmente) alla realtà dei fatti. Molta gente viene accusata (ed anche privata della libertà, come accadde allo stesso Burlando) sulla base di fatti insesistenti o esagerati.

Lorenzo ha detto...

Eh, già, il vento sta proprio cambiando.
Arriva l'autunno, con le sue foglie morte e questa malinconia.

C'è qualcosa di rivoltante, più che rivoltoso. Foglie morte nel vento. Col canto del grillo dietro.
Autunno.

E già lo sentimmo venire.

Anonimo ha detto...

La ricostruzione dell'episodio da Lei raccontata nel blog può apparire credibile ed è legittimo attribuire il beneficio del dubbio.
Ma lasci ai cittadini, esasperati da ministri e governanti di sinistra che si fanno paladini delle fasce più deboli e poi "usano" il loro potere nel modo più odioso e becero (vedansi vicende su aerei presidenziali), almeno il diritto al mugugno. Non è vero, come dice il nostro (ahinoi) presidente del consiglio (noti che lo scrivo minuscolo) che i cittadini non sono meglio dei politici. Come ha recentemente ricordato il nostro Arcivescovo Monsignor Bagnasco (Lui sì merita tutte le maiuscole del mondo)c'è un'Italia fatta da cittadini operosi che quotidianamente svolgono con senso del dovere i loro compiti, pagano le tasse e le multe e vanno avanti tra mille difficoltà. Grazie per lo spazio concesso.

Anonimo ha detto...

burlando, non sei intelligente come credi. la tua "versione dei fatti" è risibile. e resta comunque il fatto che guidavi senza patente, senza documenti, contromano in autostrada e sei potuto tornare a casa con la tua auto. perché? che gli sbirri siano servi non è una novità, che i politici siano approfittatori e ladri, nemmeno, ma quella del "portafogli troppo piccolo" è una storiella che non ti puoi permettere di raccontare, non siamo così idioti, e tu, davvero, come hai ampiamente dimostrato nella faccenda del sottopasso, non sei particolarmente brillante.

il danno ormai è fatto, la beffa però risparmiacela.

Anonimo ha detto...

Vorrei sentire la versione della famiglia coinvolta...
ma ovviamente non avverrà mai..

Anonimo ha detto...

CLAUDIO il fatto VERGOGNOSO è dei poliziotti che ti hanno lasciato andare.

Senza patente dovevi vederti SEQUESTRARE l'automobile.

Dovevi abbandonare l'auto e farti venire a prendere.

La cosa di cui vergognarsi è questa!!!

La legge dovrebbe essere uguale per tutti!!!

VERGOGNA

Anonimo ha detto...

la multa che paghera' (forse) a quale percentuale corrisponde del suo generoso vitalizio che percepisce mensilmente in qualita' di ex "onorevole"?
io mi vergogno di avere votato una maggioranza di personaggi del calibro suo e del gia' citato clementemastelladaceppaloni.

A. Romani ha detto...

vede Sig. Burlando, lei semplicemente non è stato trattato come tutti gli altri cittadini.
Se la "disavventura" fosse capitata a me, sarei stato portato in acserma per accertamenti in quanto privo di documenti di identificazione validi (il suo tesserino vale solo da metter nell'album dei ricordi", sarei stato sottoposto all'alcool test, mi sarei beccato un verbale salato, mi sarebbe stata controllata minuziosamente la vettura e probabilmente sarei stato oggetto di parole non proprio gentili.
Lei invece è andato indisturbato allo stadio a vedere la partita (a gratis).
Ora faccia un esamino di coscienza e poi..... si dimetta signor ex ministro dei trasporti.

Marco ha detto...

Il punto è che io, persona comune, non sarei MAI potuto ripartire con il mio mezzo dopo un episodio del genere. Sequestro immediato, multone e molto probabilmente giornata persa in commissariato per i dovuti (solo per noi a quanto pare..) accertamenti.

... devo anche ammettere che non le credo fino in fondo..

Anonimo ha detto...

Da parte mia apprezzo la sua lettera di scuse. Credo che i cittadini abbiano solo preso spunto soltanto per esprimerle il disgusto che provano verso personaggi e politicanti come lei, "professionisti della politica" nel senso di occupatori di poltrone ben remunerate che non producono NULLA da anni, impegnati solo a per distribuire incarichi e gestire appalti e a parlare di aria fritta in tv. Disgusto per molti di voi, persone che bloccano il futuro "libero" e "liberale" del paese, disgusto per una classe dirigente collusa con economia e finanza, chiusa in se stessa, che pensa soltanto ai propri privilegi e ad "aiutare" i propri amici, a scroccare, rubacchiare, approfittare, lontanissima dal paese reale.
Stavolta è toccato a lei, aaro Burlando, perchè il caso ha voluto così.
Sappia però, caro Burlando, che l'Italia non ne può più di una classe politica del genere. Spero vivamente che lei dia un segnale forte verso i cittadini liguri e di riflesso ai suoi amici romani, dimettendosi.
Definitivamente.
Un gesto forse non proporzionato alla gravità di questo singolo fatto ma che sono certo la farebbe uscire a testa alta da questo squallido mondo politico italiano nel quale lei ne è stato tra i più discussi protagonisti.
saluti
dima

Anonimo ha detto...

Egregio Dott. Burlando,
mi risulta che per la violazione al codice della strada da lei commessa è previsto il fermo amministrativo del mezzo condotto per un periodo di mesi tre, a parte la sospensione della patente di guida; ovviamente la sospensione viene decretata dal Prefetto ed è successiva alla violazione, mentre il fermo amministrativo del mezzo è immediato; non mi risulta che le abbiano comminato il fermo, o mi sbaglio?
e se non le hanno comminato il fermo, non è per caso perchè lei è un politico?
oggi la sua richiesta di sanzioni a me pare palesemente tardiva, e frutto più che altro dello scandalo.

Gran brutta figura Dott. Burlando; recuperi un po' di dignità e si dimetta.

Luigi da Modena

Anonimo ha detto...

Onorevole nessuno vuole mettere in dubbio quello che ha dichiarato,però mi permetta di aggiungere una precisazione, non tanto per lei che dovrebbe essere a conoscenza di come funziona il codice della strada o meglio la legislazione italiana quanto per tutte le persone che magari seguono il suo blog ma non sono a conoscenza della materia.
Il verbale che le arriverà a casa, sempre che arrivi, è nullo.Gli agenti avevano l'obbligo di notificare immediatamente il verbale, altrimenti è nullo.
Qundi niente verbale, niente decurtazione punti e niente sospensione patente.
Per il fatto che guidava senza portare la patente con se gli agenti avrebbero dovuto sanzionarla anche per questo.
Adesso mi dica siamo tutti uguali di fronte alla legge?

Anonimo ha detto...

Ho riaperto il blog (dopo averci scritto 3 commenti). Pensavo di scrivere "ora basta insulti, l'avrà capito e credo comprenda il ns dissenso"
Mi fa piacere trovare la sua verisone. Certo, a ognuno di noi resta il dubbio che al suo posto avremmo ricevuto ben altro trattamento....
Beh, comunque lei il blog l'ha tenuto coraggiosamente aperto (di questo gliene devono dare atto anche i più scalamanti) e diciamo che questo mi sembra un comprtamento civile e che ripaga dall'esibizione del tesserino.
Siamo pari. Giriamo pagina e torniamo tutti a lavorare per un'Italia migliore.
Buon lavoro
Paolo M.

Anonimo ha detto...

buongiorno

ormai siamo così sfiduciati e arrabbiati che probabilmente , anzi sicuramente , ogni cosa viene enfatizzata e estremizzata , ma si renderà conto che se fosse successo a un normale cittadino una " disavventura " come la sua, detto cittadino sarebbe stato trattato ( credo ) in maniera ben diversa......è questa disparità di trattamento , oltre a tutte le altre disparità che sta rendendo la politica e i suoi rappresentanti sempre più invisi alla persone " comuni" ....

sal

Adieu... ha detto...

caro Burlando,
io non mi stupisco del suo gesto
lei è un politico, NON un cittadino,
è così che lei ragiona, è così che le hanno insegnato a ragionare in qualunque partito abbia fatto la sua gavetta/"carriera".
Quindi nulla di strano nel suo comportamento, e non perdo tempo a cercare di spiegarle come i politici DOVREBBERO essere i primi servitori del paese, e non i primi e basta!!!
Ma tanto, da un paese in cui un essere come Mastella viene fatto ministro della giustizia, cosa vogliamo aspettarci?
Infatti io me ne sono andato...
cordialmente
Michelangelo, Parigi (FRANCIA)

avanti popolo ha detto...

telefona a Zaia (presidente della provincia di treviso beccato senza patente a 200 Km/h in autostrada) e fatti spiegare come ha risolto lui ...

Anonimo ha detto...

Non le credo e sono fermamente convinto che se la notizia non fosse stata divulgata, Lei l'avrebbe fatta franca (non c'è bisogno di far pressioni, basta vedere il comportamento degli agenti).
A proposito si è informato su chi si è trovato di fronte la sua auto? ha mandato due righe di scuse? oppure è rimasto dentro la sua auto a telefonare (a chi?, a qualche suo pari?) come riporta una notizia?

Francesco ha detto...

Presidente, voglio credere nella sua buona fede. Errare è umano e può capitare a tutti. Però, se è vera la sua versione dei fatti, farebbe bene a fare causa o a chiedere almeno pubbliche scuse al giornale e ai giornalisti che hanno raccontato la sua infrazione al codice della strada in maniera così distorta e maliziosa, come lei sostiene.

I casi sono due: o Lei ha approfittato (più o meno consapevolmente) del suo status di ex parlamentare o i giornalisti di Repubblica hanno detto il falso e manipolato l'informazione, tanto per creare un caso contro di Lei.

L'indignazione di tanta gente è una reazione inevitabile, se le cose vengono presentate in un certo modo. Sia consapevole però che è anche a causa del suo comportamento distratto e forse un po' irresponsabile (non solo l'errore alla guida - può succedere - ma anche non avere un documento valido con sé) se si è sollevata questa ondata di indignazione e di disappunto. Come ha detto Lei, ciascuno si prenda le proprie responsabilità.

Anonimo ha detto...

Sicuramente le "sanzioni" a cui lei è stato sottoposto non sono uguali a quelle di ogni altro cittadino.
COME PER TUTTI, DEVE ESSERE APPLICATO CIO' CHE PREVEDE IL CODIC3E DELLA STRADA!!!

Giuseppe ha detto...

MI limito a un semplice:"Si vergogni"

Anonimo ha detto...

Amabilissimo Onorevole (scaduto),
in primo luogo nn si rivolga ai suoi datori di lavoro chiamandoli "cari amici", noi nn siamo amici, nn siamo schiavi, siamo stanchi di farci prendere per i fondelli da gente come lei! Per cortesia nn cerchi di minimizzare, abbia solo il buon senso di dimettersi al più presto, e di farci dimenticare la sua faccia e il suo tesserino. Con la massima disistima,
Carla

Anonimo ha detto...

Faccia vedere anche i punti decurtati sulla patente

Anonimo ha detto...

Ragazzi, se la polizia lo ha riconosciuto, è normale che non abbiano fatto altri accertamenti sull'identità del conducente. Ha fatto un errore, pagherà la multa e il caso e chiuso. E che diamine!

nico ha detto...

apprezzo il chiarimento e dico a tutti che la cosa non può essere andata se non come descritta dal Burlando.Sono un poliziotto anch'io e confermo che la procedura adottata dai colleghi è conforme.Hanno redatto una relazione di servizio inserendo tutta la vicenda e sulla base di questa il procedimento inizierà come per qualsiasi altro cittadino.Sul modulo del verbale di contestazione ,in effetti, non si può trascrivere altro documento se non la patente di guida, quindi il soggetto è stato lasciato andare per poi notificare le violazioni direttamente al domicilio.ovviamente, per essere lasciato andare, deve trattarsi di soggetto sulla cui identità non ci sono dubbi.è questo il caso di persone note per incarichi istituzionali rivestiti o personaggi televisivi ecc..un altro automobilista , in questo caso, non potendo essere riconosciuto dai verbalizzanti, verrebbe accompagnato sicuramente in ufficio per l'identificazione.E questo non perchè è un povero cristo e deve subire, ma perchè non può essere riconosciuto inequivocabilmente.

A. Romani ha detto...

Se vuole il mio consiglio:
1° dia immediatamente le dimissioni
2° quereli "La Repubblica" per dimostrare pubblicamente che ha scritto il falso.
Vedrà che in caso di vittoria in tribunale potrà tornare trionfalmente ad una carica pubblica.
Saluti utopici

Anonimo ha detto...

Complimenti per la rettifica. In Italia siamo messi veramente male con l'informazione e questo esempio e' lampante. Oggi servono notizie per screditare (sputtanare?) la classe politica che, a sua volta, non fa nulla per evitarlo, anzi molte volte aiuta....

Io le credo.

Penso che ci siano piu' giornalisti in malafede che politici.
Con stima.

Anonimo ha detto...

Nessun dubbio sulla verità dei fatti, la Sua versione è vera.
Ma....
E' bello fare le leggi per gli altri, sapendo che noi non dovremmo rispettarle...
E' bello parlare di rigore, legalità, PETENTE A PUNTI, NUOVO CODICE DELLA STRADA.... spendo che a noi non verrà chiesto conto di nulla!
Ad un cittadino normale sarebbe scattato:
- Sequestro veicolo, fermo di polizia, Test Alcolimetrico (come mai non le hanno fatto il test? guidava contromano in autostrada santo cielo! avrebbe potuto anche essere ubriaco!).
A visto il suo amico e collega Giordano, Segretario di Rifondazione Comunista? Sulla corsia d'emergenza ha evitato la lunga coda sulla Firenze Bologna... Adesso comprendiamo perché siete contrari ad allargare le autostrade, a voi bastano così come sono! siamo noi modesti cittadini che dobbiamo pedalare, pagare e sentirci pura offendere e insultare.
Grazie!
Roberto

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando, immagino quanta attenzione abbia messo nella guida se non si è accorto che era contromano. Deve essere davvero difficile accorgersene in autostrada. In fondo il guard rail le stava sulla destra anziché sulla sinistra, la corsia d'emergenza e le piazzole erano a sinistra anziché a destra, i cartelli erano girati al contrario... Devo continuare oppure capisce da solo che la sua versione dei fatti non regge minimamente? Lodevole il fatto che lei risponda alle proteste e che ancora permetta alla gente di commentare. Molto meno che prenda le persone per stupide. Oppure lo stupido è lei, perché accorgersi di essere contromano in autostrada dopo un chilometro, con visibilità buona ed in condizioni psicofisiche buone, solo dopo che si incrocia un'altra vettura è da idioti.

Ad ogni modo rimane il fatto che, come minimo, le doveva essere contestata una multa per mancanza della patente, che se non sbaglio costa anche 2 punti della patente. Cosa che, a quanto pare, non è stata fatta. Può smentire?

cittadino ha detto...

gentile Presidente

sai cosa succede a me piccolo cittadino?
pur avendo pagato una multa, pagata non una volta ma DUE VOLTE per mia svista, ecco ciononostante dei due pagamenti non c'era traccia e i vigili mi hanno mandato un fermo auto amministrativo senza avermi mandato prima una cartella esattoriale o una RR.
Ho perso 4 mattine negli uffici del comune per risolvere un loro problema.

Facendo vedere che sei un intoccabile... forse hai evitato la contravvenzione ma se possibile ti sei ancor più allontanato dai comuni cittadini.

ah... gioverebbe una rispolverata ai segnali stradali :-)

Francesco ha detto...

Buongiorno,
come dicevano i miei colleghi e suoi datori di lavoro :
1) Non si permetta di chiamarci cari amici: siamo i suoi DATORI DI LAVORO
2)A una persona normale avrebbero ritirato patente, maccchina, effettuato controlli, test alcolimetrico e altri.
UNA PREGHIERA A LEI E AGLI ALTRI DIPENDENTI: DIMETTETEVI.

Anonimo ha detto...

Nico, stai scherzando vero? Contromano senza documenti ma famoso e si lascia andare?
Ma per favore.

Anonimo ha detto...

Io invece le credo. E ho apprezzato che abbia risposto con educazione alla valanga di insulti di oggi. La vera cosa sconvolgente è però la violenza verbale che questo episodio ha potuto scatenare, quasi un linciaggio online.
Nel mondo reale questa folla impazzita sarebbe andata subito a cercare un albero (vero) al quale appendere il cappio, come nel far-west.
State attenti voi politici, stiamo tutti attenti: se le cose sono arrivate a questo punto...

Anonimo ha detto...

Caro Claudio, ma dove tiene la patente se non nel portafoglio?

Anonimo ha detto...

belin, ma roba da matti. Lei è presidente della regione vive a Genova, è stato ministro dei trasporti e non sa da che parte si prende una strada! e poi, come diamine si fa ad uscire di casa senza documenti! chiunque si mette alla guida senza patente lo fucilano e a Lei la mandano tranquillamente a casa! ma roba da matti, ormai non c'è proprio più limite al peggio!!!

Anonimo ha detto...

Quello che dispiace, leggendo la Sua civilissima lettera di scuse, è che voi politici riuscite sempre a stravolgere in vostro favore anche gli episodi che vi vedono in clamorosa "defaillance".
Perchè a chiusura della Sua comunicazione sul blog, anzichè limitarsi a chiedere scusa alla famiglia coinvolta nel "quasi incidente", ha voluto puntualizzare che ciascuno deve assumersi le proprie responsabilità e che i mezzi di informazione danno notizie false e distorte? Gli unici che potranno dare una versione dei fatti veramente asettica e corretta sono i pubblici ufficiali che l'hanno fermata fortunatamente prima che lei potesse commettere una strage, non certo Lei e neppure noi commentatori sul blog.
Lasci tuttavia a noi cittadini il diritto di esprimere il nostro disappunto per una classe politica che sa solo alzare la voce, far valere i propri privilegi, torchiare i cittadini e non diminuire mai i propri stipendi.
E' veramente giunta l'ora di mandare a casa un presidente del consiglio piccolo piccolo, un uomo modesto intellettualmente, vendicativo, maneggione (Nomisma docet), che fa le donazioni da 700.000 euro ai suoi figli e poi reintroduce la tassa di successione e che è maestro di tutta la classe politica nell'affermare i prorpi privilegi.
Filippo Spigno

Anonimo ha detto...

Guarda caso l'unico documento che hai nel portafoglio piccolo non è uno valido, tipo carta d'identità, bensì il tesserino di deputato SCADUTO DA 2 ANNI!!!Se non sbaglio a noi comuni mortali quando rinnoviamo la carta di identità ritirano quella vecchia....

Antonia ha detto...

Sentire l'altra campana fa sempre piacere.

In ogni caso, e con pieno rispetto per la sua versione, rimane il fatto che lei stesse guidando senza patente.

Questo e' un reato. E lei e' stato colto in flagranza di reato.

Oltretutto, lei non aveva alcun documento d'identita' con se'.

Perche' non e' stato condotto alla centrale, come sarebbe successo a ciascuno di noi, ALMENO per la verifica della propria identita' (senza poi contare la verifica del possesso di un documento di guida)?

La risposta e' superflua, e tutti l'hanno data su queste pagine: ci sono comuni pezzi di carta che hanno molto piu' valore dei nostri patinati documenti.

Ed il suo comportamento dimostra che lei questo lo sa benissimo.

Anonimo ha detto...

complimenti per la sua dote di autista!che fortuna che hanno i liguri a farsi guidare da uno come Lei!
Sulla Sua versione dei fatti a me (per quel che Le può interessare) non la da a bere.
Rinnovo i miei complimenti e la invito a guardarsi allo specchio .....almeno quello non tradisce spero!

Anonimo ha detto...

hai chiamato anche il questore ed hai generosamente accordato il tuo permesso ad essere multato
come sei democratico
che fulgido esempio
un raggio di sole nel buio dei valori
BURLANDO SANTO SUBITO

Anonimo ha detto...

Nonostale la qualità della prosa non le credo.

Voglio vedere se l'autorità penale avvierà indagini sui Poliziotti compiacenti che Le hanno riservato un trattamento VIP.

Purtroppo è la classica storia italiana di prepotenza dei potenti che in futuro potrà essere inutilmente pubblicata su "La Casta 2".

Anonimo ha detto...

Il fatto che fosse senza autista non è un plus, ma dovrebbe essere la norma in un paese civile, purtroppo si sa che il nostro è ben lungi dall'esserlo.
Andreotti mai condannato, Berlusconi a piede libero, un comico che difende i diritti dei cittadini, Mastella e Rutelli con l'aereo di stato a Monza, Burlando contromano. Sempre impuniti, a quando la licenza di uccidere?
La classe politica italiana è sempre più patetica e talmente abituata a mentire e a negare l'evidenza che ha addirittura dimenticato come si fa...
Dia il buon esempio e vada a fare qualche ora di servizi sociale da volontario. Fantascienza, vero?

Renato ha detto...

Volete sapere la verità!! Burlando voleva suicidarsi !!!!!
Però mi domando, non era più semplice lanciarsi sotto un treno, buttarsi dalla Lanterna ect....????
Ma allora non sara più semplicemente che come (purtroppo) accade a tantissimi automobilisti il Presidente abbia commesso involontariamente una grave e pericolosa infrazione stradale? Quindi penso (anzi sono certo) che sarà sanzionato secondo le regole del codice stradale avendo anche la responsabilità di non avere con sè la patente e quindi alla richiesta di un documento d'identità ha presentato quello che aveva in auto (privata e senza autista)la vecchia tessera di parlamentare, che non gli permetterà nessun sconto dalle sue responsabilità.
Scrivo questo, perchè trovo esagerato e di poco aiuto per una società già di per se confusa trarre conclusioni sul comportamento e la serietà di una persona da un avvenimento raccontato dalla stampa in malo modo, non leggiamo in tutto la malafede, il mondo e anche quello politico è frequentato da persone oneste.

giorgio A. ha detto...

si certo bravo!!
se c'ero io.....tac multa, ritiro patente immediato...punti in meno per il controsenso, esame dell'alcol e delle droghe... punti in meno per non avere la patente e accusa di tentata strage...invece tesserino da deputato e tutti a casa!!!!!

Fabio ha detto...

Benone,
dunque ora mi metto in auto, imbocco la tangenziale contromano e (sempre che io e gli sfortunati che mi incroceranno restiamo vivi) al sopraggiungere della pattuglia della stradale zelante che mi fermerà mostrerò la mia tessera della bocciofila. Terminati gli accertamenti di rito pretenderò di riprendere la guida della mia auto, non prima però di aver chiesto il numero di telefono del questore per verificare il regolare procedere dell'iter e la spedizione a domicilio del verbale. Chissà se sarò altrettanto "fortunato"? E poi mi parlano di antipolitica...

Anonimo ha detto...

Mi scusi ma lei ci crede tutti fessi??

Una persona normale trovata senza patente, senza documenti validi e contromano non gli arrivava una multa a casa ma a casa in macchina proprio non ci tornava.

Le ripeto la domanda ci crede proprio così fessi??

Cristiano ha detto...

In questi casi, tacere sarebbe assai meglio. Cercare di mettere queste toppe per rammendare un vestito ormai rotto è patetico.
Io non dubito della Sua intelligenza, mentre penso che Lei non abbia stima della nostra, continuando a ripetere la stucchevole litanìa dei documenti dimenticati.
Mi creda, se avesse ammesso in questa lettera di aver fatto una grandissima fesseria, peggiorando poi la situazione con l' esibizione di quel tesserino ( a proposito, Lei conserva ancora la tessera di studente universitario? O che so, un abbonamento del treno di quando era giovane? ) i commenti sarebbero stati assai più comprensivi.

Ciò che la gente comune non sopporta più è la Vostra continua ricerca di scuse, discorsi infiniti senza alcuna sostanza, parole gettate al vento pensando di farci fessi...la storia è ciclica, a mio modestissimo avviso siamo arrivati ad un punto di saturazione, troppo malcontento e disagio in questo paese allo sbando.
Se Lei e Voi in generale rappresentate la classe dirigente che dovrebbe risollevarci, siamo messi veramente male.

Anonimo ha detto...

Vede a noi non importa del modo in cui lei guida, a noi importa non essere presi in giro. Ogni giorno dobbiamo vivere e tirare a campare in mezzo a mille leggi e leggine che ci asfissiano l'anima. Se non paghiamo una multa ci pignorano i mobili. Non possiamo sopportare la lagna di privilegiato che invece di comportarsi come un cittadino normale tira fuori un tesserino che nessuno di noi ahime' possiede, e se ne torna a casa tranquillamente. Se questa cosa non fosse finita sui giornali, lei l'avrebbe pagata la multa? Oppure avrebbe telefonato al questore per farsela togliere?

Anonimo ha detto...

al prossimo velox che mi becca spero di trovare i "tuoi" due poliziotti.......

Anonimo ha detto...

Se lei riserva ancora un briciolo di onore si dimetta immediatamente da tutte le sue cariche.
Oppure rimanga in carica, lasci passare una decina di giorni la tempesta si placherà e tutto (o quasi) tornerà come prima: Si veda Mastella con l'aereo di stato o l'occupa-ambulanze Selva, ancora avvinghiati alle loro poltroncine senza degnarsi nemmeno di chiedere scusa.
Attenti però, stavolta la gente non ne può davvero più.

Mario R. ha detto...

Che tristezza ... una persona per bene come Burlando deve subire un linciaggio degno dei peggiori talebani.
Dal "me ne frego" siamo approdati al "vaffanculo" ... speriamo di evitare l'olio di ricino!

Anonimo ha detto...

Beh almeno ha risposto... ma solo perché capiscono che aria tira l'ha detto pure lui). La storiella fa acqua da tutte le parti, tra l'altro. Che fare? Aspettiamo il prossimo stronzo.

Anonimo ha detto...

caro Burlando, tu fai solo parte della casta ed hai impiegato anche 24 ore per trovare una versione risibile. Piu' vergognoso di te c'e' solo il questore a cui ti sei rivolto ed i poliziotti che ti hanno fermato : chiunque altro sarebbe stato arrestato senza patente e contromano in autostrada!!!!! Sono curioso di sapere quanti punti ti tolgono !!!!! o la polizia ti grazia !!!!

Anonimo ha detto...

Tu sei un affermato ingegnere elettronico con una capa gigantesca. Infatti fai il politico.Prima di uscire di casa prendi la patente, anche se e' domenica. Prima di imboccare una strada accertati se sei in contromano. Se la segnaletica e' scarsa TU eri ministro dei Trasporti.
Assumiti le tue responsabilita'.
Dimissioni

Anonimo ha detto...

claudio hai anche la patente "A"?domenica mattina corrono a Motegi.........se ti sbrighi forse ce la fai................burlando c'è!!!!!!

Anonimo ha detto...

Fantastico! Adesso,magicamente, il portafogli non è più troppo piccolo!!!!!!!!!! Ma ci prendi per scemi o cosa?

Anonimo ha detto...

questo è il clima, Dott. Burlando. Un paese di persone civili, non tutti ma molti, esasperati fino all'indignazione, in lotta con l'ultima settimana e la burocrazia,la mancanza di garbo quotidiano e la fatica di un'apparato statale per nulla solidale nei momenti difficili della vita. La vita dei cittadini normali, quelli che fanno della propria famiglia,del proprio lavoro quotidiano,degli amici, delle abitudini settimanali, è semplice. E non dimentichi che non è meno nobile di quella di coloro che hanno,che fanno, e sopratutto che dicono. E' la stessa vita di quelli che muorirono a migliaia qualche decina d'anni fa per cementare le libertà contenute nella nostra Costituzione. Tra cui, l'eguaglianza. Le persone semplici,Dott. Burlando, non hanno il cuore privo di memoria. Sanno di essere uno uguale all'altro, anche di fronte a piccoli episodi come questi. Capisca, quindi, che l'indignazione per la mancata sanzione ed il mancato sequestro del mezzo, a carico di un rappresentante delle Istituzioni, ferisce. Ferisce ancor di più nel clima che lei vede. In un paese civile ci si dimette preventivamente, se l'onorabilità può essere lesa. E non certo perchè l'onorabilità personale è ha rischio.Figuriamoci. Nessuno di noi pagherebbe le multe che ha preso. E' l'onorabilità del ruolo che copre, che è leso,scalfito. Di poco, ma quel poco non le è concesso. Perchè il ruolo che copre non coincide affatto con la sua persona. Non è cosa sua. Ma cosa pubblica. Si tolga quell'abito, Dottore. Non crei una farsa. E sono sicuro che i suoi elettori continueranno a stimarla.

francesco ha detto...

Ma il questore non è quello con cui ti fai sempre fotografare in galleria mazzini o al tunnel quando giocate a scopone?

Anonimo ha detto...

onoervole burlando, mi fa piacere che abbia dato a noi la possibilità di conoscere la sua versione dei fatti. Deve però ammettere che il tirare fuori un tesserino da parlamentare, anche se non esplicitamente, sottintende un trattamento "di favore" . Questo perchè mette in difficoltà le forze dell'ordine rispetto alla loro linea gerarchica, che potrebbe ricevere una telefonata dalla Sua segreteria con la preghiera di "chiudere un occhio". Se quello che ha scritto corrisponde alla verità la prego, semmai ci fosse una prossima volta, di declinare solo le sue generalità, senza mostrare tesserini "particolari". Le generalità basta dichiararle a voce.

Con Stima.. Fabrizio (Livorno)

Anonimo ha detto...

In primis per fortuna non è successo nulla.
Quello che fa la differenza è che un comune cittadino che viaggia senza patente, non avrebbero avuto questa cortesia.
Lo sconcerto è che le forze dell'ordine non possono usare due pesi e due misure a secondo di chi gli sta di fronte, altrimenti ne viene fuori un quadro di poca trasparenza e incoerenza nell'applicare le norme di legge.
Elisabetta

Anonimo ha detto...

In Giappone i dirigenti delle ferrovie si sono scusati pubblicamente proponendo le proprie dimissioni perchè la tratta principare aveva accumulato un ritardo di 12 secondi in 1 anno.

In Italia non funziona un cazzo, nessuno ci chiede scusa e in più ci prendono anche per il culo..
Un senatore che usa l'ambulanza per saltare la coda, l'ex ministro dei trasporti che fa 1 km e mezzo in contromano in autostrada senza patente e torna a casa tranquillo e sereno.

Ma in questo paese esiste il concetto di serietà?

Anonimo ha detto...

Carissimo dipendente Burlando, le comunico che da parte mia lei è licenziato per violazione del Codice della Strada e abuso di potere.
Si ricordi infatti che da Voi si attende l'esempio...in bene, non in male. D'ora in poi quindi la condanno ai lavori a progetto per tutta la vita.
Andrea (Milano)

EMILIOPRIMO ha detto...

PENSO CHE UN PO' DI LAVORO, QUELLO CHE FA LA MAGGIOR PARTE DI CHI LE PAGA IL GRASSO STIPENDIO NONOSTANTE I DISASTRI FATTI IN LIGURIA, LE POTREBBE SOLO FARE DEL GRAN BENE E LE TOGLIEREBBE UN PO' DI SPOCCHIA. NON HA PENSATO CHE AVREBBE POTUTO UCCIDERE QUALCUNO DI QUELLI CHE LA INGRASSANO? E CHE FINITI QUELLI FINIREBBE LA CUCCAGNA?

Anonimo ha detto...

se io prendessi l'autostrada contromano e stai pur certo che non succederà mai, non manco successo quando ero ubriaco marcio - altro che test del palloncino! lo facevo diventare una mongolfiera!! - la prima cosa che dicevo era scusate ragazzi sono un coglione!!! e tu stai ancora qui a difenderti ma vergognati!

Anonimo ha detto...

Il problema non e' "multa o non multa". Il problema e' aver mostrato un tesserino da parlamentare.
Capita di dimenticare i documenti, ma allora come mai aveva il
tesserino da parlamentare?
Che bella fortuna averlo avuto con
se... Mi chiedo quante altre volte
lo avra' usato quel tesserino
SCADUTO DUE ANNI FA'.

Come mai tali tesserini non vengono
ritirati una volta terminato il mandato? Immagino che Lei non sara'
l'unico ad aver dimenticato di restituirlo, e di averlo avuto
con se nel momento del bisogno
ovviamente per pura coincidenza...

Si, il problema non e' MULTA o NON
MULTA, il problema e' aver avuto
ancora con se un tesserino da
parlamentare scaduto!
Per questo Lei dovrebbe avere il coraggio di fare cio' che Riccardo Capecchi ha fatto un paio di giorni fa', con estrema dignita'.

Alberto Micol, Madrid
(non voglio risultare anonimo, ma
non posseggo account blogger)

mferrando ha detto...

Per fortuna questo Le puo' capitare solo occasionalmente. Nelle altre occasioni, come ci ricorda nella Sua lettera, usa auto di servizio e autista.

Con poca stima La saluto.

Anonimo ha detto...

cosa prevede la legge per chi guida contromano senza documenti? e come mai ha imbucato una strada di senso contrario, era per caso ottenebrato? da cosa? sono una vostra elettrice nauseata, come la quasi (le eccezioni siete voi privilegiati) totalità degli italiani, dal vostro modo di agire, approfittatori indegni... ci state portando all'esasperazione, non vi riconosciamo come nostri rappresentatni, siete peggio dei dittatori, li almeno è uno solo che mangia a sbaffo, voi siete troppi!!! avete consegnato il paese a berlusconi, comunque a differenza sua, voi siete molto più falsi, si vede che avete fatto la fame! e dica a valium di non osare più paragonare i politici al popolo perchè la maggior parte del paese è composto da lavoratori dipendenti massacrati da tasse, mutui etc. voi siete uguali agli evasori che in effetti fingete di cercare perchè sono tutti vostri amici. mi fate schifo, ero atea ma mi sto avvicinando al cattolicesimo in quanto voglio almeno sperare che ci sia una giustizia divina visto che voi siete intoccabili e non pagherete mai per quello che avete fatto. MANGIAPANE A TRADIMENTO ANDATE A CASA, LIBERATECI DALLA VOSTRA PRESENZA, NON SIETE CAPACI DI FARE NULLA PENSATE SOLO AD ARRICCHIVIRVI!

Anonimo ha detto...

x Nico
Per caso sei uno degli agenti, perchè sia chiaro la procedura non è corretta.
Nel verbale non mettono i dati della patente va visto che è stato identificato col tesseri o anche se fosse stato riconosciuto hanno i dati da mettere nei due verbali.
Il verbale mandato a casa è nullo.

Anonimo ha detto...

propongo che i lettori di questo blog da oggi in poi ogni volta che prendono una multa telefonino al questore della loro città per sollecitare nei propri confronti "il massimo del rigore!". ovviamente il questore su richiesta poi rilascerà delle dichiarazioni per confermare questa versione.

Anonimo ha detto...

Ancora non ci siamo.
1)Mi pare moooooooolto strano avere sì il portafoglio ma guarda caso SENZA patente e SENZA carta dì identità ma SOLO con il tesserino...
2) Quando imbocco una strada sbagliata esco AL CASELLO alla prima uscita e riprendo l'autostrada.
Riprovi con un'altra versione sarà più fortunato..
Alessandra

Anonimo ha detto...

claudio, la prossima volta prendi l'autobus o il treno e possibilmente paga anche il biglietto! se vuoi facciamo una colletta o ti presto il mio abbonamento così vedi cosa vuol dire aspettare treni che fanno cagare ed autobus che non arrivano mai.

Anonimo ha detto...

C'è un particolare che proprio non mi torna.

I verbali vengono notificati a casa solo quando non è stato possibile fermare il trasgressore. Ma questo non è il suo caso.

Perchè la polizia stradale non ha redatto subito il verbale?


Michele - Torino

Anonimo ha detto...

Dipendente Burlando, la valanga di messaggi di sdegno che sta piovendo su questo blog da tutta la giornata le impone di rassegnare le dimissione per salvare quantomeno la dignità.

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando..ma mi vuole spiegare cosa ci fa ancora adesso col tesserino da ex deputato in tasca...non è suo, non le appartiene ed è spegevole che lei lo tenga...lo strappi immediatamente, a che pro tenerlo in tasca pronto all'uso? E' evidente a tutti il motivo, non le pare?
Detto questo, trovo disappunto fra le sue informazioni di stamene e quelle del blog. Stamane dichiarava che ha avvisato il questore affinchè facesse giungere una macchina della polizia, adesso scopriamo che il questore l'ha chiamato subito dopo.
Mi scusi sig. Burlando, ma commettere l'errore di entrare in autostrada contromano, anche se non lo comprendo per una persona sobria e lucida, per di più nella proprio città, dunque abituata da decenni a percorrere le stesse strade, ci può anche stare e le sue dichiarazioni sono accettabile...ma la storia del tesserino che non deve, NON DEVE avere proprio no!
Ognuno prenda le proprie responsabilità ha giustamente detto...prende le sue!

Anonimo ha detto...

un errore capita a tutti. le fa onore il fatto di aver chiesto scusa. non si dimetta, la sua carica di presidente non c'entra nulla con l'infrazione a codice della strada!!
buo lavoro e buona perdita di punti sulla patente! ;-)

Anonimo ha detto...

Onorevole,
lei dice a noi suoi nn_amici, che ognuno si deve prendere le proprie responsabilità, io sono d'accordo, ma lei nn penserà di cavarsela SOLO pagando una multa (con i soldi dei datori di lavoro) ha capito o no che noi la vogliamo a CASA da bravo pensionato e con la minima.
Sempre sua
Carla

Pigione ha detto...

Buonasera.

Vede, signor Burlando...
Il grosso problema e' che ad un cittadino qualsiasi il permesso di quida glielo annullavano all'istante e gli facevano pagare il carro attrezzi.

Se mi avessero chiesto di fare l'acool test mi sarei rifiutato perche' tale test e' da farsi solamente se si causa un incidente (Anche senza coinvolgere altre vetture o pedoni).

Capisce ora la rabbia di molti cittadini?

Certo, lei e' personaggio pubblico e probabilmente gli agenti della polstrada sono consci che e' in possesso di una patente... ma secondo lei come si sarebbero comportati con un individuo che viaggiava contromano in autostrada (la rampa degli Erzelli fa parte della rete autostradale) senza patente?!?!?!?!?

Mi fa comunque piacere che Lei accetti di discutere del suo errore sul suo blog.

Non sono uno di coloro che chiedono le sue dimissioni da Presidente delle Regione Liguria per una infrazione stradale.

Anonimo ha detto...

Una manovra da ex ministro dei trasporti. Congratulazioni davvero!!!

State tartassando centinaia di migliaia di motociclisti genovesi perchè passano sulle strisce dei BUS.....e proprio il governatore della regione (nonchè ex ministro dei trasporti) si esibisce in una manovra da pirata della strada, senza essere multato!

La capitale della repubblica delle banane è qui!!! Eccone la prova.

Kampa

Anonimo ha detto...

Na davvero è una cosa così importante? Davvero la Liguria non ha problemi maggiori? Beati voi!

Anonimo ha detto...

Mio caro Presidente della mia Regione, nonchè ex ministro, deputato e sindaco, trovo veramente vergognoso quello che hai combinato! sono una cittadina di sinistra e x il comitato Veltroni ma, se le persone che io alle prossime elezioni dovrò votare saranno ancora personaggi come te...che fanno uso di un tesserino.....e lasciamelo dire: fa comodo eh? e poi dire che non si ha altro documento in tasca, ma a chi la racconti? ....piuttosto non vado nemmeno a votare! chiedi umilmente scusa alle persone a cui hai dato tutto quel disagio e alla famiglia che hai quasi mandato all'altro mondo, ma chi pensi di essere eh? non pensavo fossi così Burlando, conoscendoti pur se per poco personalmente, ti credevo una persona seria e mi ritrovo invece a pensare che tu non lo sia affatto,ma che tu sia un altro di quei politici boriosi che xchè sono qualcuno non si curano affatto degli altri prometti anche tu e non mantieni...MA STATTENE A CASA E CON LA TUA FAMIGLIA! SIAMO STUFI DI GENTE COME TE!!!!!!!!!!!

FRANCESCO ha detto...

Verso le ore 12,15 la pattuglia veniva inviata dal locale Centro Operativo Autostradale presso il casello di Genova-Aeroporto", scrivono gli agenti. Poco prima la centrale ha raccolto le telefonate - terrorizzate, infuriate - di alcuni automobilisti. "Giunti sul posto venivamo avvicinati da tre persone". Sono gli occupanti dell'ultima vettura che stava per essere centrata dalla macchina del Presidente. Al volante c'è un signore di 59 anni, con la figlia e il fidanzato di lei. "Asserivano di essersi trovati l'autovettura Mitsubishi Space Runner targata AH... procedere contromano".

Raccontano i tre di essersi avvicinati furibondi alla macchina per prendersela con il guidatore. E che quello restava chiuso all'interno dell'abitacolo, ignorandoli, il telefonino incollato all'orecchio.

Capanna Luca ha detto...

Sig. Burlando
Sono contento che si sia attivato un contraddittorio, anche se rimango della mia opinione, il trattamento riservato a lei è sicuramente diverso da quello riservato a qualsiasi cittadino.
Le dico cosa penso, in un paese con un pizzico di morale, lei si sarebbe dovuto dimettere subito, appena la notizia fosse trapelata, dare una sua versione ufficiale e denunciare chi ha raccontato la storia falsa (sempre che lo sia), le assicuro che oggi qui sarebbero caduti fiumi di complimenti.
E' proprio la tendenza generale che non va, il popolo italiano adesso vigila perchè si sente preso in giro dalla sua classe dirigente, cercheremo di non far passare più nulla.
Poi se lei avesse ragione e mettiamo che la sua versione sia vera al 100%, come fa un cittadino a fidarsi di lei piuttosto che dei giornali, non si sa mai in generale chi dice la verità, c'è una certa abitudine dei giornali a pubblicare una notizia e poi il giorno dopo pubblicare la smentita di qualcun altro! vogliamo capire, sapere, questa volta se lei è sincero c'è andato di mezzo lei, ma pensi un attimo a quante situazioni di mezze verità ci arrivano a noi povera plebe.
Buonasera

Anonimo ha detto...

Sono un'elettrice di destra che ha votato a sinistra una sola volta nella vita, a favore di Claudio Burlando , per la presidenza della Regione Liguria.
Claudio Burlando ha commesso un errore , del quale si è scusato.
Probabilmente, un cittadino qualunque avrebbe subito conseguenze peggiori delle sue , nell'immediato.
Sicuramente, però, un cittadino qualunque non avrebbe subito il linciaggio che sta subendo ora Claudio Burlando, al quale esterno la mia solidarietà.

MIOVA ha detto...

14 Luglio 1789
14 Luglio 1789
14 Luglio 1789
14 Luglio 1789

Anonimo ha detto...

Un comportamento degno del Medioevo, VERGOGNA....
Come si permette di abusare del potere che le abbiamo dato, un comportamento arrogante penoso e abominevole.
Lei è poi il primo che se sbaglia Berlusconi invoca pene e certezza della condanna
SI VERGOGNI FINO ALLA PUNTA DEI PIEDI

Cittadini infuriati

Anonimo ha detto...

Questo è quello che sarebbe capitato a me …. Se x caso avessi imboccato al contrario un raccordo autostradale , proseguito per circa un km contromano …. E alla conclusione di questo avessi avuto un “incontro” con una pattuglia della Polstrada .


Se il tratto fosse stato considerato ancora strada urbana

Art. 142 del Nuovo Codice della Strada
12. Chiunque circola contromano in corrispondenza delle curve, dei raccordi convessi o in ogni altro caso di limitata visibilità, ovvero percorre la carreggiata contromano, quando la strada sia divisa in più carreggiate separate, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 125,00 a lire 500,00. Dalla violazione prevista dal presente comma consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI. In casi di recidiva la sospensione è da due a sei mesi.

Pena accessoria 10 punti sulla patente.

Se invece come sembra il tratto era da considerarsi già autostrada trova applicazione questo articolo

Art.176 Comportamenti durante la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali.
1. Sulle carreggiate, sulle rampe e sugli svincoli delle strade di cui all'articolo 175, comma 1, è vietato:
a) invertire il senso di marcia e attraversare lo spartitraffico, anche all'altezza dei varchi, nonché percorrere la carreggiata o parte di essa nel senso di marcia opposto a quello consentito;
b) effettuare la retromarcia, anche sulle corsie per la sosta di emergenza, fatta eccezione per le manovre necessarie nelle aree di servizio o di parcheggio;
c) circolare sulle corsie per la sosta di emergenza se non per arrestarsi o riprendere la marcia;
d) circolare sulle corsie di variazione di velocità se non per entrare o uscire dalla carreggiata.
19. Chiunque viola le disposizioni del comma 1, lettera a), quando il fatto sia commesso sulle carreggiate, sulle rampe o sugli svincoli, è punito con l'arresto da due a sei mesi e con l'ammenda da € 103,00 a € 515,00.
20. Chiunque viola le disposizioni del comma 1, lettere b), c) e d), e dei commi 6 e 7 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 313,00 a € 1250,00.
22. Dall'accertamento del reato per la violazione del divieto di cui al comma 1, lettera a), consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da sei a ventiquattro mesi, secondo le disposizioni di cui al capo II, sezione II, del titolo VI. Quando si tratti di violazione delle disposizioni del comma 1, lettere c) e d), alla sanzione amministrativa pecuniaria consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da due a sei mesi.
Ed inoltre mi avrebbero applicato senza remora anche questo articolo

Art.180 Possesso dei documenti di circolazione e di guida.
1. Per poter circolare con veicoli a motore il conducente deve avere con sé i seguenti documenti:
a) la carta di circolazione o il certificato di idoneità tecnica alla circolazione del veicolo;
b) la patente di guida valida per la corrispondente categoria del veicolo;
c) l'autorizzazione per l'esercitazione alla guida per la corrispondente categoria del veicolo in luogo della patente di guida di cui alla lettera b), nonché un documento personale di riconoscimento;
d) il certificato di assicurazione obbligatoria.
7. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 31,30 a € 125,00. Quando si tratta di ciclomotori la sanzione è da € 15,60 a € 62,50.
8. Chiunque senza giustificato motivo non ottempera all'invito dell'autorità di presentarsi, entro il termine stabilito nell'invito medesimo, ad uffici di polizia per fornire informazioni o esibire documenti ai fini dell'accertamento delle violazioni amministrative previste dal presente codice, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 313,00 a € 1250,00.
A queste si aggiungono le sanzioni penali , sempre previste in caso di sospensione della patente.

E magari … tutta un’altra serie di articoli e articolucci .
Inoltre mi avrebbero fatto il test per verificare, giustamente vista l’infrazione, se ero sotto effetti dell’alcol o di droghe.
Mi avrebbero usato tanta gentilezza e signorilità e caricato sulla loro auto , accompagnato in Commissariato , interrogato come un delinquente comune , sospettato di essere un brigatista o ancor peggio di un terrorista islamico kamikaze che voleva far stragi sulle autostrade italiane e se tutto andava bene tenuto 2 o 3 giorni dentro e processato per direttissima

Pena accessoria , fermo dell’auto con recupero da parte di carro attrezzi scelto da una loro società (gli amiconi dell’ACI ). Società che per trasportare un ‘auto al loro deposito nelle vicinanze chiedono dai € 250,00 in su e 30,00€ al giorno per tenere l’auto in un campo nemmeno recintato!!!

Questo è quello che sarebbe successo al sottoscritto !
Riepilogando :
- all’incirca 1000,00 € di multa
- 24 mesi di sospensione della patente !!!!!!
- 10 punti sulla patente ( ma ki se ne frega … tanto non c’è l’avrei +)
- qualche mese di carcere … convertito in sanzione … ( altri 1000,00 €)
- 2000,00 € per le spese legali dell’avvocato difensore
- 500,00€ “regalati” a qualche società per il recupero e la custodia.

Ma a lei Burlando …. Non si preoccupi … non succederà nulla !!!! Passata sta bufera (solo qualche giorno ) … tutto sarà come prima !!!!

E poi detto fra noi … meglio cosi !!!! Sarebbe stato costretto ad usare l’auto blu con tanto di autista anche la domenica a spese nostre!

Maurizio Federici … un ligure inc….

giovanni ha detto...

Lei dovrebbe dimettersi immediatamente. E' chiaro che lei ha presentato il tesserino da ex-deputato per non incorrere in sanzioni. Altrimenti come spiega il fatto che la polizia l'ha lasciata andare? Senza documenti non si va da nessuna parte dovrebbe saperlo? Soprattutto dopo aver commesso una cosa del genere. E' inequivocabile il suo gesto. La sua unica sfortuna è che ha un blog. Qui c'è democrazia. E purtroppo si sta scontrando con quella adesso.
Risponda La prego: secondo Lei io come mi dovrei sentire dopo il festino di Mele con pronta difesa di Cesa con la sua formidabile uscita del ricongiugimento famigliare? Dopo l'ambulanza di Selva? Dopo il volo di Mastella & Co? Dopo il terrorismo diffuso di Mauro Mazza 2 gg fa al Tg2? E ora dopo aver visto un ex-deputato pirata della strada che ne è uscito indenne? Lei fra tutti i reati commessi quella domenica ha il primato di uno: Abuso di potere scaduto.
saluti
Giovanni I. - Consulente informatico.
Milano

PS: a mio cognato qualche tempo fa hanno giustamente ritirato la patente per direttissima e con multa per sorpasso pericoloso. Ora va a lavorare con i mezzi. Ora quest'altra cosa le chiedo: non dico di consegnare la patente, ma andare a lavorare? sul serio?

Anonimo ha detto...

Il fatto è che da quest commenti emergono due tipi umani: quelli che vorrebbero che i politici non fossero al di sopra della legge (e posso volentieri condividere) e uelli che vorrebbero essere al di sopra della legge come i parlamentari... questi ultimi non è che dimostrino tutto questo civismo, mi pare. Insulti alle mogli compresi, ovvio.

Anonimo ha detto...

caro presidente,
vorrei proprio sapere se le è stato fatto l'esame etilometrico, che viene eseguito ad ogni guidatore che compia una simile imprudenza!
la stessa domanda la rivolgo ovviamente al prefetto di genova...

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa, ma come si fa a non capire di andare in contromano in autostrada ... autostrada probabilmente percorsa in + occasioni ???
Ed inoltre, possibile che l'unico documento fosse proprio quello?? niente altro ??? Una tessera della biblioteca da incrociare con i documenti dell'autoveicolo??

mi spiace, non le credo

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando
le sue ricostruzioni non stanno in piedi. Così come le parole riferite dai mezzi di informazione di Questore e Polstrada paiono ignorare il codice della strada e il modo in cui va applicato.
Diciamo che molto probabilmente gli agenti l'hanno riconosciuta (con l'aiuto del tesserino) e con modo di fare molto italico hanno avuto paura di punire un "potente" e l'hanno lasciata andare. A lei ciò ha fatto comodo e, sempre con fare italico, ha pensato di cavarsela.
Tutto ciò, per una persona che rappresenta l'ordine costituito e che dovrebbe essere di esempio ai cittadini insegnando loro il rispetto delle leggi (che sono fatte per tutti), dovrebbe spingerla, una volta che è stato platealmente "scoperto", a rassegnare le dimissioni, se vuole essere considerata ancora una persona per bene e non un membro di una casta autoferenziale e non curante di ciò che pensa la pubblica opinione.
Saluti
Francesco Bottigliero

Rino ha detto...

Non ti insulto ...forse non ne vale nemmeno la pena.
Ti dico solo che abito a Genova e ti ho votato ma visto la tua arroganza da tipico politico democristiano della serie " lei non sa chi sono io " mai più spenderò un voto per te e farò di tutto perchè i compagni che conosco smettano di darti il voto.
Sei un arrogante e credo che dovresti dimetterti e subito dalla tua carica perchè la telefonata al questore ( che figura la polizia ) non ha senso di fronte alla schifosa esibizione di un tesserino da Parlamentare scaduto.
Vattene per favore fallo per noi che crediamo ancora ad una sinistra pulita. Fai un gesto grande per il nostro partito e vergognati di rappresentarmi come operaio.
Rino

Anonimo ha detto...

Buono a sapersi...
a questo punto, visto questo precedente, se per caso un comune mortale dimenticherà i documenti a casa ed imboccherà distrattamente un senso inverso, sarà possibile sicuramente, dopo un pacato dialogo con gli agenti, proseguire la marcia sereni verso il posto di lavoro...

Andrea B. (La Spezia)

Anonimo ha detto...

Le chiedo cortesemente di dimettersi dall' incarico che occupa, per aver approffitatto del suo ruolo al fine di godere di privilegi.
In seguito a questo episodio lei infatti non è stato sottoposto ai normali accertamenti cui sarebbe stato sottoposto un qualsiasi cittadino.
Mi riferisco anche al test alcolemico, che per infrazioni come quella che lei ha commesso (anche involontariamente, sebbene non creda assolutamente a questa ipotesi) deve essere effettuato. Inoltre ritengo debba essere applicata la massima severita nei confronti dei pirati della strada (siano essi dementi, ubriachi o semplicemente distratti).
FRANCAMENTE POI E' VERAMENTE DIFFICILE CREDERE CHE LEI ABBIA MOSTRATO LA TESSERA DA DEPUTATO NON PER EVITARE SANZIONI, MA PERCHE UNICO DOCUMENTO A DISPOSIZIONE. e se lei pensa che questo sia credibile vuol dire che ha una scarsa considerazione dell intelligenza dei cittadini, elettori, contribuenti. e ciò è offensivo!
(A QUESTO PROPOSITO VORREI RICORDARLE CHE UN DOCUMENTO SCADUTO NON HA COMUNQUE VALIDITA, OLTRETUTTO ANDREBBE RESTITUITO E QUINDI ANCHE PER ciò HA GODUTO DI PRIVILEGI)
Peraltro la sua versione è in contrasto con la versione dei fatti riportata da Repubblica, secondo la quale lei "ONOREVOLE" si sarebbe chiuso in macchina con telefonino ignorando le proteste del conducente che ha rischiato di uccidere con la sua manovra.

Anonimo ha detto...

A parte che non credo ad una parola, ma sa ho imparato a non credere più ai politici e sono 20 anni che voto a sinistra... ma Lei ritiene che ad un cittadino comune sarebbe andata di lusso così? Come minimo gli sequestravano la macchina e lo portavano in questura o peggio... per cui altro che scuse e scuse. I cd. tutori dell'ordine vanno sospesi perché non hanno fatto il loro dovere!!

Anonimo ha detto...

Egregio sig. Burlando,
il fatto (presunto) di non avere i documenti è estremamente più grave di aver compiuto un errore. Può capitare a tutti di compiere errori, anche gravi come quello di immettersi contromano in autostrada. E tutti sono pronti a pagare come (in parte) farà lei.
Ma a nessun cittadino è permesso di non avere i documenti, così come di non pagare le tasse o non testimoniare davanti a un pubblico ufficiale se interrogato.
Sa perché non è permesso? Perché è un dovere civico. Chiunque di noi paga (malavoglia) l'assicurazione dell'auto non perché altrimenti lo beccano (ed è pronto a pagare la multa con fare eroico), ma perché lo deve fare.
Lei ci amministra, o meglio dovrebbe farlo con onor di causa. Dovrebbe avere infinito rispetto delle regole, delle leggi, delle istituzioni.
Mediti su questo "piccolo" fatto di uscire senza documenti.

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando,
lei precisa, quasi come fosse una stranezza, che era senza auto di servizio e senza autista personale...ma dico io...di domenica mattina per le vostre visite di "cortesia" (a quel farabutto di Spinelli magari) dovete avere pure l'auto blu?
BASTA PRENDERCI PER I FONDELLI!!
Gabriele.

Sergio ha detto...

Spiegazione lucida e plausibile per noi tutti che non c'eravamo.

Ho letto tra i molti commenti "il danno ormai e' fatto" "sequestro dell'auto" "etilometro" "parole poco gentili", mi fanno pensare che il senso della misura e il rapporto con la polizia in questo paese non sia dei migliori.

Io personalmente sono stato fermato dalle forze dell'ordine non poche volte e non sono mai stato preso a male parole per aver commesso un'infrazione, una volta mi e' stato risparmiato il sequestro della moto anche se previsto dal codice mettendomi una semplice multa, altre volte mi e' stato permesso di contestare civilmente le infrazioni che mi venivano addebitate e, raramente, mi e' stata anche data ragione.

Il proprietario di questo blog ha commesso un'infrazione pericolosissima ma non credo che l'abbia fatto perche' aveva fretta, penso che si sia spaventato quanto, se non piu', della famiglia che ha rischiato di coinvolgere in un brutto incidente. Quindi cerchiamo di capire come il suo istinto di sopravvivenza l'abbia fatto reagire, stesso discorso vale per chi e' intervenuto per fermarlo.

Anonimo ha detto...

Purtroppo hai avuto la sfiga che ti hanno beccato.Probabilmente se capitava a mè comune mortale,non
sarebbe stata scritta una sola parola
ma mi sarei beccato un bel verbale,il ritiro della patente e una bella botta di "VECCHIO IMBECILLE " da parte dei miei famigliari ed amici.
Voi politici Vi sentite "IMMORTALI" e forse lo siete veramente.
G

Anonimo ha detto...

in risposta a Sergio

... credimi x una infrazione del genere ... un comune cittadino non sarebbe stato trattato molto bene dalla Polstrada ! ... credimi!!!

La Polstrada non doveva far altro che fare quello che andava fatto

porre in stato di fermo il veicolo
accompagnare il conducente al distretto
fare un provvedimento di sospensione della patente ed elevare un verbale

Solo questo doveva fare ... ed il sig. burlando esigere.

Maurizio.

Mauro - Sampierdarena ha detto...

Nel 2003 per avere superato di 20 km/hr il limite di velocita' in citta' ho avuto la patente sospesa per un mese (guido un furgone merci per lavoro), una multa di 750 euro ed ho dovuto lasciare l'auto sul posto. Come mai a Lei non e' successo? Che strano... Sicuramente non si tratta di privilegi, alla faccia della trasparenza. Ancora una cosa: non credo ad una parola di quello che Lei ha scritto sull'accaduto.
Saluti

Badiani ha detto...

Ma contromano senza patente non si può andare?


da quando.

Badiani dalla Firenze Mare contromano da 7 chilometri.

NewRevolution ha detto...

vergogna, ad un cittadino comune sarebbe toccata la multa e sarebbe stato giustissimo! come si può sperare di governare ed essere rispettati se per primi si abusa della propria posizione?
ha sbagliato, ora prenda la multa come è giusto che sia

Pitty-Chan ha detto...

bravo complimenti...aspettare la prima uscita no?e poi nemmeno la patente,,,ma pensa ti,,,

Mario B. ha detto...

può capitare a tutti ma almeno che paghi una multa, che gli tolgano la patente come previsto dal codice della strada e che la prox volta si ricordi almeno di portarsi dietro la patente. Bel esempio da un uomo pubblico...

marco ha detto...

Premesso che non sono nè di sinistra nè un polizziotto, concedetemi queste considerazioni:

chi di voi avendo un documento di parlamentare non lo avrebbe mostrato? Cosa avreste fatto?

E se foste gli agenti che l'hanno fermato? Avreste rischiato una qualsivoglia (eventuale) ritorsione?

Conclusione: che mondo di mer** . Questa società è fondata su caste e privilegi, su poteri e paure. Ma lapidare una persona che ha sbagliato, lapidarla perchè è in alto, e forse lapidarla perchè è ladddove vorrei essere io, non fà altro che alimentare questo stato di cose.

Mia nonna diceva: "attento, chi ha le pecore ha anche le pelli!!". In questo caso a lui l'infrazione costerà 1000 volte più che a chiunque altro.

Evviva lo stato ha detto...

Ho 21 anni, non credo nella politica, non credo nella giustizia, non venitemi a dire che sbaglio. E' tutta una presa per i fondelli e lei non è peggiore di nessuno dei suoi colleghi.

Anonimo ha detto...

Direi che negli ultimi giorni gli italiani si sono riconciliati con i trasporti nazionali:

- se sono in ritardo per una riunione di lavoro, telefono a Mastella o a Rutelli per vedere se possono darmi uno strappo in aereo

- se proprio non possono ( aereo pieno ? ), chiamo lei e mi faccio prestare il suo magico tesserino, che tanto assomiglia al bonus per non andare in prigione del monopoli, che magari funziona anche se vado a 160 col limite a 80

La verità è che pensate di essere tutti superiori agli altri cittadini.

Anonimo ha detto...

L'episodio probabilmente travisato dai giornalisti ha scatenato l'ira della gente.

Pero' la gente è stanca di sentire fesserie ed è pronta a ribellarsi perchè esasperata.

La figura del politico ormai è stata già demolita dal malcostume e dai privilegi. Per la gente non fa piu' alcuna differenza se un politico è in buona fede oppure no.

Ecco perchè cambiare ulteriormente nome al PCI, la cosa, PDS, DS, PD non è la soluzione.

La gente vuole le dimissioni di tutti gli ATTUALI politici che si ostinano a non capire che non sono cosi' fondamentali per il bene dello stato.

Tengo a sottolineare che possiamo fare a meno degli ATTUALI politici e non del politico in genere.

Quindi la richiesta delle dimissioni non è tanto dovuta all'episodio quanto all'appartenenza alla classe degli ATTUALI e passati politici.

Stesso invito penso gli italiani lo rivolgano volentieri in tutti i siti blog dei vari attuali politici.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con l'ultente che ha scritto di mostrare la multa che le sarà inviata, dopo tutti questi scandali dai politici mi sambra piu che giusto che qualcuno di incominci a comportarsi come un qualsiasi cittadino italiano e non come padroni dell'italia.
Aspetteremo...

Anonimo ha detto...

Per me è già incredibile il fatto che uno possa imboccare e percorrere per 1,5 km l'autostrada contromano senza che venga sottoposto ad accertamenti per l'eventuale assunzione di sostanza alcoliche o stupefancenti (personalmente, riterrei opportuno anche una Tac per verificare la vitalità dell'apparato cerebrale), ma la cosa che trovo ripugnante è che non le sia stata sospesa la patente come previsto dal Codice della Strada:
l'Art. 143, comma 2, del vigente codice della strada recita: "chiunque circola contromano in corrispondenza delle curve, dei raccordi convessi o in ogni altro caso di limitata visibilità, ovvero percorre la carreggiata contromano, quando la strada sia divisa in più carreggiate separate, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 281,00 a € 1.123,00. Dalla violazione prevista del presente comma consegue la sanzione amministrativa accessoria della SOSPENSIONE DELLA PATENTE DA 1 A 3 MESI..."
Si aggiunga poi l'art. 201 del Codice della strada, in tema di notificazione delle violazioni: "Qualora la violazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione e con l'indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, deve, entro 150 giorni giorni dall'accertamento, essere notificato all'effettivo trasgressore(...)"
Ora,mi chiedo io, immagino che aldilà dell'esibizione di un tesserino (scaduto) di parlementare lei abbia anche candidamente ammesso il suo "errore" di valutazione nell'imboccare contromano l'autostrada, così come immagino che le forze interenute sul posto, avranno trovato fior di testimoni in grado di rilevare la violazione da lei commessa.Com'è accaduto dunque che le forze dell'ordine abbiano ritenuto che l'accertamento della contestazione immediata fosse "impossibile", e che quindi si rendeva necesaria una notificazione successiva della contestazione???
si vergogni. Lei ha abusato di un feudale privilegio che non è riconosciuto ai cittadini.
Lei si deve dimettere. E soprattuto deve essere aperta un'indagine disciplinare sul comportamento delle forze dell'ordine intervenute.

jelena72 ha detto...

caro sig burlando, io sono di sinistra, lo sono sempre stata ed, ovviamente ho votato per lei e per il suo partito alle ultime elezioni ed ho anche festeggiato tutta la notte quando abbiamo vinto. Ma ora, francamente, non ci capisco piu' nulla- apprezzo il fatto che si sia scusato sul suo blog ma, ad esempio, ieri io sono stata beccata in senso unico in scooter e mi hanno fatto la multa e meno 10 punti di patente...io sono uguale a lei presumo, no? un essere umano, giusto? ah no, aspetti! ci accomuna solo il fatto di essere di sinistra ( forse. Io lo sono, chissa'voi-ora)e l'avere un tesserino ( le della Camera io della Usl), per il resto... io guadagno 1000 euro al mese e lei? 5000? 8000?, pago 500 euro di spese fisse al mese e lei?... mmmm, con i restanti ci mantengo da sola una bebe'...e lei? con i soldi che le restano dopo le spese fisse, che fa?.... nemmeno una kazzolo di multa ci vuole pagare e tira fuori un documento scaduto e ciao ciao alla stradale?!?.... guardi, io sono di sinistra ma....V a lei, alla destra e MANNAGGIA, anche alla sinista!!!!!

Anonimo ha detto...

Appartengo alla Polizia Stradale da quasi 20 anni. Vorrei far sapere che gli automobilisti che commettono infrazioni non hanno (meno male) la facoltà di farsi o non farsi sanzionare, anche se sono delle personalità. Sono sicuro che l'episodio in questione è stato manipolato dai media visto il momento di antipolitica che imperversa in Italia. Con questo non voglio prendere le difese ne voglio condannare il sign. Burlando, voglio solo dire che la legge farà il suo corso, che si può sbagliar tutti e che non sono certo queste le cose a cui fare attenzione per capire come può essere una persona che riveste un incarico pubblico!!!
saluti a tutti
un poliziotto ottimista....

Anonimo ha detto...

Troppo tardi per riparare...

Anonimo ha detto...

Articolo n° 12235 del 25 Giugno 2007 ore 10:16
Contromano sull’A6: patente ritirata per 6 mesi


Altare. Giornata difficile ieri per il traffico e la viabilità sulle strade e autostrade ligure, con diversi incidenti e episodi di violazione del codice della strada. Quello più grave sull’A6, dove una donna ha imboccato in contromano l’autostrada A6, Torino-Savona: una conducente non ha visto l’uscita del casello di Altare, così è andata avanti fino quando non si è accorta dell’errore: così ha pensato bene di fare retromarcia e di procedere in contromano in direzione nord. E’ stato un finanziere in borghese a fermare la donna e ad avvertire la polizia stradale: per la donna alla guida, di origini imperiesi, è scattato il ritiro della patente per sei mesi e la decurtazione di dieci punti della patente.
http://www.ivg.it/2007/06/25/in-contromano-sulla6-nove-feriti-in-diversi-incidenti/

Anonimo ha detto...

X MARCO

guarda, a sentirti sembri il figlio di burlando.

non si tratta di non usare o meno il tesserino o di invidia, si tratta di gente che riceve paghe faraoniche, tutti i vantaggi del mondo, per poi volersi sentire dire grazie quando aumentano la pensione di 3 euro a chi ne prende 500 al mese, di sentirsi dire grazie quando parlano di fonte al telefonista di call center che ne prende 400 e non sa se il mese prossimo avrà da mangiare o meno, quando non riescono a mettere in regola nemmeno i propri portaborse, quando adducono come scusante all'essere andati contromano in autostrada per un intero kilometro senza patente il fatto di NON AVERE L'AUTISTA e IL PORTAFOGLI ERA TROPPO PICCOLO.

che ti devo dire marco, beato te che ci credi, almeno non ti viene il mal di stomaco a pensare che il 56% dei soldi che guadagno facendomi il culo dall'alba al tramonto vadano a gente così.

Nelly ha detto...

Non è stata una svista....stava "BURLANDO" le forze dell'ordine (e i cittadini!!!!!!!).
Nelly Roma.

Mario ha detto...

Se è come dice, chiusa la faccenda...grazie intanto per averci risposto, mastella e giovanardi non lo fanno mai.
Passi parola però a tutti i suoi politici amichetti che ci siamo stufati dei vostri maledetti privilegi. Forse allora la stampa ci ha ricamato su, ma imparate a comportarvi da cittadini normali da ora in poi, indipendentemente da quello che è successo e dalla verità.
Se poi i giornali hanno inventato tutti, deve fargliela pagare...
Cmq questo astio nasce solo da VOI come categoria di privilegiati, se non fossimo abituati a questo genere di cose non avrebbe ricevuto 1000 e più commenti incazzati!
Saluti
mario

Anonimo ha detto...

caro sig. burlando,

certamente lei legge questo blog e allora,,abbia la compiacenza di rispondere ad una domanda.
Mettera' lei su questo sito la ricevuta della multa che dovrebbe pagare?
SI O NO RISPONDA

Anonimo ha detto...

Complimenti per la versione pubblicata, SICURAMENTE CONCORDATA CON IL PROPRIO AVVOCATO, si vede subito.
Patente e carta d'identita scordate ma tesserino parlamentare scaduto no.....
A pensar male si commette peccato ma molte volte si azzecca diceva qualcuno...
E poi il fermo amministrativo dell' auto doveva essere eseguito immediatamente, come a qualsiasi altro cittadino.
Ancora complimenti, mi saluti Grillo.

Anonimo ha detto...

la cosa che mi fa un po' "pena" ma anche pensare è vedere come usano vecchi metodi in una situazione nuova.

Il questore che lo difende, i giornali ceh pubblicano la precisazione, lui che si giustifica manco io a scuola quando non studiavo..

Le sue giustificazioni sono ben oltre il penoso però crede che mezza paginetta di aria fritta possa essere utile.

Vuoi per internet, vuoi perchè le cose sono al limite, però è assurdo lo scarso impegno che ci mettono per pararsi le chiappe.
Io al posto suo avrei postato la foto del verbale e il bollettino di pagamento timbrato dalle poste. Avrei postato l'atto della prefettura del ritiro della patente.

Non spiega neppure perchè pur avendolo fermato non hanno contestato la violazione al momento..si limita a dire che la polizia gli ha detto "ti arriverà a casa"

Ma ci rendiamo conto con quanto pressapochismo sta persona si difende?

Come a dire: non me ne frega nulla del vostro giudizio.. ora dico due fesserie e amen.

O forse crede che noi ci crediamo? BOH!

gaetano ha detto...

Giuste o sbagliate che siano le sue motivazioni, rimane il fatto che come al solito la legge NON è uguale per tutti.
Anche la polizia ha sbagliato
Saluti

Anonimo ha detto...

ecco il mal costume dei politici che fa male all'Italia! e poi dai loro scranni e poltrone hanno anche il coraggio di criticare Grillo, tacciare di qualunquismo e populismo una manifestazione democratica che vuole dire basta a privilegi e privilegiati??? Vergognatevi, lasciate le poltrone!Gli Italiani devono svegliarsi, i politici stanno distruggendo l'Italia!!

Rush ha detto...

Stasera che devo andare a una festa e devo guidare mi travesto da Burlando. Non cuzzerò nessuna donna, ma almeno niente multe :D

Anonimo ha detto...

Ascolti sig. Burlando, forse non le è ben chiara la situazione, al di là dell'errore che ha commesso: non siamo più disposti a perdonarvi nulla, verrete sempre tenuti sotto controllo, come d'altronde si tiene sotto controllo uno che vive alle tue spalle; hai fatto un errore da codice della strada e pagherai la multa che hai evitato di pagare, altrimenti non si spiegherebbe il motivo per cui non è stata immediatamente redatta (generalità, testimoni non mancavano di certo) hai mentito ai media e pagherai per questo, perchè ad un rappresentante del èpopolo non è consentito mentire, hai mentito perfino a noi col tuo post nel tuo blog e la pagherai amaramente, ma non nel senso fisico, io e tutti gli altri non vogliamo vendetta o linciaggi, ma solo aria pulita, fresca, respirabile e tu non la rappresenti.
Ti chiedo umilmente di rassegnare immediate dimissioni!

Anonimo ha detto...

Purtroppo essere un politico oggi è una colpa visti i risultati.

Quindi dimissioni ma non solo di Burlando, che penso sia in buona fede, ma di tutti.

AZZERAMENTO della classe POLITICA

e per i nuovi politici
750 Euro/mese senza spese
con incremento fino a 4000Euro/mese max 10 anni in funzione dei reali posti di lavoro, sicuro e ben pagato, creati.

fabio ha detto...

mhhh... beh, sono curioso di sapere come sarebbe andata a un comune cittadino in condizioni analoghe.


p.s. suggerimento:DIVERSAMENTE

Anonimo ha detto...

Un consiglio.

Burlando abbandoni la politica e cominci a frequentare questo BLOG denunciando le malefatte e gli intrighi del sistema.

Lasci perdere le chiacchiere del cattolicesimo democratico e cominci a denunciare il sistema che Lei conosce dall'interno.

Vedrà che avrà maggiore successo.

Rush ha detto...

La schiera dei politic italiani, la Casta che si è venuta a creare nella nostra repubblica, non è degna di governare il nostro splendido Paese ed il Popolo Italiano.

Dopo aver letto il libro di Stella e Rizzo, spero in un reset e che si cominci da una tabula rasa nei costi, nei privilegi e negli atteggiamenti della classe politica.

Ricordate, come dice il buon Grillo, che voi siete dipendenti dello Stato, non onorevoli e altri appellativi che vi date.

Davide ha detto...

Si vergogni!

Guarda caso l'UNICO documento in tasca era il Suo tesserino di EX-parlamentare...

Dia l'esempio, si dimetta e SUBITO!!!

Ne abbiamo le tasche piene dei vostri soprusi.

Anonimo ha detto...

Buonasera,
non entrerò nel merito sulla ricostruzione dei fatti.
Non se la prenda, ma faccio una considerazione...lei è stato Ministro dei Trasporti, e viaggiando in autostrada ha imboccato una rampa contromano...
Andiamo bene! Gli italiani hanno di che stari tranquilli, chi ci governa sa quel che fà...
Francesco

Anonimo ha detto...

dopo il G8
dopo il caso Aldovrandi
dopo i continui abusi di potere negli stadi
POLIZIA VERGOGNA

la cosa grave è che non avete la forza di fare pulizia delle mele marce

Anonimo ha detto...

Burlando sul circuito di Daytona, e Mastella in volo di Stato a vederlo correre!

Da "Povera Patria" di Franco Battiato

"Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!"

Anonimo ha detto...

Sinceramente le consiglierei di dimettersi così ne uscirebbe a testa alta.Ma sono convinto lei non accetterà il mio consiglio.Spero possa uscirne dignitosamente, senza deludere chi, come me, è intenzionato a seguire sino in fondo la vicenda.
Auguri

Anonimo ha detto...

Quindi riepilogando ...

- lei non porta con se i documenti (reato)

- lei guida contromano (reato)

- lei guida senza patente (reato)

- lei telefona mentre guida (reato)

- lei si permette di telefonare al Questore per accertarsi che "lui" faccia il suo dovere (Buonsenso?!)

- lei omette questa "GRAVE" vicenda per ben 4 giorni ai suoi DATORI di LAVORO e non CARI AMICI (se lo stampi nel cervello)! (VERGOGNA!)

Questi sono fatti OGGETTIVI anche da lei confermati, poi ci sono le congetture:

- i sigg. Poliziotti la fermano e alla richiesta di documenti lei esibisce un tesserino SCADUTO DA
2 ANNI

- Non le fanno un test con etilometro

- Non la portano in questura per accertamenti

- Le restituiscono il TESSERINO e la lasciano andare

Ora, ammesso che il Sig.NICO di cui sopra abbia ragione relativamente alla procedura di identificazione, mi domando:

- che validita' ha un documento di identita' scaduto ?

- il Tesserino in oggetto e' annoverato tra i documenti validi per l'identificazione (oppure basta l'abbonamento dello stadio?!)

- Perche' non le hanno fatto il Test per l'alcool ? Eppure per una COGLIONATA del genere la prima cosa da fare sarebbe stata proprio questa.

- Lei crede veramente che se quello che ha fatto lei lo avesse fatto chiunque altro avrebbe avuto il suo trattamento ?

- Non crede che per avvallare la sua teoria dovrebbe DENUNCIARE (e poi pubblicare) www.repubblica.it, che di fatto l'ha diffamata e pure pubblicamente ?

- Perche' non organizza un'intervista con la famiglia (miracolasamente scampata),i due Poliziotti (conniventi!), e ci raccontate come sono andate le cose ? Faccia intervenire anche l'amico Questore.

Attenzione:

Non solo ha ulteriormente infangato la sua CASTA, ma sta' anche mettendo in cattiva luce le forze dell'ordine ...che gia' sul terreno ligure non hanno dato il meglio di loro ... (vedi molotov, ed annessi).

Della multa pagata alla gente non importa nulla (non foss'altro perche' per VOI il denaro non e' certo un problema) quello che ha fatto incazzare tutti e' l'atteggiamente da D|O in terra a cui tutto e' permesso.

Chissa' se mai un giorno vedremo delle risposte serie a queste domande ... invece che una raffica di PUTTANATE come quelle che sta'' cercando di rifilarci !

Ora disgustato da LEI e da chi queste cose gliele permette (mi metto anche io tra questi) la saluto.

Cordialmente.

Massimiliano Z.
(Milano)

Ps. la metto nella classifica dei miei Antieroi preferiti ... sappia che e' posizionato tra MELE e MASTELLA .. ottimo risultato non trova ?!!

-

Anonimo ha detto...

caro signor presidente.quello a lei accaduto....non si può certamente definire una situazione normale....non penso che in altri STATI..DOVE I POLITICI LAVORANO DAVVERO PER IL PAESE..ma sopratutto non fanno della politica una vita...DEFINIAMOLA LAVORATIVA....possa accadere senza aver strascichi sul suo curriculum..io personalmente non l ho votata e non ho stima per la sua fazione politica ..anzi sono profondamente incazzato con tutto il sistema politico attuale in quanto cosi non può durare e credo sia l ora che lo capiate tutti voi perche probabilmente se continua cosi la gente non si fermerà certo al vaffanculo orale..Credo che lei si debba vergognare e se ha davvero una coscienza come persona e non come politico dovrebbe fare qualcosa di vero e sincero per dimostrare il suo pentimento...e non continuare ad occupare una carica come se nulla fosse.Non servono insulti.non serve dire ora che vuole la giusta sanzione.pensi a quella famiglia..il figlio crescerà già con odio verso i politici o forse ha già capito come funziona.....vorrei che lei scrivesse sul blog quale esperienze lavorative ha avuto prima di essere assorbito nel mondo della cuccagna...vuole lasciare il segno alla sua regione del suo operato?sblocchi il porto...sono anni che parlate parlate...ma lei davvero percepisce il suo compenso per quello fa?alla sera quando si guarda allo specchio....come di vede?fiero di se stesso?e dopo domenica?

Anonimo ha detto...

ANCHE IO SONO AMICO DI BURLANDO!! FUNZIONAAA!!!

Io invece facevo sci nautico con due due foche legate sotto i piedi.
Mi ha fermato la Capitaneria di Porto e mi volevano arrestare per sadismo contro gli animali.
Peraltro il motoscafo era guidato da uno scafista albanese.
Poi ho detto che ero amico di Burlando e mi hanno fatto andare...

Nelly, Roma ha detto...

E pensare che mi hanno bocciato all'esame di guida perchè ho parcheggiato a dieci centimetri dal marciapiedi!!!!
Eh l'Italia......AIUTOOOOOOOOO
Nelly, Roma

Franco Maria Fontana ha detto...

Caro mio dipendente,
mentre mi associo al coro di disapprovazioni non posso fare a meno di apprezzare la tua esemplare correttezza nel non cancellare i commenti sfavorevoli.
Almeno questo

franco m. fontana

Anonimo ha detto...

BURLANDO, SI VERGOGNI.
L UNICO DOCUMENTO CHE HA CON SE E' IL TESSERINO DA PARLAMENTARE, MA SI VERGOGNI!!
SI DIMETTA SE HA UN MINIMO DI DECENZA!!
SONO FIERO DI NON ABITARE PIU IN LIGURIA. MI VERGOGNEREI AD ESSERE GOVERNATO DA UN DEMENTE COME LEI.
GLIELO RIPETO SI VERGOGNI!
E LA SUA RISPOSTA E' ANCORA PIU SCANDALOSA..SEMPRE COLPA DELLA STAMPA eh??
CLIMA CHE TIRA?? MA CHE CAZZO DICI?? SE NON TIRAVA STO CLIMA CONTINUAVI A GODERE DEI PRIVILEGI DI CUI HAI EVIDENTEMENTE GODUTO SINORA?????
MA SCROSTATI DA QUELLA POLTRONA PER DIO! MI FAI VOMITARE
NON RIESCO NEANCHE AD ESPRIMERE A PAROLE LA MIA INDIGNAZIONE se ti fossi dimesso avresti sicuramente fatto piu bella figura..invece per te èTUTTO NORMALE NO?? CHE COLPE HAI TU??

SI VERGOGNI
CAPITA DI SBAGLIARE MA LA FACCENDA DEL TESSERINO DA PARLAMENTARE E' SCANDALOSA, SI DIMETTA

Anonimo ha detto...

Sono le l9:23 ed ancora il tesserina da ex deputato che conserva abusivamente non lo ha strappato. Se per caso dovesse soffrire di una qualche forma di psicosi e non riesce a farlo, mi avverta, che sarà mia premura coinvolgere Grillo per aiutarla a strapparlo. Son certo che lui non soffre queste psicosi!

Anonimo ha detto...

FUNZIONAAA!!! W BURLANDOOO!!!

Questa è la mia esperienza:
oggi pomeriggio ho sbagliato strada, e per arrivare prima mi sono dovuto lanciare con la mia Harley Davidson dalla scalinata di Trinità dei Monti a Roma.
Un vigile mi ha fermato proprio all'ultimo scalino, ce l'avevo quasi fatta, e mi voleva sequestrare il metallico destriero.
Poi ho detto che SONO AMICO DI BURLANDO e mi hanno lasciato andare!!!

Anonimo ha detto...

e basta con questa storia!

Fatela finita è stato un errore fine stop.

Parlate di altro per favore questo blog è davvero molto pratico e veloce

Marco da Roma ha detto...

No, non ci siamo proprio , Lei ed i suoi compagnucci di merende non avete capito , è evidente.
Trapela , in ogni parte del suo articolo, la spocchia di chi si sente superiore e che, visti i tempi che corrono, è costretto , di malavoglia, a subire un trattamento da comune cittadino.
Non so come altro spiegarmi frasi tipo:

"ho subito riconosciuto il mio errore e mi sono dichiarato immediatamente pronto a pagare la sanzione prevista" - infatti, di solito, quando un comune automobilista viene fermato per una grave infrazione, decide autonomamente se è giusto pagare o se eventualmente ripartire come se niente fosse!

"Sento il clima di questi ultimi mesi, respiro questo indiscriminato giudizio sulla “politica”..." - Ohibò, ma come è possibile, siamo il paese con i migliori servizi, senza nessuna forma di criminalità organizzata, con i politici più efficienti, economi ed onesti, con le tasse più basse e col lavoro più sicuro... possibile che si respiri questo clima?

"per questo, subito dopo, ho telefonato al Questore..." - Bè, questo lo fanno tutti di solito, anche io nella mia agenda ho il suo numero privato...

"Ho voluto evitare, in altre parole, qualunque eventuale situazione di privilegio" - Bè certo, questo bisogna precisarlo, si sà che la nostra casta rifugge i privilegi come fossero il demonio...

"Vi chiedo se pensate che debba pagare per quello di cui sono responsabile o per altro.." - Perchè, che altro ci nascondi???

"Ma penso anche a questa Italia ridotta a farsi raccontare ogni giorno notizie non vere, interpretazioni manipolate." - Bè per questo parla col tuo collega Gentiloni, forse ne sa qualcosa.

Anonimo ha detto...

CARO BURLY
è proprio vero
non tutti i mali vengono per nuocere
guarda il lato positivo della faccenda
hai visto quanti nuovi amici????

Anonimo ha detto...

io penso che questo episodio ha fatto scalpore ed è venuto fuori, ma quante ce ne fate voi politici (tutti, dx e sx indistintamente) a noi comuni mortali??? a Lei può pure arrivare la multa a casa; ma l'assicurazione, quando aumenta per un incremento degli incidenti, il bollo, le auto...paghiamo tutto noi !! Anche la patente a punti paghiamo noi


Comunque apprezzo il coraggio di aprire un blog apposito e affrontare il pensiero dela gente.
Giuliana Catania

Anonimo ha detto...

Comprendo quando accaduto ed errare è umano, ma a differenza di noi comuni mortali cosa succederà ora?
Semplice, riceverà la multa, che a contrario di noi, non avrà difficoltà a pagare, quindi le ritireranno la patente per 6 mesi, ma non avrà problemi con l'autista della Regione a muoversi.
Il problema che siete troppo distanti da noi.
Badi io non contesto i vostri stipendi, anzi, contesto solo il fatto che 'lavorare' non sappiate cosa voglia dire, d'altra parte lo stipendio di un Amministratore Delegato della Fiat è molto più alto e non credo proprio che voglia rinunciare allo stesso per il 'misero' stipendio da deputato, ma se sbaglia PAGA e va a casa e a piedi.
Oggi la politica è diventata una professione come quella del notaio, del dottore ect, ma per esercitarla bisogna solo avere amici.
Prodi nel mondo del lavoro è disoccupato da tempo ( cfr. Cirio) ma in politica governa il Paese.......
Cesare (Pg)

Anonimo ha detto...

Cavolo, sto uscendo dallo studio senza patente!!
E vabbè,tanto sono anche io UN AMICO DI BURLANDO E OVVIAMENTE SARO' RICONOSCIUTO!!!
Capito ragazzi?!

qua si dice che uno è ovviamente riconosciuto, non che è adeguatamente identificato secondo le vigenti disposizioni di legge.

Mah, poveri noi!

Anonimo ha detto...

Caro sig. Burlando, spero che questo episodio le faccia aprire gli occhi sulle condizioni delle strade liguri, che faccia riflettere un po` tutti sul livello della viabilita` italiana e su come ci comportiamo quando siamo alla guida. Troppe inadempienze e lassismo da parte di tutti gli organi preposti, non rispetto del codice della strada da parte degli automobilisti, gente ubriaca al volante etc. Noi italiani si deve iniziare a prendere coscienza delle nostre RESPONSABILITA`, se TUTTI noi fossimo piu` responsabili e CIVILI il nostro belpaese potrebbe cambiare radicalmente in meglio.
saluti da Londra

Anonimo ha detto...

Ma la cosa più bella è che ha telefonato al Questore!!

Io prendo una multa, dico che la voglio pagare, chi mi ferma non vuole farmela pagare e io che faccio?

Chiamo il Questore per cercare di pagarla a tutti i costi!!



AHHHH BURLANDOOOOOOOOOOOOOOOOO E LA MARMOTTA CHE INCARTAVA LA CIOCCOLATA?!?!


PS: Ora cerco la licenza di Windows, se non la trovo chiamo Bill Gates per dirgli che gli devo pagare una copia!

Anonimo ha detto...

e ti è andata pure bene!! pensa se, al posto della famigliuola, ci fosse stato un motociclista? probabilmente lo avresti beccato in pieno

p.s. ci vorrebbe una rivoluzione francese del 2007..
Giuliana Catania

Fort ha detto...

"..il tesserino della mia esperienza parlamentare, l’unico documento..."

Ecco, vede. Dimentica i documenti ma, il tesserino da parlamentare no.
Quello apre tutte le porte, anche se scaduto.
Insomma, i poliziotti "hanno famiglia"

Anonimo ha detto...

Lei deve sapere che probabilmente i più indignati sono proprio i suoi elettori. Immagino che Lei consideri l'episodio un seccante e sfortunato inciampo. Invece si tratta della dimostrazione più emblematica del distacco della casta politica dalla vita quotidiana dei cittadini, quelli che conservano dignità e senso civico, coloro che in larga parte condividono i suoi valori ideali. Ha dimostrato una protervia da 1a repubblica, e questo, da parte Sua, è davvero sconsolante.
PS "..ma dove siamo,in un film di Alberto Sordi?..."

Aldo Basaglia

Marco G. ha detto...

Caro signor Burlando,
prima di tutto cerchi almeno di fare un po' più di attenzione quando è alla guida di un mezzo. Insomma andare contromano su di uno svicolo autostradale è pericoloso. Poi, dimenticare i documenti... insomma... un po' di sbadataggine?
Comunque vediamo un po' se la legge è uguale per tutti.
Ma quello che più conta: si è reso conto che far parte di una "casta" privilegiata (vero o falso che sia, ma così percepito da molti - tra cui io stesso) sta diventando sempre più difficile per voi politici? E allora perchè non inizia lei a tagliare un po' la giungla di privilegi e costi immotivati che sicuramente saranno presenti nella sua regione?
Lo faccia.
Poi potremmo iniziare ad occuparci anche delle altre caste italiane (notai, avvocati, magistrati, taxisti, ecc...)
Cordialmente
Marco G.

zeu ha detto...

Domenica ha perso una grande occasione: dimostrare di essere e di considerarsi un cittadino come gli altri, come noi. Peccato davvero: per una multa e per 4 punti sulla patente non ne valeva la pena.

Anonimo ha detto...

Devi fare una sola cosa, se sei una persona seria e un Uomo: dimetterti, devi DIMETTERTI.
Tu non puoi permetterti di non rispettare le regole e le leggi.
Hai sbagliato? capita, però noi paghiamo, paga anche tu.
Dimostra di essere un uomo politico serio e vattene.
Questo è tutto: dimissioni.
Chi sta al potere non può fare quello che hai fatto, sarebbe come se un tutore della legge rubasse.

Vattene, fai più bella figura, magari ti rieleggono.

Un Cittadino, anche Uomo.

Anonimo ha detto...

Non sono un suo amico, e l'episodio non è successo oggi.

E' poi da chiarire se è stato un gravissimo errore o ha fatto apposta fare un tratto contromano perché ha sbagliato ad imboccare una strada a senso unico.

Almeno ha un blog libero. Ma non è abbastanza.

Stefano ha detto...

All'arrivo della pattuglia della stradale il veicolo si trovava a quel momento sulla corsia regolare. Per questo motivo non è stato fatto subito il verbale.

Anonimo ha detto...

Cacciarlo dal partito ?
Ma siete matti ?
Ora Burly e' un EROE, esattamente come i suoi compari .. MELE, MASTELLA, SIRCANA, SELVA ECC ECC.

Anonimo ha detto...

Forse tutto questo è la rappresentazione della società italiana... al di là se la versione sia vera o falsa, mi chiedo in che stato di paura vive la polizia? I poliziotti sanno benissimo che fare una multa ad un parlamentare può significare la fine della propria carriera...
Immagino il terrore dei poliziotti e la frustrazione per non potere multare una palese scorrettezza.
Quindi se per una multa accade tutto ciò, immaginate cosa succede ai piani alti per questioni molto più importanti e con politici di maggior peso....
Lei non può fingere di non sapere tutto ciò :) .... quindi ha approfittato della situazione. . ..
A me di sicuro non avrebbero detto "prego, vada pure la multa le arriverà a casa. . . ." :)
All'estero si autosospendono per molto meno.

Anonimo ha detto...

Se lei, come i suoi colleghi politici, debba dare l'esempio, credo che questa italia avrebbe uno stile di vita peggiore del brasile. Fortunatamente però, la maggior parte degli italiani ha più buon senso di voi.
Le scuse e le difese proposte su questo blog, non hanno alcun significato; a prescindere che chiunque può sbagliare, voi no, perchè se sbagliate e commetete errori che voi stessi giudicate, vuol dire che qualcosa non funziona. Un domani, e premetto che passeranno parecchi anni, vorrò intrapprendere anch'io la carriera da politico, sempre se ne sarò in grado, ma fin da subito dico che se io per primo sbaglio, vuol dire che quel ruolo non posso ricoprirlo.
Se le mie parole hanno un senso, la metà della classe politica dovrebbe oggi stesso dare le dimmisioni, compreso lei naturalmente, e lasciare il posto a gente che se impone leggi e regolamenti giusti, per prima li rispetta; purtroppo però il vostro ego di potenza e superiorità, non vi permetterà mai di togliervi da un incarico senza arrivare a fine mandato; in conclusione questa italia non riuscirà mai a sollevarsi da sitazioni di disagio che negli ultimi anni ci hanno visto declassare sempre di più, finchè a governare ci saranno persone come lei, attaccate al posto di lavoro solo per la posizione che si ricopre, invece che per le capacità che si possono offrire al servizio del cittadino.


S.M. da Genova

dalla Finlandia ha detto...

Caro signor (esageriamo !) Burlando, senta questa :

in Svezia, un ministro lo scorso anno ha dato le dimissioni perché si è scoperto che non aveva pagato il canone TV...buuhh, buuhhh!!!

Lei non è nemmeno ministro (a proposito, una curiosità, la tessera dei lupetti la tiene ancora nel portafoglino ?)... ci rimette ancora meno!

Si può poi anche trovare un lavoro (vero, pensi che brivido, per la prima volta 'lavorare'), oppure può sempre ricorrere al sussidio di disoccupazione (forse è previsto, almeno per i politici disoccupati, con la tessera scaduta da ex ministro (a me senza la tessera della biblioteca non prestano nemmeno i libri, e fanno bene ... non sia mai che me ne approfitto e leggo troppo)... )...

insomma, pensi 'positivo', quante possibilità si aprono davanti a lei ...

Anonimo ha detto...

Stefano ... scusa ma come ha fatto ad essere nella corsia giusta ?

Inversione in autostrada o strdastatale ? Bene ... altra violazione !

Investigate amici poliziotti !

Anonimo ha detto...

Non credo ad una sola parola della sua "versione dei fatti", anche a me è successo di dimenticare la patente e sono stato multato immediatamente, con il dovere di presentare il documento in visione presso la polizia stradale entro una settimana. Lei ha perso la mia fiducia, il mio supporto e il partito per il quale si presenterà avrà perso il mio voto. Basta con il doppio diritto! Basta con la legge quasi uguale per tutti! Basta con i vostri privilegi di casta! Si vergogni e si dimetta se vuole dimostrare che la casta non c'è, si prenda le sue responsabilità civili invece che mentire e fornire assurde quanto inverosimili "versioni dei fatti".

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando qualunque cittadino che avesse guidato senza patente e contromano con il cellulare incollato all'orecchio sarebbe già ospite delle patrie galere e senza più l'abilitazione alla guida anche del monopattino e d'ufficio sarebbe stato denunziato all'autorità giudiziaria per tentato omicidio colposo.
Di conseguenza per dare un segno del suo ravvedimento si sarebbe dovuto dimettere dalla carica pubblica che ricopre attualmente e non si faccia chiamare più Presidente ma semplicemente dipendente dello Stato che così indegnamente rappresenta.
Un citadino qualunque che paga il suo stipendio.

Anonimo ha detto...

Il verbale è nullo,le dovevano sequestrare il mezzo in quanto sprovvisto della patente di guida,cosa vuole che le diciamo?
Errare è umano certo,ma mi creda ad un normale cittadino,non sarebbe stato riservato il suo stesso trattamento.

Saluti.

Anonimo ha detto...

"il tesserino della mia esperienza parlamentare"... è così che si chiama ora il lasciapassare dei "privilegiati"?? per giunta scaduto... come se non bastassero i tesserini dei 900 e passa privilegiati "legittimi" che siedono in parlamento... come direbbe totò: "ma mi faccia il piacere!!!"

Anonimo ha detto...

Ma chi è che ti scrive i testi?

Era suffuciente un:
"Ragazzi ho fatto una cagata fuori dal bulacco!"

Ti avremmo perdonato.

Anonimo ha detto...

SE è VERO CHE LA LEGGE è UGUALE PER TUTTI è GIUSTO CHE LEI PAGHI...MA SICURAMENTE NON è COSì...IO PER UNA STRONZATA DI CUI MI ASSUMO LE MIE RESPONSABILITà..è CIOè GUIDA IN STATO DI EBREZZA CON TASSO ALCOLEMICO PARI A 0,71 (IL LIMITE LE RICORDO è DI 0,5)..STO TUTT'ORA PAGANDO DA DUE ANNI A QUESTA PARTE..NONOSTANTE SIA STATO CONSTATATO OGGI..CHE LE MIE ALTERAZIONI ENZIMATICHE SIANO DOVUTE AD UNA STEATOSI EPATICA NON ALCOLICA..E CHE QUINDI NON DIPENDA DALL'ABUSO DI ALCOOL.
FATTO STA CHE IN QUESTI DUE ANNI SONO STATO PARAGONATO AD UN ALCOLISTA, E MI SENTO PROFONDAMENTE FERITO A RIGUARDO.
MA PURTROPPO NON AVENDO UN TESSRRINO PARLAMENTARE SCADUTO COME IL SUO DEVO STARE ZITTO.
BISOGNA FARE I COMPLIMENTI ALL'ITALIA E A CHI FA QUESTE LEGGI.
SALUTI.

g.sferra ha detto...

Lei è consapevole che gente comune per molto meno del suo errore, si è ritrovato senza patente per mesi, con tutte le conseguenze che ne possano scaturare, con un verbale pari a buona parte della propria mensilità e quanto altro ! Lei è convinto che la legge è uguale per tutti? Lo pagherebbe il mio verbale di 80 euro perchè sul motorino, con il casco e tutto, avevo le luci spente? Non dico che dovrebbe dare il buon esempio sulla guida, ma ci faccia vedere che si fa trattare come le persone normali...ci faccia vedere che per lo Stato avere un tesserino parlamentare non basta per poter violare le leggi e passarsela indenni !! Ci faccia vedere che esiste la giustizia anche per i pezzi grossi!!! Mi sà che un vday non basta...ci vuole il secolo del V...prima di cambiare qualcosa.

Anonimo ha detto...

non si fosse alzato tutto questo polverone la multa non l'avresti MAI PAGATA ma questa è solo un infinitesima parte delle porcate che vi permettete di fare voi politici con quel poco di potere che avete...Tutti a casa!

Vday

Anonimo ha detto...

Sig. Burlando,

devo dire che e' difficile poter credere alla sua versione dei fatti, anche mettendoci tutta la buona volonta'. Assumiamo pure che quanto riportato sul corriere.it sia falso (cioe' che lei avrebbe fatto almeno un chilometro contro mano incrociando e rischiando lo scontro con diverse altre macchine), assumiamo quindi che lei si sia fermato alla prima macchina incrociata. Arriva la polizia, (anche li assumiamo che quanto riportato dai giornali sia falso, cioe' che lei mostra il tesserino e riparte tronfio di una "leinonsachisonoio" impunita'... assumiamolo). I poliziotti la riconoscono e, come previsto dalla legge, lei deve mostrare un documento (cosa c'e' stato di legale fino a questo punto ancora non lo capisco) comunque andiamo avanti. E li lei ha dimenticato la patente... diamine, mettersi in macchina senza la patente... ma li lei ha dimenticato anche la carta d'identita'....e, colmo della sfortuna, ha dimenticato anche il passaporto o la tessera sanitaria. Colpa del portafogli troppo "piccolo", troppo piccolo per contenere la patente o il passaporto, ma nel quale per fortuna trova il tesserino parlamentare che da due anni non ha piu' diritto di portare con lei.

Non le sembra che ci siano troppi "assumiamo" in questa frase? non le sembra che il comune mortale possa leggittimamente sentirsi preso per i fondelli, ancora una volta, da questo suo tentativo di spiegazione??

Mi sono sforzato di crederla innocente almeno fino a quando ho letto questo post.

Francesco P.

Anonimo ha detto...

avete ragione FUNZIONA!!!
oggi ero in ritardo e per arrivare in orario al lavoro ho deciso di percorrere in contromano col mio SUV rubato un marciapiede affollato di pedoni (che disprezzo) in pieno centro, parlando al cellulare per non annoiarmi, e senza cinture perche mi danno fastidio. Sono miope ma per motivi puramente estetici non metto mai gli occhiali specie se devo guidare. Ero anche abbastanza eccittato perche oltre ad aver bevuto tre negroni a pranzo, avevo anche assunto diversi tipi di droghe tra cui cocaina. Quando ho mostrato ai carabinieri che mi hanno fermato la tessera del blockbuster scaduta, questi mi volevano ingiustamente arrestare ma poi ho detto loro che sono AMICO DI BURLANDO e questi si sono scusati mi hanno lasciato andare e mi hanno anche regalato 50 sacchi!
grazie BURLY! tvb

Anonimo ha detto...

SIAMO SICURI CHE RISULTINO ANONIMI I COMMENTI? NON CHE MI VERGOGNI DI CIO' CHE DICO, PERO', DA UNO CHE IMBOCCA L'AUTOSTRADA ALL'INCONTRARIO PRESENTANDO UNA TESSERA SCADUTA MI POSSO ASPETTARE DI TUTTO E DI PIU'!!

COMUNQUE SIA VERGOGNATI E DI ME TTI TI

>>>IL BURINO CON I RUBLI ha detto...

Cittadino Burlando....
ho ventanni e una domanda: se io andassi in giro contromano sull'innesto di una superstrada e fermassi il traffico cosa pensa che mi farebbero i poliziotti ?...se sopratutto non avessi dietro la patente ma solamente il tesserino universitario crede che mi darebbero il suo stesso trattamento ?
lei dice nel suo post questo:"Ma penso anche a questa Italia ridotta a farsi raccontare ogni giorno notizie non vere, interpretazioni manipolate.".
Notizie non vere ?...non e' vero che lei andava contromano ? non e' vero che lei non aveva la patente ?
Povera Vittima dei giornalisti...e' questa la verita' ?
SI VERGOGNI

Anonimo ha detto...

Penso che 313 commenti di disapprovazione bastino per farle capire che oggi per l'ennesima volta è stato dimostrato che la legge non è uguale per tutti, che continuando così l'italia finirà MOLTO male, che non ci si deve lamentare se le iniziative di Grillo riscuotano cosi tanto successo.
Vergognoso..

Anonimo ha detto...

Oggi mentre ascoltavo in auto la notizia su di Lei, ho visto, dietro di me nello specchietto, su un SUV l'Amministratore Delegato di una importante azienda pubblica Pisana . Una persona politica, e degna di rispetto, ma con il telefonino all'orecchio, Facile sommare la sua disavventura al telefonino in posizione proibita e avvilirsi. E non sono nemmeno un simpatizzante di Grillo.

Anonimo ha detto...

Il problema NON E' che Lei abbia preso l'autostrada contromano.
Può capitare, nessuno farebbe di proposito un'infrazione simile.
Il fatto è che l'infrazione, non Le è stata contestata SUBITO, come previsto dalla procedura.
Il fatto è che Lei ha tirato fuori il tesserino di parlamentare pur non essendo più tale e non ha ricevuto la IMMEDIATA contestazione. E ora pretende di far credere che aveva PER CASO solo quello (sarebbe alquanto singolare).
E scrive nel Suo blog che dopo 30 anni di guida Le arriva una multa!
O Lei non guida quasi mai, OPPURE...
Il fatto della multa richiesta DOPO è patetico.
Lei ha chiesto la multa solo quando i Suoi metodi di comportamento sono divenuti di dominio pubblico.
Lei è semplicemente un politico delle seconda Repubblica, nè di destra nè, tanto meno di sinistra.
Solo della seconda Repubblica...
Uno come gli altri, niente di peggio.

Anonimo ha detto...

In Svezia sono svedesi, qui siamo Italiani...

In Svezia non ci sarebbero stati:
BERLUSCONI
PREVITI
DELL'UTRI
....
non continuo perche' la conoscete bene questa lista...

Anonimo ha detto...

spero che almeno abbia il buon senso di prendersi la sanzione prevista, magari maggiorata visto il tentativo di evitarsela.
e francamente, non accorgersi per 1,5km di essere contromano regge poco come scusa.

Marco G. ha detto...

Signor Burlando, grazie per darci la possibilità di dirle quello che pensiamo.
Ma NON basta!
Lei deve spendersi in prima persona per farla finita con questa giungla di privilegi castali che inquina la politica italiana.
Si dia da fare.
Inizi dalla sua regione: tagli un pò di parlamentari regionali, tagli gli stipendi, elimini un po' di missioni inutili, tagli le auto blu, elimini le province (tutte tanto sono solo un costo).
Si dia da fare e se non ci riesce dia le dimissioni.
Faccia in modo che questa esperienza serva a qualcosa!
Prenda il toro per le corna altrimenti il toro si arrabbia e non sappiamo come andrà a finire!

lorenzo ha detto...

Caro Claudio, può succedere a tutti. L'errore grave che ritengo tu abbia fatto è chiedere scusa quando ormai il fatto era sui media. Errore tuo o di chi ti ha consigliato la conferenza stampa. Visto il momento ti hanno fatto a fette e non aspettavano altro. Chi te lo dice è Lorenzo che è sempre stato critico sia nei tuoi confronti che nei confronti dei Responsabili del Comitato (quello che dissente sempre).
Un saluto Lorenzo B. (Fustigator)

Ghevèn ha detto...

Egregio Signor Burlando,

preferisco pensare che lei sia in buona fede; ora però si sarà accorto anche lei che le strade e in particolare la segnaletica liguri confondono e uccidono... Cosí è per tutto questo Paese che vanta un tasso d'incidenti decisamente sproporzionato, rispetto ad altri Stati europei.

Da tempo sostengo e ripeto che le vite, i feriti e i danni materiali si riducono non coi limiti di velocità e i divieti assurdi, non con gli agguati all'autovelox o ad opera della pattuglia dietro la curva, bensí innanzi tutto con strade in buone condizioni e segnaletica semplice e razionale; quindi con la repressione dei comportamenti stupidi e pericolosi (come viaggiare nella corsia di centro, non dare precedenza ai pedoni e non segnalare la svolta).

Mi auguro che questa sua disavventura la faccia meditare (per poco tempo, mi raccomando: poi bisogna agire e cambiare!)

Cordiali saluti,

Ghevèn

SILVIO B. ha detto...

Burlando, non so dove lei sia, ma ovunque sia, bevo alla facciaccia sua...e alla salute mia!

Cribbio!

http://ilmegliodelciclismo.forumfree.net

Anonimo ha detto...

Speriamo che questa volta per salvarti il tuo onorevole fondoschiena non succeda come l'altra volta.... ci è bastato un sindaco magistrato ora non vorrei svegliarmi e trovarmi un assessore-magistrato.

Anonimo ha detto...

beh certo se ero io mi sa che ero gia in galera ma essendo un uomo politico eh no per carita' ma scherziamo.E poi io dovrei andare a votare? ma non fatemi ridere.tanto vai o non vai a votare le tasse aumentano sempre i politici prendono stipendi fuori dal normale e noi italiani lo prendiamo nel...se semo capiti

raptor ha detto...

claudio burlando, te e tutti i tuoi cavolo di colleghi della combriccola del potere avete rotto le balle a noi che per strada sbagliamo e puntualmente paghiamo.
non credo affato alla tua versione, o meglio, credo che questa tua risposta sia dovuta al fatto che la bomba e` esplosa e bisogna metterci una pezza.
state attenti, perche` i vostri privilegi e l'abuso che ne fate vi ha allontanato dai cittadini (dei quali dovreste essere al sevizio).
attenti perche` di questo passo i cittadini potreste
ritrovarveli ... "vicini" e magari pronti a mollarvi un ceffone alla prima occasione che vi beccano per strada a te e a tutti gli altri a prescindere dal colore politico.
mi avrebbe fatto piacere sapere che quanti hanno rischiato un grave incidente a causa della sua incivile e sprezzante della vita altrui condotta le avessero sfondato il naso a testate, purtoppo (per fortuna per lei) cosi non e` stato, si e` ritrovato davanti delle persone civili che altro non hanno fatto che avvisare le forze dell'ordine, persone che magari a causa di una multa non riescono ad arrivare alla fine del mese.

un caloroso vaffanculo, raptor.

p.s.
dei francesi amo solo la rivoluzione.... meditate

Fabio, Firenze ha detto...

Stamane, le avevo chiesto di rispondere in questo bolg e le avevo fatto notare che con il clima velenoso (con ragione) che si respira tra i cittadini sarebbe stato meglio un comunicato stampa già lunedì mattina.
Nei paesi, che dobbiamo prendere d'esempio, il politico non può sgarrare. Se abbiamo avuto un presidente del consiglio, sostenuto dalla metà del paese, pluri-inquisito, processato e assolto solo perché si è fatto le leggi che depenalizzavano i suoi reati, non significa che tutto è permesso.
Il suo è un piccolo episodio, ma se la reazione è stata questa, non le sembra il caso di portare nelle stanze della politica, sorde al campiamento, la notizia che tira veramente una brutta aria. Fare finta di nulla, parlando di massimi sistemi, sarebbe un errore. Buon lavoro

Anonimo ha detto...

Leggete fino in fondo questo commento, per favore. A mio avviso la cosa terribile sono internet e tutti gli altri media. Non posso affermare di stimare il Sig Claudio Burlando, che appartiene a questo punto alla categoria di quelli che io chiamo Microcriminali, coloro che infrangono leggi relative a reati lievi e non si rendono conto che l'uomo della strada sente il disagio di questi reati molto piu' di quanto, egoisticamente, non venga causato da reati piu' gravi, come efferati omicidi a 500Km di distanza. Sta di fatto che dopo avere iniziato a leggere i fatti su internet, la risposta del Sig Burlando e soprattutto i commenti di questo blog, ho speso una mezzoretta sui motori di ricerca ed ho visto che, ex Artt. 143 e 146, la guida appare sanzionabile per 179 - 718 Euro mentre la mancanza di patente, uno di documenti che devono essere esibiti, ex Art 180 sono 36 - 148 Euro. Forse un agente potrebbe intendere la presentazione di un documento irrilevante ai fini dell'Art 180 come un rifiuto alla presentazione dei documenti e quindi una violazione Art. 192 da 74 - 296 Euro. Facendo quindi i conti sono cifre che spaziano dai 200 ai 1100 Euro circa, assai inferiori a qualsiasi danno anche solo economico che il Microcriminale avrebbe potuto produrre. A questo punto quindi mi sembrerebbe evidente sia il corretto comportamento degli agenti, che avrebbero prodotto il verbale una volta che il Sig. Burlando si fosse presentato, nei tempi prescritti, al comando con la patente, cosa necessaria per valutare correttamente le trasgressioni, che, nei confronti del Codice della Strada, quello del Sig. Burlando, che poteva anche essere stato oggetto di smarrimento di patente entro i termini prescritti per la denuncia e quindi titolato alla guida. Diverso e' il comportamento da Microcriminale nei confronti della societa'. Il fatto che il Sig. Burlando sia personaggio politico non ha a mio avviso importanza alcuna, in quanto lo stato chiede a detti 'impiegati' il corretto espletamento delle proprie funzioni e non un comportamento 'etico'. Allo stesso modo il titolare di una impresa valuta il dipendente per il suo profitto aziendale e non deve valutarlo negativamente perche' viola il Codice della Strada o, peggio che mai, tradisce la moglie con donne di strada. Pertanto, se il conducente della macchina messo in crisi dalla guida del Sig. Burlando fosse un cittadino 'stile vecchio west', avrebbe ucciso il Sig. Burlando con la Colt, e qui purtroppo direi 'facendo cosa giusta' - e sbaglio a dire questo, ma odio i Microcriminali - e poi, dopo aver letto e visto la operativita' del Sig. Burlando, sarebbe risalito in macchina e lo avrebbe votato / non votato - in dipendenza del giudizio ottenuto dalla analisi di cui sopra - alle eventuali elezioni, ipoteticamente alla data del fatto, senza rendersi conto, ovviamente, di avere ucciso il candidato. In sintesi: non facciamo furor di popolo, analizziamo i fatti per quelli che sono ed i risultati dei politici pure. Se il Sig. Burlando e' in gamba, va tenuto, se non lo e', va rimosso, ma la guida contromano non c'entra nulla con questo, riguarda la mancanza di 'etica' di moltissimi Europei, che sono Microcriminali. E la patente lasciata a casa poi, a dire del CdS, letto da un cittadino, c'entra, giustamente, meno di ogni altra cosa. Il tesserino del Club di Topolino o da Parlamentare non deve rappresentare nulla per un agente accertatore, se no detto agente e' uno sgherro dello Sceriffo di Nottingham e va rimosso, per sicurezza nei confronti di coloro che non hanno questi tesserini.

Xorba ha detto...

Gheven,

cio' che hai scritto e' il risultato della logica di una persona dotata di buonsenso. E' assolutamente condivisibile e rispecchia l'opinione di molti di noi.
E' evidente che in Italia non si fa NULLA per la sicurezza stradale ma solo per RIMPINGUARE le casse da cui questi malfattori attingono per le loro bravate a norma di legge.

Il punto e' che, molto sinceramente, e' tempo sprecato. Non perche' sia sbagliato scriverle, ma perche' LORO (la casta, la cosca) non le leggeranno mai, ne faranno qualcosa per cambiarlo.
Se questo sistema cambiasse ha una vaga idea di quanti mai soldi in meno questa gente riuscirebbe a raggranellare? Di conseguenza, tolti i loro privilegi e bagordi, meno soldi per quelle rare i sporadiche iniziative pubbliche.

Sinceramente, caro Gheven, lei parla a questa gente come si parla con delle persone normali, che vivono nel nostro pianeta e che hanno un interesse pubblico e sociale oltre a quelli loro privati. Il fatto e' che questa FECCIA non sa neanche come sia fatto il mondo, e' gente che, se sbaglia strada, invece di fermarsi, fare ammenda e tornare indietro, accelera, tanto uno sbocco lo trova sempre... e ovviamente parlo in modo figurato.

Lei, Gheven, per caso pensa che almeno l'imbocco incriminato cambi di qualcosa? Io non ci credo neanche un po', come non credo piu' da tempo a Babbo Natale...

La saluto amichevolmente e cordialmente.

Xorba

Michele ha detto...

La cosa che più mi indigna, naturalmente, non è l'infrazione di per sè, anche se estremamente pericolosa: ci poteva scappare il morto. Quello che mi irretisce è il suo comportamento successivo. Il suo indecente atteggiamento (tesserino da parlamentare scaduto) ha confermato che pensate di appartenere alla casta degli intoccabili e dei privilegiati.

Questa storia deve finire!!

Ogni sua giustificazione non è credibile nè accettabile. Non offenda la nostra intelligenza raccontandoci storielle. Qualsiasi altro cittadino sarebbe stato verbalizzato immediatamente e il veicolo sequestrato. Non possiamo più accettare questo stato di cose.

Ecco perchè il V-Day sta trascinando i cittadini.

Se fosse per me, tra l'altro, la patente gliela revocherei a vita, caro Burlando.

Anonimo ha detto...

Però... Burlando mi fa un po' pena... insomma, la sua marachella l'abbiamo saputa.
Ma quelle di tanti altri aderenti alla CASTA, anzi alle CASTE (di casta non ce n'è una sola) non le conosciamo!
Insomma lui deve proprio pensare "Perchè solo io devo pagare? Non è giusto!"
Gia proprio come dicev io io da piccolo alla mia mamma.....

Anonimo ha detto...

Non ho voglia neanche di argomentare il mio commento, le dico solo che lei mi fa tristezza e rabbia. Tristezza perché molte persone oneste si sono fidate di lei e le hanno concesso il loro voto, rabbia perché è lei che spende anche i miei soldi.
Veramente, recuperi un po' di dignità, si dimetta, se ne vada, si vergogni.
Non voglio pensare a cosa poteva succedere agli occupanti della vettura che ha rischiato di urtare.
SE NE VADA ! Dimostri di essere una persona seria, se ne vada.

Mauro da La Spezia

Anonimo ha detto...

caro nostro dipendente ma ci vuole prendere per il culo ?
se io fossi stato al suo posto , pensa che la polizia mi avrebbe lasciato andare (etilometro , accertamenti vari ecc..)?
ma chi vuole prendere in giro ?
perche' non ha fatto vedere la tessera della biblioteca ?
la carta d'identita' lei non ce l'ha ?
mi vuol far credere che ha tirato fuori la tessera da parlamentare....cosi' per caso ?
ci mancherebbe anche che non pagasse la multa.....

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 630   Nuovi› Più recenti»